Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 23-08-2012 13:08
in Attualità | Visto 2.428 volte
 

Un bidone per il ministro

Pubblicata questa mattina sul Corriere della Sera una pagina a pagamento del Comitato per la salvaguardia del Tribunale e della Procura di Bassano del Grappa, in vista del Consiglio dei Ministri di domani

Un bidone per il ministro

Gli attivisti del Comitato davanti alla gigantografia che riproduce la pagina a pagamento sul "Corriere" (foto Alessandro Tich)

Un sacco di immondizie, l'insegna del Tribunale e della Procura della Repubblica e gli alamari di una toga gettati in un bidone tricolore.
Sopra l'immagine, la scritta “A Bassano del Grappa con la chiusura del tribunale si gettano 12 milioni di euro”.
E' il contenuto, di sicuro effetto mediatico, dell'inserzione a pagamento commissionata dal Comitato per la salvaguardia del Tribunale e della procura della Repubblica di Bassano del Grappa e apparsa questa mattina a tutta pagina sul Corriere della Sera.
Dopo la riunione dell'altroieri in Sala Tolio - nel corso della quale il Comitato aveva concordato le nuove iniziative a sostegno del mantenimento del palazzo di giustizia in città -, la pagina pubblicitaria è stata realizzata in tempo record: just in time, in vista della nuova seduta del Consiglio dei Ministri convocata per domani, venerdì 24 agosto, con il dossier sul decreto taglia-tribunali ancora presumibilmente all'ordine del giorno.
Affidata all'estro creativo del presidente di Confcommercio Bassano Luca Maria Chenet, grafico pubblicitario e contitolare di un'agenzia di marketing e comunicazione, l'inserzione è siglata dalla Provincia di Vicenza (con logo), dal Comitato per la salvaguardia del Tribunale e dal coordinamento delle categorie economiche del territorio.
Il messaggio a pagamento viene inoltre rafforzato con il seguente testo:

“Con la soppressione del Tribunale e della Procura della Repubblica vengono:

IGNORATI i pareri favorevoli delle Commissioni Giustizia di Camera e Senato, CALPESTATA la volontà popolare espressa dalla raccolta di firme dei cittadini del circondario, TRADITA la volontà del Parlamento espressa nella Legge Delega, CONDANNATO alla chiusura l'efficiente Tribunale di Bassano del Grappa, SPERPERATI 12 milioni di Euro dei contribuenti spesi per la realizzazione della “Cittadella della Giustizia”, AGGRAVATI i costi per il cittadino.”

La pubblicazione dell'inserzione sul primo quotidiano nazionale ha dato lo spunto, questa mattina in via Verci, a una nuova azione di sensibilizzazione pubblica degli instancabili attivisti del Comitato, che hanno allestito un banchetto con una gigantografia della pagina pubblicitaria, riportata anche in un volantino che è stato distribuito ai cittadini. Oltre a via Verci, il grande manifesto della pagina sul "Corriere" è stato esposto in altri punti simbolici della città: davanti al Tribunale, davanti alla Cittadella della Giustizia, davanti al Municipio e sul Ponte degli Alpini.
Altre iniziative sono già in cantiere: se il governo, nella riunione di domani, non si discosterà dalle decisioni già prese, le prossime azioni - anticipano i promotori - saranno ancora più clamorose.