Pubblicità

Pubblicato il 12-06-2021 07:51
in Libri | Visto 4.008 volte

Come fratelli

Ieri sera, venerdì 11 giugno, la prima delle sei serate di Walkabout, a Villa Angaran San Giuseppe, nel cartellone anche del Festival biblico

Come fratelli

Walkabout, nel parco di Villa Angaran San Giuseppe

Dal palco allestito nel parco di Villa Angaran San Giuseppe, sotto una pagoda di luci, ha fatto il suo esordio ieri sera la prima delle sei serate di “Walkabout-Perdersi e trovarsi nei libri”. La rassegna 2021 organizzata in collaborazione con la Biblioteca civica e la libreria Palazzo Roberti ha iniziato il suo cammino scegliendo un tema quanto mai attuale, dopo tanti mesi di restrizioni e di isolamento: “Fratelli e sorelle”.
L’incontro rientrava nel cartellone di eventi "People First Park", organizzato dalla direzione artistica della Villa in collaborazione con molti enti e associazioni del territorio, e anche nel programma di appuntamenti del Festival biblico, insieme a “Eden, la danza di un mondo perfetto”, che avrà luogo oggi, sabato 12 giugno, ai Giardini Parolini e all’itinerario “Sorelle, testimoni”, che si svolgerà con ritrovo alla Fondazione Pirani Cremona nel pomeriggio di domenica 13.
Tante intersezioni dunque, come quelle tra le parole dei libri che hanno accompagnato la narrazione all’interno del tema scelto.
Diretta da Enrico Zarpellon, che ha fatto anche da voce narrante insieme a Marta Gamba, la serata che ha portato in viaggio tra i libri e la buona letteratura è stata accompagnata da musiche curate da Marco Lo Giudice. La formula è quella mutuata da una pratica aborigena diventata poi del tutto urbana, in questa veste spesso generatrice di performance e azioni condivise, qui rivisitata in chiave da falò, stanziale e contemplativa, con privilegiata la dimensione dell’ascolto collettivo.
Da David Foster Wallace a Clarice Lispector, da Giovannino Guareschi a Natalia Ginzburg, e tra gli altri, guardando ai grandi capolavori del passato, dall’Amleto alle tragedie di Edipo e dei suoi figli, fino a terminare con la lettura della celebre scena finale di Furore, di John Steinbeck, il rapporto tra fratelli (e sorelle) — la distinzione ribadita anche parlando di fratellanza universale, perché l’Italiano ha questa tendenza alla prevalenza del maschile e pare necessario sottolineare cosa si sotto intenda — è stato guardato da vicino prendendo a prestito le parole e lo sguardo attento, spesso veggente, della letteratura d’autore, in spazi ampi dal racconto al romanzo alla poesia.
Al termine della serata, grazie alla collaborazione con la libreria e la biblioteca, è stato possibile acquistare o prendere in prestito libri e romanzi da cui sono strati tratti i passi letti e narrati.
I prossimi appuntamenti della rassegna Walkabout:
giovedì 24 giugno, il tema guida sarà “Sottomondi”;
giovedì 15 luglio si leggerà “A casa”;
giovedì 29 luglio, attraverso le pagine della letteratura ci si soffermerà sulle “Soglie”;
giovedì 26 agosto ci si perderà nelle “Strade nel bosco”;
giovedì 30 settembre “Walkabout” sarà in compagnia di ospiti.
La partecipazione è su prenotazione: walkabout@villangaransangiuseppe.it

Pubblicità

Opera EstateMostra

Ultimora

Più visti