Pubblicità

Pubblicato il 22-05-2021 08:09
in Danza | Visto 3.501 volte

Via alla danza urbana

C’è tempo al 21 giugno per le iscrizioni ai due programmi gratuiti proposti dal CSC con due laboratori gratuiti di danza rivolti a giovanissimi

Via alla danza urbana

workshop di B.Motion danza (foto d'archivio)

L’estate bassanese si arricchisce di nuove proposte artistico-formative dedicate alla danza rivolte a giovani dai 13 fino ai 18 anni con due laboratori condotti dalle coreografe Linda Hayford e Adriana Borriello. C’è tempo al 21 giugno per iscriversi ai due programmi gratuiti proposti dal CSC (Centro per la Scena Contemporanea) che invitano i più giovani, dopo il periodo di restrizioni dovute alla pandemia, a ripartire dal corpo, dalla relazione con gli altri, dal creare senso di appartenenza a piccole e nuove comunità, aprire nuovi dialoghi con coetanei, ma anche con artisti.
In nove incontri che si svolgeranno a luglio (nei giorni 1,2,5,6,7,8,9,12 e 13 luglio, dalle ore 10 alle 13), Linda Hayford, connessa dalla Francia, guiderà nelle attività i partecipanti, coordinati da un’artista locale della danza che supporterà e faciliterà il dialogo a distanza.
Il laboratorio è parte del progetto europeo “Shape It”, sostenuto dal programma Creative Europe dell’Unione Europea dedicato alla danza e al giovane pubblico. La coreografa e performer guiderà un percorso di introduzione al krumping e ai temi del suo spettacolo intitolato AlShe/Me, che ha come punti-chiave il rapporto tra fratelli e sorelle, il cambiamento, l’empatia e l’influenza delle persone l’una sull’altra.
L’iniziativa è gratuita, aperta a giovani tra i 14 e i 18 anni, anche senza esperienze di danza, che vogliano conoscere una forma di espressione di sé attraverso il movimento, in particolare mediante il krumping — stile nato nei primi anni 2000 come forma di danza "urbana" della comunità afro-americana del sud di Los Angeles, in California.
Dal 20 al 31 luglio, al Giardino Parolini, si svilupperà poi il percorso di formazione e creazione coreografica "Teen Motion", di Adriana Borriello, parte dell’azione ResidanceXL del network italiano Anticorpi XL. Il percorso, anch’esso gratuito, è rivolto a giovani tra i 13 e i 18 anni, e porterà all’allestimento di una creazione che sarà presentata al pubblico sabato 31 luglio, nell’ambito di Operaestate Festival.
Adriana Borriello si è formata alla scuola di Maurice Béjart e ha partecipato alla nascita del gruppo belga “Rosas” di Anne Teresa de Keersmaeker, collaborando alla creazione e danzando nello spettacolo-manifesto della compagnia, Rosas danst Rosas bit.ly/3fBz7zp. Attualmente è direttrice artistica di AB Dance Research e del programma di formazione triennale per danzatori e coreografi “Da.Re. Dance Research”.
Nel corso dell’estate, si svolgeranno inoltre le consuete proposte dei programmi LIFT per l'accompagnamento alla formazione professionale rivolto a danzatori e coreografi in erba di età compresa tra i 13 e 20 anni, e di Mini B.Motion, l'iniziativa formativa dedicata ai giovanissimi danzatori dagli 8 ai 13 anni, che prevede lezioni pratiche insieme alla visione di spettacoli programmati nell’ambito di B.Motion.

Pubblicità

Mostra

Ultimora

Più visti