Pubblicato il 12-02-2017 11:37
in Magazine | Visto 1.378 volte

Modalità lettura - n.1

Al via da lunedì 20 febbraio, in Carteria Tassotti, un ciclo di tre serate dedicato a un grande romanzo: Errore e passione, di Theodor Fontane

Modalità lettura - n.1

dal film: Noi, i ragazzi dello Zoo di Berlino

Prenderà il via lunedì 20 febbraio, in Carteria Tassotti, un corso di lettura intitolato: “La passione che divora”. L’associazione culturale “Orizzonti di carta”, all’interno del suo programma primaverile, propone tre serate, il lunedì – l’appuntamento è settimanale – in cui il docente, il critico letterario Marco Cavalli, inviterà a un incontro ravvicinato con un classico della letteratura.

Errore e passione (in alcune edizioni Amori, errori), scritto da Theodor Fontane nel 1887, sarà il libro protagonista del ciclo di serate.
Autore del celebre Effi Briest, Fontane in questo romanzo, che fu molto osteggiato dalla critica dell’epoca, presenta uno dei suoi grandi personaggi femminili e tratteggia un affresco magistrale della società berlinese negli ultimi anni dell’Ottocento. Le donne sono raccontate sempre con sensibilità e umanità da questo grande esponente del realismo tedesco: sono comprese e mai condannate anche quando sbagliano, o si rendono colpevoli di azioni che per la società “civile” sono inaccettabili; ragazze e donne sono guardate da Fontane con occhio attento e curioso, a tratti anche distaccato, ma mai paternalistico.
Il romanzo narra la storia d’amore tra la stiratrice Lena Nimptsch e il barone Botho von Rienäcker, ufficiale dell’esercito prussiano. I due si conoscono il lunedì di Pasqua durante un giro in barca nel parco della città, gita in cui la giovane Lena incorre in un incidente e il barone interviene a salvarla. Tra i due nasce subito una vicinanza che presto si trasformerà in amore. Botho frequenta la casa della ragazza, una dimora umile collocata vicino allo Zoo di Berlino, e simpatizza con le figure che ruotano intorno alla sua vita: la madre adottiva di Lena, la signora Nimptsch, e la signora Dörr, una vicina di casa – altri due personaggi femminili caratterizzati da Fontane in modo indimenticabile.
A guidare lo sviluppo delle vicende raccontate nel romanzo sono soprattutto i dialoghi, creati ad arte dallo scrittore.
Lena è consapevole che la relazione con il barone non ha futuro, a causa delle chiusure imposte dalle convenzioni dell’epoca. A Botho viene presto ricordato un impegno preso in passato, un dovere di quelli che a buon prussiano non è dato di poter evadere: gli viene rammentata la promessa di sposare la giovane, ricca e leggera cugina Kätherina von Sellenthin, il cui immenso patrimonio darà la possibilità ai von Rienäcker di poter ripagare un prestito che altrimenti sarebbe impossibile rimborsare – col pericolo di un danno, anche d’immagine, irreparabile.
Prima di prendere una decisione, Botho propone a Lena una gita fuori città; durante il breve volo quasi nuziale, emergerà chiaramente, agli occhi di entrambi, il potere schiacciante del condizionamento sociale che soggioga le loro vite.
Lo Zoo umano, con le sue gabbie, di Berlino o d’altrove, è il protagonista in sottotraccia della storia d’amore, e d’errore, raccontata da Fontane.

Gli appuntamenti avranno inizio alle ore 20.30. Per informazioni info@orizzontidicarta.org

LIBERTÀ È PAROLA #LIVE - Speciale natalizio: “Una poltrona per due”

Ebbene sì, è il Direttore di Bassanonet.it Alessandro Tich a condurre quest’anno lo #specialenatalizio di Libertà è Parola. Anche quest’anno...

Più visti