Laura Vicenzi
bassanonet.it
Pubblicato il 02-02-2017 07:54
in Concorsi | Visto 1.380 volte
 

Comunicare... ad arte

Venerdì 17 febbraio è il termine ultimo per partecipare alla V edizione della Biennale dell’Incisione e della Grafica "Città di Bassano del Grappa"

Comunicare... ad arte

Palazzo Sturm

C’è tempo fino a venerdì 17 febbraio, per partecipare alla quinta edizione della Biennale dell’Incisione e della Grafica bandita dal Comune di Bassano-Musei Biblioteca Archivio.
Memore della grande eredità dei Remondini, il cui museo è stato inaugurato dieci anni fa, nel 2007, a Palazzo Sturm, il concorso “Città di Bassano del Grappa” si propone di contribuire alla promozione e alla valorizzazione della ricerca legata all’arte incisoria, e in modo specifico, in questa nuova edizione, anche alla valorizzazione “ad arte” del patrimonio museale locale: Comunicare i Musei di Bassano del Grappa è il tema cesellato dagli organizzatori a cui dovranno attenersi rigorosamente gli artisti partecipanti.
L’organizzazione tecnica è affidata ai Musei Biblioteca Archivio e all’associazione culturale Scuola di Grafica “Remondini”. La Biennale è riservata alle opere incisorie, cioè calcografiche, bulino, puntasecca, maniera nera, acquaforte, acquatinta, tecnica mista e xilografie, su legno di filo e su legno di testa, linoleografiche, nonché su altri materiali affini, quali il plexiglass, usati con lo stesso procedimento tecnico.
Da quest’anno, sarà possibile partecipare anche nella sezione dedicata alla grafica contemporanea, intesa nell’ampia accezione di produzione di opere visive con tecniche e strumentazioni informatiche, comprese le opere di animazione.
Saranno 25 le opere selezionate esposte alla Biennale. Tra queste verranno assegnati due premi: un Premio Giovani, destinato a un artista di età inferiore ai 35 anni, e il Premio Biennale “Città di Bassano del Grappa”. Ai vincitori, il Museo riserverà una mostra monografica nel corso della futura edizione della Biennale. Nel 2015, il Premio Biennale era stato assegnato all’irlandese Aoife Layton; per la sezione “Giovani”, la vincitrice è stata la padovana Lara Monica Costa.
La manifestazione 2017 sarà ospitata a Palazzo Sturm e in Galleria Civica, al Museo, e l’allestimento sarà curato dall’Area III Cultura del Museo, supervisionata dalla Direttrice Chiara Casarin.
La Biennale sarà inaugurata il 1 aprile e rimarrà aperta fino al 21 maggio.
Il bando è reperibile nel sito del Comune, nella sezione Concorsi.