Marostica
Marostica

Redazione Redazione
Bassanonet.it

Teatro

La guerra di Peter Pan

Operaestate Festival: debutta a Pove del Grappa la storia del “Soldato Peter Pan”, ispirata al libro di Ferdinando Celi e dedicata del giovane soldato ungherese, omonimo del celebre personaggio di fantasia, morto in guerra sul Grappa

Pubblicato il 14-07-2015
Visto 2.546 volte

Marostica

Debutta in prima nazionale il 16 luglio alle 21.20 a Pove del Grappa in Piazza degli Scalpellini la misteriosa e ammaliante storia del soldato Peter Pan, omonimo del bambino che non voleva crescere di Barrie, tratta da un racconto di Ferdinando Celi e portata in scena da Pantakin Commedia / Associazione Cikale Operose.
Lo spettacolo, promosso dal Comune di Pove del Grappa e inserito all’interno del cartellone di Operaestate Festival Veneto, per la sezione “Grande Guerra”, dedicata all’anniversario del primo conflitto mondiale, vede protagonista un personaggio misterioso che condivide il nome con un noto eroe letterario.
Una storia vera, raccontata dal compianto giornalista Ferdinando Celi, a cui è dedicato lo spettacolo e dal cui libro è liberamente tratto il testo.

fonte immagine: spicchidilimone.blogspot.com

La storia parla di Pèter, un ragazzo ungherese in carne ed ossa, curiosamente omonimo del protagonista della favola di Barrie, deceduto in battaglia a pochi giorni dal termine del primo conflitto mondiale.
Sepolto al Sacrario del Monte Grappa, presso la sua tomba - nel settore nord, la numero 107 - da sempre avviene un fatto curioso: qualcuno posa ogni giorno fiori di campo, sassi di montagna e piccole conchiglie.
È questo che ha scatenato la curiosità di Celi, che scoprì molte coincidenze tra i due Peter ma con una sostanziale differenza: se il Peter Pan delle favola è il ragazzo che non vuole crescere, il soldato Péter Pan, diversamente dal suo omonimo, non viveva in una favola, non poteva volare, e, come tutta una generazione, fu arruolato ed inviato suo malgrado al fronte, dove morì il 19 settembre 1918.
La sua dura vicenda, a distanza di cent’anni, ci mette al confronto con l’atroce attualità dei ragazzi-soldato, per i quali la guerra inizialmente è un’idea, semplice ed elettrizzante, nella realtà invece si rivela talmente spaventosa e terrificante da uccidere ogni fantasia.
Da un’idea di Giampaolo Fioretti (Cikale Operose), per la drammaturgia di David Conati, con la regia è di Michele Modesto Casarin (Pantakin Commedia), e il supporto di dramaturg di Marco Gnaccolini. Liberamente tratto dal romanzo omonimo di Ferdinando Celi. In scena: Michele Modesto Casarin, Matteo Fresch e Pierdomenico Simone.

Ingresso: 8 - 10€, info e prenotazioni: Biglietteria del Festival 0424.524214
Il programma completo su www.operaestate.it

Più visti

1

Attualità

11-08-2022

Il quadro del Caravaggio

Visto 7.049 volte

2

Attualità

11-08-2022

C’era una volta Maria Meccanica

Visto 6.819 volte

3

Politica

12-08-2022

Cantando sotto la pioggia

Visto 6.728 volte

4

Attualità

16-08-2022

Tiramisù

Visto 4.972 volte

5

Imprese

11-08-2022

Latte millesimato

Visto 4.819 volte

6

Teatro

11-08-2022

Su fazzoletti di terra

Visto 3.508 volte

7

Attualità

17-08-2022

Bastion Contrario

Visto 3.380 volte

8

Danza

16-08-2022

B.Motion emoziona in danza

Visto 2.346 volte

9

Politica

18-08-2022

Bassanese per finta

Visto 947 volte

1

Attualità

26-07-2022

Il Genius della lampada

Visto 8.589 volte

2

Industria

27-07-2022

Le “Radici Future” crescono con la seconda edizione

Visto 8.536 volte

3

Attualità

10-08-2022

Tu mi turbi

Visto 8.309 volte

4

Politica

28-07-2022

Circus Pavan

Visto 7.673 volte

5

Politica

28-07-2022

La Novenovela

Visto 7.350 volte

6

Attualità

19-07-2022

Colpo di Genius

Visto 7.316 volte

7

Attualità

28-07-2022

Parco RAASM, la grande Oasi del territorio

Visto 7.174 volte

8

Cronaca

19-07-2022

Signore delle cime

Visto 7.169 volte

9

Politica

22-07-2022

Lucy in the Sky with Diamonds

Visto 7.065 volte

10

Attualità

11-08-2022

Il quadro del Caravaggio

Visto 7.049 volte