Pubblicato il 25-10-2013 13:07
in Life & Style | Visto 2.610 volte

Ed ecco a voi l'orto “sinergico”

La nuova frontiera dell'agricoltura fai da te. Se ne parla in una serata a Cartigliano organizzata dal locale gruppo del Movimento 5 Stelle

Ed ecco a voi l'orto “sinergico”

Un esempio di "orto sinergico": niente zappatura, nè concimi o fertilizzanti

A Cartigliano, venerdì 25 ottobre alle ore 20.45 presso l'ex biblioteca comunale di via Ferrazzi, avrà luogo la serata informativa su “l'orto sinergico” tenuta da Federico Ceccato del gruppo Agrincolti e organizzata dal Movimento 5 Stelle di Cartigliano.
Lo scopo della serata è quello di illustrare e condividere una nuovo modo di concepire il nostro orto domestico, nel quale si crea una relazione sana con la terra e tra le persone che la coltivano.
“Coltivare il proprio orto - afferma una nota degli organizzatori - non significa solo prodursi le verdure, ma significa anche cura dell'ambiente, responsabilità sociale, educazione delle nuove generazioni, influenza politica, sociale ed economica: un orto è tutto questo. Tuttavia nella nostra cultura agricola la relazione con la terra è stata distorta dai processi industriali, legati al petrolio, ai fertilizzanti chimici, ai pesticidi, ai diserbanti, all'uso dei macchinari pesanti e all'inevitabile devastazione dei suoli, delle falde e dell'aria. E' proprio da questo sfondo critico che nasce l'agricoltura sinergica che capovolge completamente gli schemi industriali a favore di un ritorno delle persone alla terra.”
“L'agricoltura sinergica - continua il comunicato del M5S Cartigliano - è una tipologia di relazione col terreno che crea più energia di quella che prende, salvaguardando i suoli, le falde, e le relazioni umane. La priorità è data alla fertilità della terra, alla bellezza, alla forma delle aiuole, ai fiori, e con tutto questo consente alte rese in qualità e quantità. L'orto non necessita di zappatura, concimi e fertilizzanti e vi coesitono ortaggi di ogni tipo e ad ogni stadio di crescita.”
“Tutto si basa sul principio che l'unione fa la forza - aggiungono i promotori -. Si tratta di sinergia, ovvero la collaborazione di ogni parte per il raggiungimento di uno scopo comune. E quale può essere lo scopo in un sistema tutto sommato “artificiale” com'è l'orto? Far si che tutto tenda a riproporre un sistema naturale, con il minimo intervento umano: in natura nulla va sprecato e anche ciò che muore è necessario per la produzione di altra vita.”
Nel corso della serata si potrà capire e valutare il tema anche senza possedere terra, in quanto ultimamente sono sempre di più gli accordi presi tra chi ha troppa superficie e non può gestirla e chi non ne ha, ma pensa a mantenerla raccogliendone i frutti. Si raccoglieranno gli indirizzi e-mail degli interessati a fine serata per eventuali approfondimenti sul tema, corsi, o collaborazioni.
“La partecipazione - conclude M5S Cartigliano - è gratuita ed è rivolta a tutti, ma soprattutto a chi ama la terra e ricerca prospettive migliori per il proprio futuro, per i suoi figli e per i figli dei propri figli.”

LIBERTÀ È PAROLA #LIVE: “VIAGGIO AL CENTRO DEL PARLAMENTO” - Ospite: Vittoria Gheno

Seconda puntata di #libertàèparolalive. Direttamente da #Roma, questa settimana torna a trovarci Vittoria Gheno, la nostra giovane concittadina,...

Più visti