Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 02-04-2020 18:59
in Attualità | Visto 3.260 volte

Cuoco amico

“Dedichiamo del tempo a chi non ne ha”. L’appello di Teochef a fornitori, aziende e colleghi ristoratori. Loro donano le materie prime, lui le trasforma in cose buone da mangiare, consegnandole al personale sanitario del San Bassiano

Cuoco amico

Matteo Zanus-Teochef col direttore medico dell’Ospedale San Bassiano dr. Antonio Di Caprio

“Dedichiamo del tempo a chi tempo non ne ha. Questo è un appello a fornitori, aziende, colleghi ristoratori e a tutte quelle persone in grado di fornire un buon pasto all’Ospedale San Bassiano. Aiutiamo medici, infermieri e operatori sanitari a mangiare qualcosa di buono (e consolatorio), in queste giornate di lavoro infinite e durissime. Non è molto certo, non sarà mai abbastanza rispetto a quello che ogni giorno stanno facendo per noi tutti. Ma possiamo renderci utili, facendo quello che sappiamo fare: cucinare.”
L’appello è stato lanciato alcuni giorni fa sui suoi canali social da Matteo Zanus, conosciuto ai buongustai come TeoChef, titolare del locale Cucina Teochef in borgo Angarano.
Anche lui, come tutti i suoi colleghi, sta affrontando le traversie economiche dei Corona Times: ristorante chiuso fino a nuovo ordine, servizio di consegna di pietanze a domicilio per chi lo richiede. Ciò tuttavia non gli ha impedito di promuovere questo piccolo ma significativo progetto per dare un segno di vicinanza al personale ospedaliero impegnato a fronteggiare l’emergenza in corso, a cui è destinato il cibo preparato per l’occasione.
“Un piccolo sforzo per noi - scrive ancora il messaggio social -, un aiuto concreto per loro, per chi ogni giorno lotta contro questo nemico invisibile.”
“Con questo post - spiega Teo - ho voluto fare un appello a tutti coloro che volessero partecipare con un contributo personale, che vada da un semplice chilo di farina al bancale di uova. Ognuno doni quello che può. Io mi interesso alla trasformazione della materia prima reperita e a consegnare il tutto all’Ospedale San Bassiano.”
Le risposte all’invito del creativo ristoratore non stanno mancando, anzi.
Tra le donazioni ottenute, un quintale di farina dal mulino che lo rifornisce, 15 chili di pane bio da un forno di Isola Vicentina, ricotta fresca da un caseificio di Montegalda. La solidarietà gastronomica, in questo senso, supera i confini territoriali dell’Ulss 7 Pedemontana. Altre donazioni di materia prima alimentare stanno arrivando, pronte ad essere trasformate dall’intraprendente chef bassanese. La scorsa settimana Teochef ha preparato e consegnato all’Ospedale 150 focacce col prosciutto cotto e per domani è in programma un’altra consegna. Per la serie: cuoco amico.

Bassanonet TV

Libertà è Parola

Libertà è Parola: "Italia digitale: nessuno sia lasciato indietro"

L’Italia, un paese che, come tutti, si è dovuto “scoprire” digitale per rispondere all'emergenza. Oggi, di fronte ad un futuro che nasconde...

Più visti