ELEZIONI
Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 16-11-2018 13:22
in Attualità | Visto 1.018 volte
 

Si INCOmincia

Restauro Ponte: firmati questa mattina in municipio il contratto di appalto e il verbale di cantierabilità con la INCO Srl di Pergine Valsugana

Si INCOmincia

L'incontro in municipio per la firma del contratto

Signore e signori, si INCOmincia. E questa volta sul serio. L'Amministrazione comunale e l'impresa INCO Srl di Pergine Valsugana (Tn) hanno firmato questa mattina in municipio a Bassano il contratto di appalto e il verbale di cantierabilità per l'intervento di ripristino e consolidamento del Ponte di Bassano.
La firma è stata apposta “senza riserve”, come sottolinea il vicesindaco Roberto Campagnolo e come conferma a Bassanonet il titolare dell'azienda trentina geom. Luca Conci. “I lavori - afferma un comunicato trasmesso in redazione dal Comune - possono finalmente riprendere potendo sfruttare la cosiddetta “finestra invernale”, che inizia il prossimo 10 dicembre, come auspicato dall'Amministrazione comunale all'indomani della rescissione contrattuale con la ditta Vardanega lo scorso 3 maggio.”
“Dalla data in cui è stato rescisso il contratto in danno con la precedente ditta, a causa di gravi ritardi e inadempienze della stessa - dichiara nella nota il sindaco Riccardo Poletto -, sono state risolte molte questioni fondamentali per il proseguimento dell'opera.”
“In particolare, dopo avere redatto lo stato di consistenza dei lavori effettivamente fin qui realizzati - aggiunge Poletto -, è stato chiesto il pagamento alla precedente ditta di due importanti somme: il 10% dell'intero importo contrattuale per la risoluzione per la risoluzione in danno e le spese legali, pari a circa 470.000 euro - richiesta su cui era stata fatta resistenza che il Comune di Bassano ha vinto in due gradi di giudizio - e la restituzione dell'anticipo versato a suo tempo alla Vardanega, al netto dei lavori svolti, pari a circa 700.000 euro. Un totale di 1.170.000 euro, già entrati nelle casse comunali.”
Lo stesso comunicato stampa ricorda che “parallelamente è stato aggiudicato, con determinazione dirigenziale, l'appalto alla INCO fino ad arrivare, oggi, alla firma del contratto”. “Riprende oggi il cammino per il restauro del Ponte degli Alpini iniziato due anni e mezzo fa con la INCO - commenta il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Roberto Campagnolo -. Confidiamo ora nel massimo impegno da parte di tutti per completare nel migliore dei modi e nei tempi più rapidi il restauro del simbolo della nostra città. L'incontro di questa mattina e i confronti di queste ultime settimane avuti con l'appaltatore, in spirito di grande collaborazione, ci fanno essere fiduciosi.”
“Cercheremo di fare tutto quello che c'è da fare nel migliore dei modi - dichiara il titolare INCO Luca Conci al vostro cronista -. La finestra lavorativa va da gennaio ad aprile. Utilizzeremo dicembre per fare le ture e entrare in alveo, poi partiremo col restauro sulle stilate 1 e 2.”