ELEZIONI
Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 13-10-2017 12:57
in Politica | Visto 4.084 volte
 

Filiale di Cassola

Duro comunicato della Lega Nord di Romano d'Ezzelino sulle variazioni di bilancio e sui primi 100 giorni dell'amministrazione Bontorin. “La campagna elettorale è finita e i nodi vengono al pettine”

Filiale di Cassola

Il municipio di Romano d'Ezzelino (archivio Bassanonet)

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa, trasmesso in redazione dalla sezione di Romano d'Ezzelino della Lega Nord-Liga Veneta:

COMUNICATO

Sabato scorso alle 15 si è svolto il consiglio comunale di Romano d’Ezzelino che ha segnato il superamento dei primi cento giorni dell’amministrazione Bontorin .
Risultati? Lasciamo parlare i fatti e i numeri dati dalle variazioni di bilancio approvate dalla maggioranza con il nostro voto contrario:

AZZERATI I FONDI PER I SERVIZI DI SORVEGLIANZA DELLA POLIZIA MUNICIPALE: in periodi come questi, prova ne siano i vandalismi che recentemente hanno colpito Romano in più parti del territorio come mai prima, fa emergere la realtà. La sicurezza non è mai stata una priorità di questa amministrazione, noi lo sapevamo, ora parlano i fatti;

AZZERATI I FONDI PER LA PROGETTAZIONE DELLA ROTATORIA tra via MOLINETTO e via DE GASPERI: 15.000 Euro risultato di un accordo tra l’amministrazione Olivo e la Provincia di Vicenza per risolvere un (vero) punto nero della viabilità locale e provinciale con un accordo per la co-progettazione dell’opera (a questo punto sparita da ogni programmazione).

AZZERATI I FONDI PER LA MESSA IN SICUREZZA DELL’ASILO NIDO COMUNALE CON LA NORMATIVA ANTI INCENDIO: 37.000 euro cancellati a pregiudizio della sicurezza di tutti i bambini ospiti e utenti di una struttura che è e resta, una delle migliori del Veneto come servizi e progettualità. Confermiamo: la sicurezza non è una priorità di Bontorin.

AZZERATI I FONDI PER IL PROGETTO SPAZIO COMPITI: 5.000 euro in meno per cancellare un servizio diretto ad aiutare tutti quei ragazzi in difficoltà familiare o altro che permetteva loro di avere un luogo sicuro e sorvegliato con operatori professionali dove poter fare, seguiti, i compiti.

AZZERATI I FONDI PER I SERVIZI CULTURALI RIVOLTI ALLA POPOLAZIONE: 6500 euro eliminati in modo da cancellare le iniziative culturali che la nostra amministrazione aveva stanziato a favore dei cittadini di Romano per uscite all’arena di Verona per spettacoli lirici, per visitare le Ville Venete, per visitare mostre e musei. La cultura come la sicurezza: via tutto!

AZZERATI I FONDI PER LE USCITE DIDATTICHE delle scuole di Romano, fondi che la nostra amministrazione aveva sempre investito per arricchire l’offerta culturale delle scuole diretta ai ragazzi.

AZZERATA LA REALIZZAZIONE DELLA PISTA CICLABILE DEDICATA AI BAMBINI E ALLA SICUREZZA STRADALE PROGETTATA DALLA NOSTRA AMMINISTRAZIONE nel parco di via XXV APRILE a San Giacomo. Un servizio unico nei comuni al di qua del Brenta, ma che evidentemente non interessa a Bontorin (magari lo farà Cassola di cui siamo diventati una triste nonché secondaria filiale) quindi via 80.000 euro e via definitivamente anche questa opera pubblica.

Come ciò non bastasse si tolgono fondi ai disabili, agli interventi per gli anziani, alla pulizia delle strade, ai progetti a sostegno delle famiglie italiane e si modificano i criteri per l’accesso dei disoccupati italiani ai progetti di sostegno lavorativo, ideati e sostenuti dalla nostra amministrazione, favorendo l’impiego di soggetti extracomunitari di incerta provenienza e status giuridico….

La Lega Nord ribadisce la volontà di battersi per migliorare la sicurezza del nostro comune, per migliorare e incrementare i servizi invece di tagliarli, per migliorare la sicurezza degli immobili comunali diretti all’utilizzo pubblico, per una viabilità sicura con i fatti (non con le chiacchiere) e per una politica attiva a favore dei cittadini di Romano per primi, tenendo ben distinto l’aspetto pubblico da quello religioso.
Prendiamo atto invece che vi è la volontà di distruggere tutto ciò che è stato fatto dalla nostra amministrazione in termini di servizi alla cittadinanza, senza per altro avere una progettualità coerente con ciò che si è predicato in campagna elettorale e gli impegni presi che si sono sciolti come neve al sole…
Ribadiamo fortemente il nostro impegno a concorrere, nel rispetto dei ruoli, ad amministrare il nostro comune con i compiti di indirizzo e controllo che la legge assegna ai nostri consiglieri comunali e diffidiamo Bontorin e anche l’esterno da fuori comune (Cassola), dal tentare ancora di comprimere i diritti dei nostri consiglieri comunali impedendogli di svolgere le loro funzioni.

Idee nuove? Poche, perché tutti questi tagli ai servizi alla popolazione confluiscono in un fondo senza una destinazione precisa, a conferma che ancora oggi nell’attuale amministrazione regna l’immobilismo e le chiacchiere della campagna elettorale. Questa è finita e i nodi vengono al pettine. A tal proposito va segnalato l’assessore Zen Lorenzo, l’unico a concretizzare qualcosa, al di là delle chiacchiere, che noi non condividiamo ma almeno c’è e sono i finanziamenti per i cosiddetti “orti sociali” per la modica cifra di 30.000 euro.
Un suggerimento: con questa cifra il comune faceva prima a comprarla e a distribuirla la verdura e la frutta, ai contribuenti di Romano sarebbe senz’altro costata meno!

Il Direttivo della Sezione della Lega Nord di Romano D’Ezzelino