Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 27-11-2008 18:23
in Attualità | Visto 1.570 volte

Bassano “vietata”

Quattro ordinanze del Comune dichiarano guerra ai maleducati

Bassano “vietata”

Quattro ordinanze contro i maleducati, o presunti tali. L’Amministrazione Comunale di Bassano, ormai agli sgoccioli della gestione Bizzotto, dichiara guerra ai comportamenti incivili o indecorosi, contro i quali sono già pronti i blocchetti delle multe.
Il mirino delle sanzioni della polizia locale sarà puntato, innanzitutto, sulle norme di comportamento in città. Multe dai 100 ai 500 euro saranno appioppate a chi verrà sorpreso a gettare rifiuti per terra, a fare all’aria aperta i bisogni fisiologici, ad abbandonare all’aperto bottiglie, bicchieri e lattine, a buttare per strada mozziconi di sigaretta e chewing-gum. Multe salate anche a chi proverà “ad arrampicarsi sui monumenti, alberi e su strutture o edifici pubblici” oppure a “sedersi sulle fontane”.
Giro di vite, con un’altra ordinanza, sulle persone che fermano i passanti per raccolte di fondi e sottoscrizioni. Da oggi queste attività dovranno essere valutate e autorizzate dal Comune, che vieterà comunque tali iniziative davanti all’Ospedale, nei locali pubblici e nei cimiteri: pena multe dai 100 ai 300 euro.
Terzo fronte di intervento: la custodia dei cani. Chi non rimuoverà immediatamente gli escrementi per strada del proprio animale sarà punito con 200 euro. 300 euro saranno invece il “ricordo” della polizia locale per chi lascerà i cani senza guinzaglio nelle aree riservate ai giochi dei bambini. Guinzaglio obbligatorio lungo le vie, guinzaglio e museruola nei locali e sui mezzi pubblici.
Una quarta ordinanza si occupa nuovamente dei graffiti sui muri, inasprendo le sanzioni “anti-writers” già in vigore. Chi sarà sorpreso a scrivere sui muri con lo spray o quant’altro, oltre alla multa da 500 euro sarà tenuto a rimborsare tutte le spese necessarie per ripulire e ritinteggiare la parete imbrattata.

    Più visti