ELEZIONI
Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 29-05-2014 21:05
in Politica | Visto 2.870 volte
 

Federica Finco: “Niente apparentamenti”

Il candidato sindaco del centrodestra annuncia che correrà al ballottaggio senza accordi di sorta con altri schieramenti: “Io faccio una scelta di chiarezza perché gli apparentamenti riguardano la vecchia politica”

Federica Finco: “Niente apparentamenti”

Federica Finco: "Gli apparentamenti si sono dimostrati perdenti e ingestibili" (foto: archivio Bassanonet)

Sceglie forse il giorno meno adatto per farlo, con la città completamente ipnotizzata dall'arrivo del Giro d'Italia, ma poiché - a suo dire - si stanno rincorrendo voci non corrispondenti alla realtà, taglia la testa al toro prima che le presunte dicerie diventino incontrollate.
Federica Finco, candidato sindaco del centrodestra a Bassano, annuncia ufficialmente che correrà al ballottaggio senza apparentamenti di sorta con altri schieramenti usciti sconfitti al primo turno.
“Voglio fare chiarezza - dichiara Finco - dopo le voci sparse dall'altra parte politica secondo le quali starei facendo degli apparentamenti. Non è assolutamente mia intenzione farli. Sono voci scoordinate, è meglio chiarirlo subito. Io non so cosa farà Riccardo Poletto, io faccio una scelta di chiarezza perché gli apparentamenti riguardano la vecchia politica. La gente non li ha apprezzati e lo stesso Cimatti purtroppo ne è stato vittima. Gli apparentamenti si sono dimostrati perdenti e ingestibili e sono stati alla base della performance sempre più bassa di questa Amministrazione. Nessun apparentamento, noi proponiamo con chiarezza un progetto di città che dà ascolto ai cittadini.”
“La gente comunque ha un opinione: da una parte o dall'altra - prosegue il candidato sindaco -. C'è una grande corresponsabilità nella scelta attuale del PD di Poletto, che presenta dieci persone di questa Amministrazione. La corresponsabilità la vedo molto seria, espressione di una giunta completamente bocciata dalle urne.”
“Presumo che se non ci fosse stato il traino delle europee - conclude Federica Finco - sarebbero stati bocciati anche gli assessori del PD.”