ELEZIONI
Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 23-05-2014 16:53
in Attualità | Visto 4.480 volte
 


Animo: “Un'operazione immobiliare trasparente”

Il legale rappresentante della società Giancarlo Martinello trasmette una comunicazione sulla vendita del terreno di via Marzabotto a seguito di affermazioni rese in campagna elettorale a Cassola e dei commenti di alcuni utenti su Bassanonet


Animo: “Un'operazione immobiliare trasparente”

Il municipio di Cassola (foto: archivio Bassanonet)

Riceviamo in redazione e pubblichiamo una comunicazione trasmessa dal dott. Giancarlo Martinello, legale rappresentante della società Animo, relativa alla questione della vendita del terreno di via Marzabotto a Cassola che ha animato il confronto della campagna elettorale:

COMUNICAZIONE

La cessione del terreno di via Marzabotto a Cassola da parte della GMTerreni alla Animo è stata una normalissima vendita immobiliare.
Animo voleva trasferire la propria azienda da Rosa’ a Cassola ed ha chiesto di reperire un'area ove insediare la propria azienda.
Il terreno in questione è stato promesso in vendita con un contratto preliminare condizionato: la condizione era che la Animo acquisisse parere favorevole per l’insediamento della propria attività produttiva a Cassola in via Marzabotto.
La ditta Animo ha aperto un dialogo col Comune di Cassola per ottenere il cambio di destinazione d’uso dell’area.
Il Consiglio Comunale ha approvato tale cambio di destinazione e la società Animo, a titolo di perequazione (come prescritto dalla legge) ha versato al Comune di Cassola 250.000 euro di oneri. Nel momento in cui si è verificata la condizione la vendita del terreno tra la GM Terreni e la Animo si è perfezionata.
La vendita del terreno di via Marzabotto è stata un’operazione immobiliare trasparente, che si è svolta nel rispetto delle norme di legge.
Il Consiglio Comunale si e’ espresso prima dell’acquisto del terreno e non vi è stata l’ombra di irregolarità.
Le plusvalenze legittime derivanti da detta transazione sono a bilancio della società GM il cui bilancio è pubblico e a disposizione di tutti.
In questi giorni in questa e in altre sedi sono state fatte una serie di dichiarazioni inesatte, allusive e calunniose che hanno passato il segno. Dichiarazioni lesive della mia reputazione e della società GMTerreni.

Pertanto diffido chiunque a diffondere notizie false e tendenziose e d’ora in poi la diffusione di affermazioni diffamatorie non saranno più tollerate e il sottoscritto si riserva di agire giudizialmente contro chi si renderà responsabile di tali atti.

Giancarlo Martinello