Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 14-05-2014 19:07
in Politica | Visto 3.991 volte

Chiusura Tempio Ossario: “Donazzan e Dalla Valle diano spiegazioni”

Il bassanese Marco Bernardi, membro dell'assemblea nazionale del Nuovo Centrodestra, invia una lettera a Elena Donazzan e Serena Dalla Valle e ne critica la posizione “volta ad addossare presunte responsabilità all'amministrazione comunale uscente

Chiusura Tempio Ossario: “Donazzan e Dalla Valle diano spiegazioni”

Il bassanese Marco Bernardi, esponente nazionale del Ncd

Dice di aver chiesto loro informazioni sulla questione del Tempio Ossario, ricevendo “risposte vuote e fumose accuse di insensibilità”.
Dice anche di “essere stato cancellato dalle amicizie facebook del candidato consigliere e Capo Segreteria dell'assessore Donazzan Serana Dalla Valle” a seguito di un suo commento “volto ad ottenere semplici delucidazioni in materia”. Dice ancora di essere venuto a conoscenza “che lo stesso trattamento è stato riservato ad altri concittadini bassanesi”.
E così il bassanese Marco Bernardi, giovane esponente dell'assemblea nazionale del Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano - a fronte anche degli interventi sull'argomento del sindaco Stefano Cimatti e dell'arciprete abate di Bassano e parroco di Santa Maria in Colle, parrocchia proprietaria del Tempio, mons. Renato Tomasi - ha trasmesso una lettera all'assessore regionale Elena Donazzan e al suo capo segreteria e candidata con “Impegno per Bassano” Serena Dalla Valle.
Nella comunicazione trasmessa in Regione, Bernardi chiede alle due esponenti politiche di “fornire alla Cittá spiegazioni circa la presunta responsabilità del Comune di Bassano che andate diffondendo”.
La lettera, inviata per conoscenza agli organi di informazione, è accompagnata inoltre da un comunicato stampa che riportiamo di seguito:

Comunicato stampa sul Tempio Ossario di Bassano del Grappa

“Vista l'attenzione data in campagna elettorale da noti esponenti del centro destra bassanese alla questione Tempio Ossario nel tentativo di far risultare il solo Comune di Bassano responsabile della sua inagibilità; avendo cercato di ottenere informazioni a riguardo ma avendo ricevuto solo risposte vuote e fumose accuse di insensibilità; essendo stato cancellato dalle amicizie facebook dal candidato consigliere e Capo Segreteria dell'Ass. Donazzan Serena Dalla Valle dopo un mio commento (risultato evidentemente irriverente) volto ad ottenere semplici delucidazioni sulla materia; essendo venuto a conoscenza che lo stesso trattamento è stato riservato ad altri concittadini bassanesi, ho ritenuto opportuno indirizzare all'Ass. Donazzan e al suo Capo Segreteria Dalla Valle un invito, che per conoscenza trasmetto alla stampa, a fornire alla Città puntuali informazioni circa la presunta responsabilità dell'Amministrazione Comunale uscente della mancata conclusione dei lavori di restauro del Tempio Ossario ed il ruolo invece avuto dalla Regione Veneto.

Marco Bernardi

Membro Assemblea Nazionale Ncd”

Riportiamo ora il testo della lettera trasmessa da Marco Bernardi a Elena Donazzan e Sererena Dalla Valle:

“All'attenzione dell'Assessore Regionale 
Elena Donazzan.
 All'attenzione del Capo Segreteria 
Serena Dalla Valle.

Oggetto: responsabilità chiusura Tempio Ossario.

Gentilissimi,
in qualità di membro dell'Assemblea Nazionale del Nuovo Centro Destra e di bassanese innamorato della sua Città,
vista la grande attenzione da Voi riservata nella campagna elettorale per il rinnovo del Sindaco e del Consiglio Comunale di Bassano allo stallo dei lavori di restauro e alla conseguente inaccessibilità al pubblico del Tempio Ossario,
constatata la forte campagna mediatica da Voi promossa volta a far risultare all'opinione pubblica il Comune di Bassano unico responsabile della suddetta situazione,
avendo a disposizione due ricostruzioni della vicenda rese alla stampa locale dall'Amministrazione Comunale nella persona del Sindaco Stefano Cimatti e dalla Parrocchia di Santa Maria in Colle nella persona dell'Abate Mons. Renato Tomasi che contrastano con la Vostra tesi,
facendomi portavoce di decine di bassanesi che chiedono chiarezza,
Vi invito a fornire alla Cittá spiegazioni circa la presunta responsabilità del Comune di Bassano che andate diffondendo nonché i punti a Vostro avviso non veritieri delle due ricostruzioni suddette, nel tentativo di eliminare ogni sospetto di strumentalizzazione elettorale del caso.
Con l'obiettivo comune di riconsegnare ai bassanesi un luogo a loro così caro Vi auguro buon lavoro.
Cordialmente

Marco Bernardi

Membro Assemblea Nazionale Ncd”

Pubblicità

Mostra

Più visti