Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 16-07-2013 13:33
in Politica | Visto 2.480 volte
 

Il Lago dei Cigni

Il sindaco di Tezze sul Brenta Valerio Lago, sul suo blog collegato al sito internet del Comune, dà dei “C...i” ai consiglieri del gruppo Progetto per Tezze. I quali replicano: “Gioca con l'ambiguità e insulta gli avversari politici”

Il Lago dei Cigni

Il sindaco di Tezze sul Brenta Valerio Lago (foto: archivio Bassanonet)

“C……..i”. E' testualmente intitolato così un intervento del sindaco leghista di Tezze sul Brenta, Valerio Lago, pubblicato lo scorso 5 luglio sul suo blog “Filo diretto con il sindaco” a cui si accede direttamente dalla home page del sito internet istituzionale del Comune di Tezze.
Il colorito post (www.valeriolago.it) si riferisce in particolare - con un linguaggio alquanto raffazzonato ma comunque sufficientemente chiaro nel messaggio da veicolare -, ai consiglieri del gruppo di opposizione Progetto per Tezze Francesco Guzzi e Daniele Cuccarollo, “rei” di avere espresso dubbi e di avere chiesto spiegazioni e chiarimenti in consiglio comunale in sede di discussione per l'approvazione del bilancio di previsione 2013.
“Eccoci qua - scrive Lago nella sua pagina web - dopo aver approvato il bilancio di previsione 2013 e vi assicuro che non è stato per niente semplice, visto che nel corso della seduta di consiglio (sempre trasmessa in diretta e poi visibile anche in differita) sono stato attaccato ancora una volta sulle consulenze, incarichi vari, e a quanto dicono i comunisti Guzzi e Cuccarollo anche su appalti e poi e poi e poi…”.
“Bene - prosegue il testo del primo cittadino tedaroto -, ora cominciamo a togliere un sassolino per volta…
Questi signori, supportati anche da Bastianon, Dalla Via e Toso, preoccupati che io e la mia amministrazione si comportasse come hanno fatto loro, hanno detto al mondo quanto ” delinquente” sono……esposto all’ordine degli avvocati…archiviato, esposto all’autority dell’energia…verdetto ” gara gas tutto a posto” con medaglia….esposto al prefetto….tutto ok, esposto a un altro ordine degli avvocati perchè quello della provincia di PD non gli hanno ascoltati…archiviato… esposto alla corte dei conti per le consulenze e tutte le altre s…e, tutto a posto.”
“Bloccare gli uffici Comunali per sei mesi - conclude Lago nel suo messaggio online - e quanto questi signori c…i hanno fatto e uno che si nomina della parola amministratore dovrebbe perseguire l’interesse pubblico e non il proprio…ma questa è un altra puntata.”
Sull'intervento di Lago non è si è fatta attendere la replica del gruppo Progetto per Tezze, affidata ad un comunicato stampa intitolato “Insulti del sindaco all'opposizione utilizzando il sito del Comune” e trasmesso in redazione dal consigliere Cuccarollo.
“Il sindaco Valerio Lago - - dimostra, ancora una volta, tutto il suo “valore” di amministratore e di primo cittadino insultando i consiglieri di minoranza anziché rispondere alle domande poste nella sede deputata del Consiglio comunale.
In seguito all’approvazione del bilancio di previsione 2013 è comparso nel blog valeriolago.it (al quale si accede con un link nel sito ufficiale del comune di Tezze), in data 5 luglio, un articolo intitolato “C.....I”. In questo articolo, scadente anche dal punto di vista grammaticale, il sindaco Valerio Lago, non avendo neppure il coraggio di quel che scrive, gioca con l’ambiguità e insulta gli avversari politici con, appunto, l’epiteto “c.....i”. Immaginiamo già che, se interrogato in merito, V. Lago risponderà che intendeva “consiglieri”. Ma è lampante si tratti di un insulto bello e buono. La cosa peggiore in tutto ciò rimane sempre il fatto che, a questo blog, vi si possa accedere direttamente dal sito ufficiale del comune di Tezze sul Brenta.”
“Ciò significa - prosegue la nota del gruppo di opposizione - che il sindaco di Tezze sul Brenta utilizza il sito comunale non tanto per comunicazioni di servizio ma per diffondere sue opinioni personali spesso supportate da bugie, fino ad arrivare agli insulti utilizzando risorse pubbliche... quindi anche nostre! Evidentemente il sindaco V. Lago è inquieto per le nostre ennesime rimostranze di fronte alle sempre crescenti spese correnti. In altre parole il fatto che dei Consiglieri portino a conoscenza della cittadinanza che l’amministrazione di Tezze ha aumentato le spese correnti, in totale per più di 2.000.000 di euro in 3 anni e mezzo portando la tassazione ai livelli più alti del comprensorio, non fa dormire al sindaco sonni tranquilli.”
“Invitiamo i cittadini di Tezze sul Brenta - concludono Cuccarollo e Guzzi - a vedere la registrazione (sito del comune Consiglio WEB) degli ultimi due consigli comunali relativi all’approvazione del rendiconto del 2012 (29/04/2013) e del bilancio di previsione del 2013 (3 luglio 2013) per capire come viene amministrato il nostro Comune e valutare la qualità dei nostri attuali amministratori.”
Comunque la si pensi - e chiamandoci fuori dal giudicare ora e in questa sede l'attività dell'Amministrazione tedarota -, con la sua elegante uscita il sindaco di Tezze sul Brenta può meritatamente aspirare al Premio Fair Play della politica locale, con una delicatezza degna del Lago dei Cigni.
Anche se “C……..i” - come il primo cittadino può sempre replicare e come già osservato dagli stessi consiglieri di minoranza - si può far interpretare come “Consiglieri” oppure anche “Comunisti”.
Ma a questo punto ci sorge un dubbio: visto che in queste ore in casa Lega vanno di moda le scimmie, e se “C……..i” volesse invece dire “Cercopitechi”?