Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 04-10-2010 19:14
in Industria | Visto 7.897 volte

“Bassano Fiere” a tutta birra

Ai blocchi di partenza le rassegne del nuovo ente fieristico. Il sindaco di Cassola Pasinato nel CdA: “partecipazione personale, ma ruolo pubblico”

“Bassano Fiere” a tutta birra

Simone Manocchi, il sindaco Silvia Pasinato, il presidente del CdA Efren Merlo e il presidente di BCC del Trevigiano Nicola Di Santo alla conferenza stampa di presentazione di Bassano Fiere Srl

“Bassano Fiere” a tutta birra.
Sarà la “Maxlrainer Oktoberfest” - in programma dal 7 all'11 ottobre, grazie al supporto dell'imprenditore delle bibite Aldo Poggiana - l'evento inaugurale della neonata società fieristica del Bassanese, di cui Bassanonet aveva parlato in anteprima e che oggi, all'hotel “Al Camin”, si è presentata ufficialmente in conferenza stampa.
La festa, importata dall'Alta Baviera, collauderà per la prima volta gli spazi espositivi del capannone di 4000 metri quadri, ex mobilificio Boscardin, che la società di gestione Bassano Fiere Srl ha acquisito in utilizzo sulla Statale Valsugana in territorio di Cassola, di fronte al "Grifone" Shopping Center, per trasformarlo - dichiaratamente - nel nuovo polo fieristico del Bassanese.
I soci fondatori del nuovo ente fiera, tutti a titolo privato, sono nove: il vicepresidente di Assoartigiani Vicenza Efren Merlo, presidente del CdA; il sindaco di Cassola Silvia Pasinato; l'ex sindaco e attuale consigliere comunale di Cassola Antonio Pasinato; la ditta Diesse srl di Renato Siviero; Nives Merlo; l'avvocato di Castelfranco Veneto Giancarlo Martinello; il ristoratore Jimmy Castellan; l'assessore comunale di Cassola e funzionario di Assoartigiani Simone Manocchi e per ultima - entrata proprio oggi nella compagine societaria - la Banca di Credito Cooperativo del Trevigiano, rappresentata dal presidente Nicola Di Santo. 5mila euro la quota di partecipazione a testa, per un totale di 45mila euro di capitale sociale.
“Mentre gli imprenditori attendono risposte dai politici in questi tempi di crisi - ha detto il presidente di “Bassano Fiere” Efren Merlo - ci diamo da fare noi. Faremo incontri con le attività e le categorie economiche del Bassanese e cercheremo di coinvolgerle in tutti i sensi in queste iniziative.”
“Per me è una grande soddisfazione essere nel CdA - ha dichiarato il sindaco di Cassola Silvia Pasinato -. Ne faccio parte a titolo personale, ma il ruolo pubblico che ricopro sarà quello di favorire quel raccordo con le istituzioni che un polo fieristico territoriale deve avere.”
Nelle intenzioni dei promotori “Bassano Fiere Srl” sarà una società aperta a tutti coloro che vorranno farne parte: dalle aziende, alle istituzioni, alle singole persone. La compagine societaria potrà quindi allargarsi in futuro “favorendo collaborazioni con altri Enti fieristici locali e non”. Tra questi - ed è la notizia del giorno - c'è anche “Fiere del Grappa srl”: la società di gestione delle fiere di Mussolente da cui il Comune di Cassola, potenziale socio in passato, si è chiamato fuori.
“Di “Fiere del Grappa” non avevamo condiviso alcune scelte iniziali - ha affermato il sindaco Pasinato - ma ora si sta parlando a livello istituzionale con Mussolente. L'obiettivo e la volontà sono quelli di lavorare insieme.”
“L'obiettivo - ha aggiunto Simone Manocchi - è di valorizzare le aziende del comprensorio con eventi espositivi tematici. Non sarà una fiera delle vanità, ma una fiera delle opportunità. Vogliamo essere l'amplificatore dell'eccellenza locale.”
I servizi della Srl si svilupperanno su tre filoni: fiere di grande interesse, eventi (feste, manifestazioni, congressi, convegni) e la fiera “modellabile”, ovvero un contenitore di eventi e rassegne organizzati da terzi. Il tutto articolato su “progetti di ampiezza regionale, nazionale e anche europea”.
Da qui alla fine del 2010 è già pronto il calendario delle prime manifestazioni. Ed è già in cantiere una manifestazione a carattere europeo in collaborazione con la regione austriaca della Carinzia e con la Comunità Alpe Adria.
E intanto è tempo di brindare. Giovedì 7 ottobre alle 18 si alza il sipario sulla “Maxlrainer Oktoberfest”: evento per il quale - assieme alla Engel Volkfest in programma a novembre - è atteso l'arrivo di 400 turisti tedeschi.
Sarà l'occasione “per presentare al territorio il nuovo polo fieristico”.
A Silvia Pasinato - questa volta nel ruolo di sindaco - spetterà il compito, sul modello del borgomastro di Monaco di Baviera, di aprire il primo barile di birra e di spillare il primo boccale della festa. Nell'occasione il primo cittadino indosserà un costume tipico dell'Alta Baviera. Prosit.

Più visti