ELEZIONI
Redazione
bassanonet.it
Pubblicato il 16-02-2017 20:14
in Musei | Visto 1.498 volte
 

Una targa al Museo dell'Automobile

Prima edizione al Museo Bonfanti-Vimar del premio “Carlo Alberto Gabellieri”, intitolato al compianto giornalista e scrittore sportivo. Premiati aziende, enti, club, organizzatori e giornalisti distintisi nel campo del motorismo storico

Una targa al Museo dell'Automobile

Il presidente ACI Vicenza Valter Bizzotto, tra i premiati della piacevole serata

Al Museo dell'Automobile Bonfanti-Vimar di Romano d'Ezzelino si è svolta nei giorni scorsi la prima edizione del premio intitolato a Carlo Alberto Gabellieri, il compianto giornalista sportivo, già addetto stampa negli anni '90 dell'Autodromo del Mugello e poi della Subaru Coloni Racing di Formula 1, collaboratore di Auto Sprint e caporedattore di Auto d'Epoca, scrittore di gustosi libri quali "Mille Motori e una Passione", dedicato al Trivellato Racing Team di Vicenza; "La Corsa al Cansiglio verso il 2000"; "FIAT X1/9", "FIAT da Rally"; "FIAT 128 la Storia, le Corse, le Vittorie" e "Autobianchi Abarth A112, Piccola e Vincente"; scritti insieme a Francesco Panzarotto.
Dal 1997 era stato anche collaboratore fisso del Museo Bonfanti-Vimar, dove ha dato un fondamentale apporto alla realizzazione di molte mostre tematiche a rotazione che si allestivano ogni sei mesi e a ordinare e completare il copioso archivio del motorismo veneto, prezioso patrimonio storico culturale fondamentale fonte di ispirazione dell'Enciclopedia del Motorismo, Mobilità e Ingegno Veneto, scritta insieme a Nino Balestra e ad altri autori, uscita postuma.
Questa mite, riservata ma nobile persona, ha ispirato Massimo Vallotto, presidente del Museo dell'Automobile Bonfanti-Vimar, Stefano Chiminelli, presidente del Circolo Veneto Automoto d'Epoca e Mauro Valerio, presidente del Team Bassano, nel selezionare un ristretto numero di aziende, enti, club, organizzatori e persone, che da anni si distinguono nel campo del motorismo storico per l'impegno appassionato ed entusiasta, spesso discreto e disinteressato, avvicinandosi per affinità elettive ai valori che animavano Carlo Alberto Gabellieri.
In un'atmosfera carica di commozione, ammirazione e amicizia diffusa, alla presenza della signora Mariarosa Bison Gabellieri, sono stati premiati con una targa:
VIMAR SpA, per il prezioso supporto al Museo dal 1999;
Valter Bizzotto, presidente ACI Vicenza, un pioniere del motorismo vicentino impegnato da quarant'anni nella promozione di eventi di alto profilo;
Cristiano e Giuliano Michelotto, titolari dello straordinario atelier padovano noto per l'elaborazione dei modelli Ferrari a ruote coperte da corsa, vincenti in tutto il mondo; 

Luciano e Francesco Cuman, dell'omonimo autosalone leader nel trading di Ferrari da alta collezione;

Francesca Pasetti "Lady Fulvia";

Beppe Donazzan, giornalista e scrittore; 

Roberto Cristiano Baggio, giornalista e scrittore; 

Alessandro Tich, giornalista tv e web;

Andrea Zanovello, giornalista web;

Alessandra Cordella e Giorgio Mascotto della Croce Verde; 

Pierangelo Camparmò, presidente dell'Historic Club Schio; 

Narciso Paccagnella, presidente Bassano Rally Racing;
Renzo De Tomasi, presidente Rally Club Team;
Ivo Strappazzon, presidente Rally club '70, organizzatore della Coppa Attilio Bettega; 

Gigi e Michele Bariani, organizzatori del Montegrappa Legend; 

Piero Pernechele e Alberto Campagnolo, rispettivamente presidente e vicepresidente del Bassano Delta Club;

Toni Berto, decano dei docenti che danno vita da vent’anni ai corsi di restauro per auto e moto d'epoca che si tengono al Bonfanti-Vimar. 

Sono state inoltre premiate tante altre persone, collaboratori dei tre sodalizi o semplici appassionati, preziosi aiuti in tutti quei ruoli apparentemente non primari ma senza i quali molte attività e manifestazioni di pregio non sarebbero possibili.
La serata si è conclusa con una arrivederci alla prossima edizione che verrà organizzata tra due anni.