Pubblicato il 08-05-2014 22:20
in Ambiente | Visto 1.906 volte

Tributi consortili, istruzioni per l'uso

Sono in arrivo in questi giorni gli avvisi di pagamento del Consorzio di Bonifica Brenta: ecco le scadenze e le modalità degli oneri. Il presidente Cuman: "Gli utenti non solo pagano il tributo ma governano l'ente, potendone controllare l'operato"

Tributi consortili, istruzioni per l'uso

Foto: archivio Bassanonet

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa, trasmesso in redazione dal Consorzio di Bonifica Brenta:

COMUNICATO

TRIBUTI CONSORTILI 2014

Sono in arrivo in questi giorni gli avvisi di pagamento del Consorzio di Bonifica “Brenta” per il contributo dell’anno 2014.
I contributi vengono calcolati in base a precise direttive della Regione Veneto e possono riguardare la sola bonifica idraulica, cioè il complesso di azioni legate a garantire un ordinato flusso idrico all’interno del territorio, minimizzando i fenomeni di esondazione, od anche l’irrigazione dei terreni: in entrambi i casi con notevoli vantaggi per gli interessati.
“Si tratta della manutenzione e gestione di una fittissima rete di canali - 2400 chilometri ed oltre 14.000 manufatti idraulici - atti allo sgrondo delle acque del territorio a seguito di piogge intense e/o per garantire l’irrigazione a favore dell’agricoltura - ricorda il presidente dell’Ente, Danilo Cuman -. Un compito non facile e che richiede una presenza ed un’azione costante; i relativi oneri vengono suddivisi tra i proprietari degli immobili che presentano beneficio. Un metodo moderno e democratico anche perché gli utenti non solo pagano il tributo, ma governano l’ente, potendone controllare l’operato.”
Ad ulteriore garanzia di trasparenza, già da qualche anno il Consorzio si è dotato - in modo innovativo a livello nazionale - di un sistema di localizzazione satellitare dei mezzi operativi; grazie a questo, sul sito Internet del Consorzio in ogni momento chiunque può visualizzare gli interventi e i cantieri in corso nelle varie zone del territorio.
Gli avvisi di pagamento possono essere pagati per importi maggiori di 100 euro in due rate con scadenza 30 maggio e 10 settembre mentre per importi fino a 100 euro in un’unica rata con scadenza 30 maggio. Nel caso l’avviso venga ricevuto tardivamente, lo stesso può essere pagato entro 15 giorni dalla data di ricezione senza incorrere in alcuna sanzione.
Oltre alle consuete modalità di pagamento con bollettino postale, bonifico bancario e domiciliazione bancaria, è possibile il pagamento dei contributi consortili presso qualunque sportello ATM (bancomat) del gruppo Gruppo Intesa Sanpaolo, in particolare della Cassa di Risparmio del Veneto (tesoriere del Consorzio), senza l’addebito di alcuna commissione d’incasso; un’ulteriore opzione che si è voluta offrire per andare incontro alle esigenze dell’utenza. Per eseguire il pagamento basterà inserire una qualsiasi carta bancomat in uno degli sportelli ATM convenzionati del gruppo Intesa Sanpaolo, selezionando l’opzione “BONIFICI E PAGAMENTI” e digitando il numero identificativo del pagamento riportato sull’avviso di pagamento ricevuto. Eseguito il pagamento, si otterrà una ricevuta attestante l’avvenuto versamento.
Ulteriori dettagli della procedura da seguire per il pagamento sono illustrati nel sito internet del Consorzio (www.consorziobrenta.it) nella sezione “TRIBUTI - modalità di pagamento”.
Per ulteriori informazioni, si può contattare direttamente l’Ufficio Tributi del Consorzio al numero 049/5970822 od inviare un telefax al numero 049/5970859.

LIBERTÀ È PAROLA #LIVE: “VIAGGIO AL CENTRO DEL PARLAMENTO” - Ospite: Vittoria Gheno

Seconda puntata di #libertàèparolalive. Direttamente da #Roma, questa settimana torna a trovarci Vittoria Gheno, la nostra giovane concittadina,...

Più visti