Marco Polo
bassanonet.it
Pubblicato il 03-11-2019 16:37
in Calcio | Visto 368 volte
 

Gallonetto gol e il Bassano va

Altra vittoria casalinga per la banda di Maino. Evitato il trappolone il FCB mantiene la vetta

Gallonetto gol e il Bassano va

È rabbiosa l'esultanza al gol che decide la partita

Il Bassano incamera i tre punti e tiene a distanza lo Schio che non molla un centimetro. La classifica continua a sorridere in un turno in cui i giallorossi non avrebbero giocato, troppo inzuppato il Mercante che infatti a fine gara sarà tutto striato di fango. La vittoria è tutto sommato meritata per lo sforzo profuso nel primo tempo che però presenta il suo conto sul finire di partita con i padroni di casa molto più affaticati degli ospiti che infatti rischiano di trovare il pari. Sugli scudi Dalla Costa, decide un gol di testa di Gallonetto.

La formazione (4-3-3). Maino manda in campo De Carli in porta; Gallonetto, Marchioron, Gambasin e Cecini in difesa; a centrocampo Dalla Costa, Xamin e Zanin; di punta Calgaro, Garbuio e Alberti.

Il match di pallanuoto tra Bassano e il Tezze di Arzignano è qualcosa di memorabile e per pochi, ma non pochissimi, intimi. Lo stadio è sferzato da pioggia e vento, scarpe e pantaloni sono fradici. Va molto peggio ai due portieri costretti a prendersela tutta nel mentre devono provate a respingere le conclusioni avversarie. Sulle fasce la palla semplicemente non rotola, non rimbalza. Preso atto che l'arbitro costringe a giocare, il Bassano si getta nella metà campo avversaria con tanta voglia. Dal quarto d'ora in avanti si gioca solo in avanti. Spiccano le prove di Dalla Costa e, finalmente, Zanin. Le due mezzali ruggiscono e consentono alla formazione giallorossa di tenere altissimo il baricentro. Fioccano i corner di Calgaro, Dalla Costa spara alto dall'altezza del dischetto e a fare bingo è Gallonetto servito splendidamente da Xamin proprio in chiusura di tempo.

Con l'inizio della ripresa la pioggia diminuisce d'intensità ma calano progressivamente anche le energia del Bassano. Si gioca in prevalenza a centrocampo, senza occasioni da gol. Maino manda in campo forze fresche al momento giusto. Entrano Battistella, Mason, Gonella e Sandoná per riprendere in mano il pallino del gioco al cospetto di in Tezze che si gioca il tutto per tutto. Garbuio spreca tutto invece di servire Battistella e la gara si fa pericolosamente in bilico. Addirittura gli ultimi cinque minuti più cinque di recupero sono un'apnea durissima, entra anche Riccardo Baggio per irrobustire la linea difensiva. De Carli sventa una conclusione secca che lascia senza fiato il pubblico che poi esplode in un un urlo gioioso e liberatorio.