Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore Responsabile
Bassanonet.it

Attualità

Italia Sì, Italia No

In consiglio comunale un'interrogazione chiede lumi sul Caffè Italia. L'assessore Vernillo spiega i motivi del nuovo ritardo della riapertura dello storico locale. L'Ad della società concessionaria: “Giovedì in municipio definiamo tutto”

Pubblicato il 26-05-2018
Visto 5.033 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

“Per quale motivo il locale risulta ancora chiuso?”. “Quanto tempo dovremo attendere ancora per la sua riapertura?”. Le domande che più o meno tutti i bassanesi si stanno facendo sul Caffè Italia sono contenute in un'interrogazione alla giunta cittadina presentata ieri sera in consiglio comunale dal consigliere di Forza Italia Mariano Scotton. Ma gli interrogativi sui quali il consigliere di opposizione ha chiesto risposte sono anche altri, domandando in particolare “se il locatario è in regola con il pagamento dell'affitto di locazione fissato”. Non sarà infatti interminabile e complessa come la Pontenovela, ma anche la vicenda della riapertura dello storico locale di proprietà comunale “affacciato sul panoramico belvedere decantato da George Sand”, come ha ricordato Scotton, si sta trascinando ormai da lungo tempo.
Il nuovo concessionario per la gestione del pubblico esercizio, la Dream Coffee Srl di Montichiari (Brescia) aveva vinto, unica partecipante, la gara di pubblico incanto per la concessione d'uso del locale ancora il 3 agosto 2016. Si sono poi susseguite varie vicissitudini di cui ci siamo già occupati in questo portale, che hanno portato ad annunciare i locatari che la fatidica apertura dei battenti dell'“Italia” sarebbe avvenuta prima a dicembre 2917 e quindi tra la fine aprile e i primi di maggio di quest'anno, dopo che era stato finalmente trovato il manager incaricato di gestirne l'attività.
Adesso maggio sta per finire e Scotton, che ha avuto modo nei mesi scorsi di visitare l'interno del Caffè con il nuovo arredo, si è rivolto all'Amministrazione che detiene la proprietà degli storici muri per sapere come stanno le cose.

Foto: archivio Bassanonet

“L'8 marzo 2018 - ha spiegato l'assessore alla Pianificazione finanziaria e Patrimonio comunale Angelo Vernillo - il sindaco e il sottoscritto abbiamo convocato l'amministratore delegato della società per chiedere lumi. L'azienda ha infatti pagato il canone di locazione fino al mese di ottobre 2017. I pagamenti erano regolari, da quel momento i pagamenti del canone d'affitto cessano.”
“Ci siamo lamentati con l'Ad - ha continuato l'assessore - e il 6 aprile abbiamo trasmesso una richiesta di sollecito dei canoni arretrati, più le penali. Le email e i contatti con la società non si sono comunque mai interrotti.” “La settimana scorsa - ha comunicato Vernillo - abbiamo convocato un nuovo incontro in municipio con la società dove chiederemo nuovi lumi.”
Dunque la risposta alla domanda “quanto tempo dovremo attendere ancora per la riapertura del Caffè Italia” dipenderà dall'esito di questo nuovo incontro.
“Dopo l'incontro - ha concluso Angelo Vernillo - vedremo se l'azienda è in regola oppure se si dovranno percorrere altre strade.”
“Ci incontreremo in municipio a Bassano giovedì 31 maggio alle 17 per fare fronte alla situazione emersa - conferma a Bassanonet l'amministratore delegato di Dream Coffee Srl Marco Bertoli -. Mi incontrerò con l'assessore Vernillo e col dirigente ing. Frascati. È vero che da ottobre non paghiamo i canoni di affitto perché i fondi destinati all'operazione Caffè Italia, dopo il tempo perso per l'attesa dell'autorizzazione del plateatico chiuso, li abbiamo destinati ad altri progetti. Abbiamo preso tempo.”
“Tuttavia - conclude Bertoli - ho mantenuto sempre il rapporto e i contatti email col Comune e all'incontro di giovedì siamo intenzionati a definire il tutto. Dopo questo incontro emergerà qualcosa.”
Dunque, per conoscere l'esito di questa prolungata Caffènovela, i prossimi giorni si preannunciano decisivi. Con la speranza che il confronto fra proprietario pubblico e locatario privato si risolva positivamente.
Ma in questo preciso momento, alla domanda del consigliere Scotton sui tempi di attesa per la riapertura ma anche, in definitiva, se lo storico locale sulla terrazza di piazzale Giardino riaprirà veramente i battenti, bisogna prudenzialmente rispondere - come canterebbero gli Elio e le Storie Tese -: Italia Sì, Italia No.

Più visti

1

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.053 volte

2

Politica

07-04-2024

Gimme Five

Visto 11.185 volte

3

Politica

09-04-2024

Carraro in carriera

Visto 10.697 volte

4

Politica

09-04-2024

Centro(destra) giovanile

Visto 10.285 volte

5

Attualità

10-04-2024

Calci di rigore

Visto 9.833 volte

6

Attualità

11-04-2024

Pavan for President

Visto 9.542 volte

7

Politica

11-04-2024

Old Wild Finco

Visto 9.534 volte

8

Politica

08-04-2024

Di tutto, di più

Visto 9.433 volte

9

Attualità

09-04-2024

Reportich

Visto 9.337 volte

10

Attualità

11-04-2024

W le Women

Visto 8.982 volte

1

Politica

18-03-2024

Coalizione da Tiffany

Visto 19.877 volte

2

Attualità

19-03-2024

L’Asparagruppo

Visto 15.121 volte

3

Politica

22-03-2024

Cuando Calenda el sol

Visto 13.608 volte

4

Politica

06-04-2024

Teatro Verdi

Visto 13.599 volte

5

Politica

05-04-2024

Mazzocco in campagna

Visto 12.655 volte

6

Politica

21-03-2024

Tavoli amari

Visto 12.411 volte

7

Cronaca

20-03-2024

I Pfas di casa nostra

Visto 12.152 volte

8

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.053 volte

9

Politica

25-03-2024

Io Capitano

Visto 11.277 volte

10

Attualità

27-03-2024

Dove sito?

Visto 11.209 volte