Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 24-10-2015 16:07
in Attualità | Visto 2.484 volte
 

Io, Chiara e lo Scuro

Polo Museale Santa Chiara e ipotesi Teatro. “Comunicato urgente” delle opposizioni: “Cittadinanza per nulla coinvolta a livello consultivo”. “La cittá si chiede se si stia svendendo l'immagine di Bassano per pagare i debiti elettorali”

Io, Chiara e lo Scuro

Un rendering del progetto del Polo Museale Santa Chiara (fonte immagine: lageardarchitettura.it)

Io, Chiara e lo Scuro. Ovvero il futuro del Polo Museale Santa Chiara e l'ipotesi alternativa, non ancora totalmente emersa alla luce del sole, di abbandonare il progetto già finanziato da Fondazione Cariverona a favore dell'acquisizione di un nuovo Teatro comunale. Sulla bollentissima patata che sta cuocendo sul piatto dell'Amministrazione comunale di Bassano del Grappa riceviamo e pubblichiamo il seguente “comunicato stampa urgente” trasmesso in redazione dai gruppi consiliari di opposizione Lista Civica Impegno per Bassano, Forza Italia, Lega Nord, Lista civica Bassano conGiunta e Movimento 5 Stelle:

COMUNICATO

Insieme alla cittadinanza di Bassano, per nulla coinvolta a livello consultivo su scelte che determinano il futuro della città, ci chiediamo perché l'Amministrazione stia trattando la questione del Teatro Astra, oggi nuovamente a disposizione, alla stregua del Centro Giovanile. Come si possono confrontare "ville con villini"? Si tratta di sostanze dallo spessore ben diverso!
C'è il Comitato per il recupero del Teatro Astra che si batte da anni, considerando il prestigio dell'edificio e la sua splendida collocazione, e dall'altro lato c'è “parte dell'Amministrazione” impegnata in trattative più o meno formali finalizzate all'acquisto (magari tramite permuta con beni ereditati, oggi di proprietà comunale) di un edificio degli anni 70, il Cinema Parrocchiale, posto su un crocevia rumoroso e trafficato, a ridosso del Tempio Ossario, luogo di rispetto degli oltre 5000 soldati della prima guerra mondiale lì custoditi, di campi sportivi e sedi associative.
Su questi temi deve essere informata e coinvolta la città anche attraverso metodi di consultazione popolare che permettano di raccogliere le scelte migliori e di spessore per la futura connotazione culturale della città.
La Cittá si chiede se si stia svendendo l'immagine di Bassano, che è una Città, non un paesotto di provincia, per pagare i debiti elettorali.
Ammettere che è stato un errore non esercitare il diritto di prelazione in passato non giustifica chi eventualmente oggi ha la possibilità di farlo.
C'è un impegno scritto del Sindaco Poletto con il Comitato per fare in modo di ritornare in possesso di questo edificio, scopo che era stato espresso con convinzione da tutti i candidati sindaci durante la passata campagna elettorale. E questo auspicio non andava assolutamente a discapito del costruendo Polo Museale S. Chiara!
Chiediamo che la fondazione tenga in forte considerazione l’opinione di tutti i bassanesi e del progetto strategicamente finanziato per la realizzazione del Polo che con gestione manageriale efficace e capace, sappia introdursi nel circuito internazionale dei musei.
Ricordiamo che si sono già investiti oltre 2 milioni di euro dei soldi dei cittadini bassanesi sul progetto del Polo Museale S. Chiara che ora rischiano di essere gettati al vento a causa dell’assenza di idee di questa amministrazione a cui ora, con fermezza, chiediamo la dovuta chiarezza sulla progettualità culturale e precisi gli investimenti necessari, rispetto a scelte che incideranno irrimediabilmente nel futuro di città!

Lista Civica Impegno per Bassano
Forza Italia
Lega Nord
Lista civica Bassano conGiunta
Movimento 5 Stelle