Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 05-06-2014 13:43
in Politica | Visto 3.535 volte

Gimme Five

I cinque candidati più votati della civica “Bassano per Tutti” (8,32% di consensi al primo turno) ringraziano gli elettori, ripercorrono alcuni punti del programma e lanciano il loro invito definitivo al voto per il candidato sindaco Poletto

Gimme Five

Da sin.: Teresa Santini, Mattia Bindella, Oscar Mazzocchin, Lucia Lancerin e Renzo Masolo (foto Alessandro Tich)

Gimme Five: i cinque candidati più votati della lista civica della coalizione di Riccardo Poletto “Bassano per Tutti”, attestatasi al primo turno all'8,32% delle preferenze, serrano le fila in quelle che sono ormai le ultime ore di questa infinita campagna elettorale.
Oscar Mazzocchin (255 voti), Mattia Bindella (196), Renzo Masolo (180), Teresa Santini (148) e Lucia Lancerin (128) convocano la stampa al Caffè dei Libri in città per rimarcare - ciascuno per la propria esperienza e contributo personale - alcuni aspetti rilevanti della proposta di lista nell'ottica della futura Amministrazione e per lanciare il loro invito definitivo al voto, al ballottaggio di domenica 8 giugno, per il candidato sindaco Poletto.
“Siamo qui per ringraziare i tanti bassanesi che ci hanno sostenuto - afferma Oscar Mazzocchin -. “Bassano per Tutti” è una lista che rappresenta non solo il mondo del sociale, come ci stanno caratterizzando, ma rappresenta la città con un pensiero alto di svolta e cambiamento, ma molto concreto. “Bassano per Tutti” non vuole lasciare fuori nessuno, vuole l'inclusione di tutte le persone e non la Bassano per pochi. Grazie ancora a tutte le persone, perché in caso di vittoria saremo rappresentati in maniera significativa in consiglio comunale.”
“Siamo con Riccardo Poletto perché lui veramente ci ha dato fiducia - dichiara Lucia Lancerin -. Io mi occupo di barriere architettoniche dal 1986, per una Bassano accessibile. Non è stato fatto nulla e l'abbattimento delle barriere architettoniche è un punto qualificante del programma, per dare una possibilità non solo sociale ma per fare anche in modo che Bassano entri nel marketing internazionale del turismo accessibile, per favorire un turismo che ha un indotto del 25% sul turismo complessivo.”
“Puntiamo anche sul Contratto di fiume come risorsa, è un altro punto che porteremo avanti - prosegue Lancerin -. Con Riccardo Poletto c'è stata una svolta significativa sul piano della partecipazione, di cui mi occupo a livello internazionale collaborando con alcune associazioni europee che promuovono l'etica della partecipazione. E' un aspetto molto innovativo.”
“Ringrazio anch'io i cittadini - interviene Mattia Bindella - per il sostegno alle storie della nostra lista, che hanno ottenuto anche un riconoscimento personale per tutti i candidati. Esprimo un invito concreto e convinto a tornare al voto l'8 giugno e a confermare la fiducia a Riccardo Poletto. Ho deciso di sostenerlo alla luce dei temi fondamentali portati avanti da lui e anche dalla nostra lista: lavoro, inclusione sociale e cultura.”
“Per me, che provengo dall'esperienza di “Libera” - aggiunge Bindella - è un'opportunità per dare una nuova dignità alla politica, e lo ribadisco nel giorno in cui è scoppiata la nuova tangentopoli veneta. E' l'opportunità per dare un nuovo senso del bene comune e una nuova etica pubblica che ci impegniamo a tutelare con la futura Amministrazione.”
“La nostra è una lista di tante storie e la mia storia è quella di ex libraia - spiega Teresa Santini -. La mia esperienza lavorativa si è svolta sempre con i bambini e con i libri. Portare cultura ai bambini e costruire una città misurata al loro passo vuol dire costruire una città che diventa a misura di tutti. Una città che vede anche i bambini e i ragazzi protagonisti, per dare un'idea di futuro a ragazzi che sentono parlare solo di crisi e costruire un tessuto sociale anche di benessere e accoglienza, dando futuro e prospettive.”
“Con Riccardo Poletto - conclude Santini - affrontiamo queste prospettive con un occhio più grande, più inclusivo e più accogliente. Invito tutti a votare domenica e chiedo responsabilità, per trasferire le storie che ci rappresentano nel lavoro amministrativo.”
“Questa è una lista entusiasta e complementare alle altre della coalizione - sottolinea Renzo Masolo -. Sostengo Riccardo Poletto perché mi ha stupito per la grande predisposizione alla leadership, competenza e capacità di ascolto. Io mi occupo principalmente di mobilità sostenibile, una tematica di cui l'Amministrazione stessa non ha una grande competenza. Continuiamo a parlare del turismo come eccellenza di Bassano, ma una città che negli ultimi 30 anni è stata trasformata in un parcheggio diffuso non può dare accoglienza a turisti e cicloturisti.”
“Serve un nuovo modello - dice ancora Masolo -, da sviluppare con gradualità e partecipazione. Domani (oggi per chi legge, NdR) si svolge il greentoworkday, la giornata di sensibilizzazione sui mezzi alternativi per andare al lavoro a cui hanno aderito quattro tra le più importanti aziende del Bassanese, ed è un'iniziativa significativa. Bicibus e piedibus: non serve solo l'educazione stradale ai nostri figli, basta dare l'esempio e creare le condizioni perché i bambini negli spostamenti a scuola e nel tempo libero possano muoversi autonomamente. Creatività e entusiasmo sono le due parole chiave per dare uno slancio alla città verso il futuro.”
Sollecitati dal vostro cronista, i cinque rappresentanti di “Bassano per Tutti” replicano infine alle voci, fatte circolare con insistenza in campagna elettorale, sulla presunta collocazione della loro lista nella sinistra “estrema”.
“Noi rappresentiamo 24 storie, che non si sono trovate per caso e che non sposano alcun estremismo - risponde Oscar Mazzocchin -. Noi ci riconosciamo nel centrosinistra, ma i primi cinque votati non hanno tessera. Rappresentiamo una fascia di voti che chiede cambiamenti e le nostre facce e storie lo dimostrano.”

Libertà è Parola

Libertà è Parola - Intervista ad Angelica Bizzotto

Stasera raccontiamo la storia di questa giovane bassanese con un’enorme passione per il cinema che l’ha portata a studiare alla University of...

Più visti