Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 30-10-2013 20:27
in Attualità | Visto 2.409 volte

BassaNo Slot

Consegnate in municipio le firme raccolte dal Movimento 5 Stelle Bassano del Grappa a sostegno dell'adesione del Comune al “Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d'azzardo”

BassaNo Slot
“Con la consegna al sindaco delle firme raccolte in questi mesi a sostegno dell’adesione di Bassano del Grappa al “Manifesto dei sindaci per la Legalità contro il gioco d’azzardo”, la nostra campagna, come MoVimento 5 Stelle di Bassano, tocca un’altra tappa importante di questo percorso, partito lo scorso giugno, con il fine di portare all’attenzione di cittadinanza e Amministrazione Pubblica, i danni devastanti, portati a individui e società dalle politiche nazionali che hanno favorito a partire dal 2001 una sempre maggiore diffusione e facilità di accesso al gioco d’azzardo, esponendo così ai suoi effetti anche le fasce più deboli e indifese, tanto più in questo periodo, in cui le difficoltà economiche vissute da così tante famiglie, possono fare apparire il miraggio di una vincita la falsa soluzione a tutti i problemi.”
E' la frase più lunga del mondo, firmata MoVimento 5 Stelle Bassano del Grappa. Con un comunicato trasmesso in redazione - che inizia appunto con l'interminabile periodo riportato sopra - il gruppo cittadino del M5S annuncia la conclusione della raccolta firme promossa nell'ambito della campagna di sensibilizzazione promossa a livello locale contro il fenomeno del gioco d'azzardo.
“Abbiamo visto, alla serata “No Slot” del 13 settembre - prosegue la nota -, relatori il Senatore del M5S Giovanni Endrizzi, don Luigi Tellatin coordinatore regionale di Libera e il dott. Luigi Piloni responsabile Ser.T. dell’ASL di Bassano, come in realtà la dipendenza dal gioco d’azzardo non solo aggravi ovviamente la situazione di fasce già colpite, ma porti via importanti risorse economiche dal paese, dall’economia reale, verso destinazioni spesso oscure o al limite della legalità se non oltre.”
“Siamo compiaciuti di vedere che in città le iniziative per contrastare questo fenomeno si siano moltiplicate, frutto di una accresciuta consapevolezza - aggiunge M5S Bassano -, ma siamo felici di poter contare sul fatto che questa battaglia è portata avanti con coerenza anche dai nostri portavoce in parlamento, che però si trovano a combattere praticamente da soli contro i legami fin troppo evidenti tra i partiti e le concessionarie del gioco d’azzardo, che possono così godere di sconti e privilegi negati ai normali cittadini.”
“Ricordiamo - continua testualmente il comunicato - lo sconto da 98.5 Miliardi di euro a 2,5 (!) e poi a 611 milioni, grazie all’articolo 14 del decreto IMU la cui cancellazione è stata oggetto di una mozione che ha avuto come primo firmatario il portavoce al Senato Giovanni Endrizzi, ma che è stata prontamente bocciata dalla cordata PD-PDL, per non parlare dell’ultimo scandaloso sconto dello scorso 15 ottobre con un emendamento del Governo al decreto Imu che abbassa dal 25 al 20% l’aliquota della sanatoria per le slot machine a condizione che il pagamento sia immediato e in un’unica rata”...”.
“Ci auguriamo che l’adesione al “Manifesto dei sindaci per la Legalità contro il gioco d’azzardo” - conclude la nota - possa portare a ottenere maggiori poteri di controllo e contrasto per le amministrazioni locali, e invitiamo fin d’ora l’amministrazione di Bassano del Grappa a fare quanto in suo potere per limitare la dipendenza dal gioco d’azzardo e intensificando i controlli sul rispetto delle regole associate a questo tipo di attività e adottando severi provvedimenti nei confronti degli esercizi che non le rispettino.”

LIBERTÀ E' PAROLA - #civediamoasettembre

#LIBERIDIRACCONTARCI non è solo un titolo, ma una presa di posizione che come Libertà è Parola abbiamo voluto portare avanti, anche durante mesi...

Più visti