Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 14-06-2013 20:06
in Attualità | Visto 2.556 volte

Tagli all'Ospedale, blitz di Cimatti da Zaia

Incontro a Venezia tra il sindaco di Bassano e il governatore del Veneto sulla questione schede ospedaliere. “Zaia mi ha testualmente riferito che sulla stampa sono state dette un mucchio di falsità e che è stato sollevato un problema inutile”

Tagli all'Ospedale, blitz di Cimatti da Zaia

Stefano Cimatti: "Se tolgono Chirurgia Vascolare a Bassano, spero che non mettano Chirurgia Vascolare a Santorso" (foto Alessandro Tich - archivio Bassanonet)

Annullati tutti gli impegni in agenda nella mattinata. Compresa una conferenza stampa sull'argomento del Polo Museale Santa Chiara, rinviata a lunedì prossimo.
Questa mattina Stefano Cimatti - nella sua doppia veste di sindaco di Bassano del Grappa e di presidente della Conferenza dei Sindaci dell'Ulss n.3 - è “volato” a Venezia per incontrare il governatore del Veneto Luca Zaia, a seguito delle notizie sui presunti tagli delle schede ospedaliere della Regione che dovrebbero penalizzare l'Ospedale San Bassiano.
Cimatti aveva richiesto l'incontro con Zaia ancora lunedì scorso, e l'odierna disponibilità del governatore gli è stata confermata soltanto ieri sera: da qui l'immediata trasferta nel capoluogo lagunare, dove il primo cittadino è stato ricevuto dal presidente della Regione assieme al segretario regionale alla Sanità, e già direttore generale dell'Ulss 4 di Thiene-Schio, Domenico Mantoan.
“Zaia - dichiara il sindaco a Bassanonet - mi ha testualmente riferito che sono state diffuse notizie false, che non c'è ancora nulla e che Bassano non sarà trattata in maniera differente dalle altre Ulss. Mi ha quindi detto che è inutile fare grandi manifestazioni perché sulla stampa sono state dette un mucchio di falsità.”
“Zaia ha affermato anche una cosa che ritengo importante - prosegue Cimatti -, e cioè che la ristrutturazione ospedaliera non è dovuta alla spending review ma a un'organizzazione più funzionale della Sanità veneta. Gli ho però detto che se tolgono Chirurgia Vascolare a Bassano, spero che non mettano Chirurgia Vascolare a Santorso. Lui mi ha detto di stare tranquillo, perché non è previsto nulla di tutto ciò, e ha ribadito che non c'è nulla di allarmante come qualcuno ha voluto far credere, e che è stato sollevato un problema inutile.”
Rientrato da Venezia, Cimatti nel pomeriggio si è riunito con l'esecutivo della Conferenza dei Sindaci dove ha riferito dell'incontro. Un faccia a faccia in Regione conclusosi con un esito più rassicurante rispetto ai dubbi della vigilia.
La guardia tuttavia non è abbassata: dopo le parole di Zaia, non resta che aspettare il responso ufficiale delle schede elaborate dai tecnici della Regione per vedere come effettivamente ne usciranno le dotazioni, i posti letto e le apicalità del San Bassiano.
Attendiamo al varco: dopo la riunione di giunta di martedì prossimo (speriamo), arriveranno i giorni del giudizio. Prima di allora ogni ulteriore congettura e ogni ulteriore polemica sarebbero fiato sprecato.

Pubblicità

MostraOpera Estate

Più visti