Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 06-06-2012 17:15
in Attualità | Visto 2.245 volte

Terremoto, niente festa di fine anno al Brocchi

Il Consiglio di Istituto promuove un “fine lezioni” di solidarietà. L'ultima ora dell'anno scolastico sarà dedicata a una raccolta fondi per il Comune terremotato di S. Felice sul Panaro

Terremoto, niente festa di fine anno al Brocchi

Il centro storico di S.Felice sul Panaro, in provincia di Modena (immagine tratta dal sito della Protezione Civile)

Le urla di gioia, i baci e gli abbracci ci saranno sempre, come avviene dalla notte dei tempi (scolastici). Ma solo dopo il suono dell'ultima campanella. Perché al Liceo Brocchi di Bassano del Grappa l'ultima ora dell'anno scolastico 2011-2012, sabato prossimo 9 giugno, sarà dedicata alla solidarietà a favore delle popolazioni terremotate dell'Emilia.
Lo ha deciso il Consiglio d'Istituto e lo ha comunicato il dirigente scolastico Gianni Zen, con una circolare trasmessa oggi ai docenti, agli studenti e alle loro famiglie e al personale scolastico.
La tradizionale festa di fine anno del Brocchi, dunque, lascia spazio alla riflessione e a un concreto gesto di vicinanza nei confronti delle comunità sconvolte dal sisma.
Dopo le prime tre ore di lezione regolare, la quarta e ultima ora sarà pertanto incentrata su “un momento di saluto e di solidarietà”.
“Ho chiesto alla Protezione Civile di segnalare eventuali bisogni o richieste - scrive il preside Zen nella sua comunicazione -. Antonio Battaglia, rappresentante della Protezione Civile di Bassano presso S. Felice sul Panaro, ha indicato come prioritaria la necessità di una “raccolta fondi”. Chiedo ai rappresentanti di classe di raccogliere il contributo e di consegnarlo al Fiduciario di sede o al Collaboratore scolastico responsabile di sede. I docenti potranno offrire il loro contributo nelle stesse classi. Consegnerò il ricavato al sindaco di S. Felice sul Panaro, tramite la Protezione Civile.”
Un ottimo esempio di educazione civica, questa volta non imparata sui libri.

Libertà è Parola

Libertà è Parola: “Scuola: tra passato e futuro” Intervista a Gianni Zen

Nelle emergenze, come nel quotidiano, il tema della #scuola ritorna sempre: infrastrutture, didattica, qualità e molto altro. Col nostro ospite,...

Più visti