Laura Vicenzi
bassanonet.it
Pubblicato il 27-10-2019 09:01
in Concorsi | Visto 410 volte
 

Donna Lucia

La cerimonia di premiazione ieri, sabato 26 ottobre, nell’ambito della “Treviso Creativity Week” promossa da Innovation Future School

Donna Lucia

la premiazione di Donna dell'anno 2019 a Palazzo dei Trecento

“Donna dell’anno 2019” premiata ieri, sabato 26 ottobre, nell’ambito della “Treviso Creativity Week” promossa da Innovation Future School e all’interno del convegno “Donne, impresa e lavoro”, è la bassanese Lucia Cuman.
Il passaggio del testimone arriva da Bruna Graziani, direttore artistico del festival culturale “Carta Carbone”, vincitrice 2018.
L’imprenditrice ha ricevuto il riconoscimento per il suo progetto culturale dedicato alla figura e all’opera di Adriano Olivetti.
I requisiti richiesti dal bando per partecipare al concorso erano i seguenti: ricaduta significativa sul contesto del territorio veneto dell’iniziativa della candidata; limitata attenzione all’iniziativa da parte dei media locali e nazionali. A Palazzo dei Trecento, a Treviso, dopo il responso della giuria e della votazione on line, Lucia Cuman ha ricevuto una somma in denaro da destinare a sostegno della causa per la quale è stato riconosciuto il premio accompagnata da un’opera realizzata da un gruppo di studenti del liceo artistico.
Individuata tra quindici finaliste, la selezione operata tra cinquanta candidature al femminile pervenute al concorso, donne che si sono distinte per essere promotrici di iniziative che avessero avuto una particolare ricaduta sociale in tutti gli ambiti (dall’economia alla cultura, dal settore del sociale a quello artistico/creativo), Cuman è stata premiata per la sua capacità di raccontare la filosofia di Olivetti, come artefice e promotrice del progetto intitolato: “Adriano Olivetti e la Bellezza”.
L’iniziativa, che ha avuto i natali a Marostica, nel 2015, è stata articolata in vari eventi — una mostra ospitata a Palazzo Agostinelli (dal 7 dicembre 2018 e il 27 gennaio 2019 bit.ly/2NjsvHt), uno spettacolo teatrale, un seminario, un incontro in libreria, diverse lezioni a studenti e insegnanti, il coinvolgimento di diverse realtà economiche — e ha acceso curiosità e interesse in quasi diecimila persone che hanno preso parte agli eventi.
Applausi del pubblico che ha affollato il salone anche per le altre finaliste: Gloria Aura Bortolini, Selene Bozzato, Luciana Cremonese, Gaia Dall’Oglio, Giulia Gasparini, Francesca Girotto, Gabriella Marin, Sara Paris, Ilaria Rebecchi, Barbara Riebolge, Paola Salvador, Giulia Stenghele, Elisabetta Viola e Jessica Zanardo.