Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 09-08-2010 10:55
in Attualità | Visto 5.391 volte

Svelato “l'arcano” della farfalla di Pove

Non è una “farfalla cobra” ma una Samia cynthia, specie presente in Italia da più di un secolo. Le precisazioni del direttore scientifico del centro “Butterfly Arc”

Svelato “l'arcano” della farfalla di Pove

L'esemplare di "Samia cynthia" fotografato a Pove

Gli addetti ai lavori impegnati in questi giorni nella costruzione di una casa in legno a Pove del Grappa non credevano ai propri occhi.
All'improvviso, nella costruenda camera degli ospiti, è comparsa e si è posata una farfalla di notevoli dimensioni. Si è trattato di un esemplare con apertura alare - come testimoniato da alcune foto scattate per l'occasione - di 15 centimetri.
L'insolito “incontro” è stato segnalato nel forum di bassanonet dal nostro utente “occhirossi” ( si veda: forum.bassanonet.it/tendenze/6618.html ), che a margine della segnalazione si chiede “se qualcuno è a conoscenza di allevamenti di farfalle in zona”.
Nello stesso post, il nostro lettore ha ipotizzato che si tratti di una “Farfalla cobra” ( specie “Attacus atlas” ): lepidottero di grandi dimensioni che può raggiungere un'apertura alare fino a 30 centimetri e molto diffusa tra le specie allevate in cattività.
Ci siamo rivolti per avere spiegazioni e informazioni agli esperti di “Butterfly Arc”, centro museale, naturalistico e didattico di Montegrotto Terme (Pd), famoso per la sua “Casa delle farfalle”, la cui attività è ampiamente descritta nel sito internet www.butterflyarc.it/portal/ita/index.php.
Dopo alcune informazioni rese questa mattina al telefono, e soprattutto dopo aver visto il presente articolo pubblicato, il direttore scientifico di “Butterfly Arc” dr. Enzo Moretto ci ha trasmesso in redazione la seguente precisazione:
“Gent. Sig.ri, abbiamo visto che avete pubblicato un articolo citando una nostra dichiarazione e classificazione di una presunta falena atlante Attacus atlas.
I nostri esperti hanno risposto solo al telefono a qualcuno che chiedeva informazioni generiche, non hanno fatto alcuna classificazione, né potevano farla. Guardando il vostro articolo, la specie che riportate in foto è la Samia cynthia, una parente della Attacus atlas, molto più piccola, e vive normalmente in Italia, come in gran parte dell'emisfero nord temperato terrestre. Non abbiamo fatto alcuna dichiarazione riguardo la specie nè potevamo farla, né si tratta di liberazione di specie esotica. La specie infatti fu importata dall'oriente da ambienti simili ai nostri, più di un secolo fa per fare seta ed oggi, da quell'epoca, fa parte della nostra fauna, insieme alla sua pianta nutrice, l'ailanto, anch'essa importata anche per scopi ornamentali. Vi preghiamo pertanto di rettificare la notizia.
Comunque lodiamo il vostro interesse per le farfalle
Con i migliori saluti
Enzo Moretto”
L' “arcano” è dunque svelato. Benché parente più piccola della Attacus atlas, la Samia cynthia rappresenta comunque un non frequente incontro ravvicinato con il meraviglioso mondo delle farfalle.

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

Più visti