Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 18-06-2010 03:39
in Attualità | Visto 3.764 volte

Pedemontana, visionato dai sindaci il progetto definitivo

Confermato il casello di Bassano Ovest in prospettiva bretella. A settembre il via delle procedure di espoprio. I commenti del sindaci di Rosà e di Cassola

Pedemontana, visionato dai sindaci il progetto definitivo

Presentato a Mestre il progetto definitivo della SPV

Superstrada Pedemontana veneta: i sindaci del comprensorio bassanese si sono recati ieri nella sede di “Veneto Strade” a Mestre per visionare il progetto definitivo dell'infrastruttura.
L'incontro, al quale era presente il Commissario Silvano Vernizzi, il suo vice ing. Fasiol, alcuni tecnici regionali ed responsabili del consorzio italo-spagnolo SIS, ha seguuito di tre mesi l'incontro della conferenza dei servizi che era stato organizzato alla scopo di acquisire formalmente le proposte e le osservazioni dei soggetti interessati al progetto definitivo.
I rappresentanti del Comune di Rosà - come informa una nota trasmessa in redazione - hanno accolto con piacere la conferma della ricezione da parte del Commissario delle osservazioni votate in Consiglio comunale lo scorso 2 febbraio e presentate nel corso dei precedenti incontri: nel particolare l'utilizzo di muri di contenimento o più precisamente "terre armate" al posto di scarpate, per ridurre l'uso del territorio soprattutto nei tratti in cui l'arteria si avvicina ai centri abitati. Sono state altresì recepite le richieste di riduzione dell'ingombro previsto nel casello di esazione di Bassano Est in località Borgo Tocchi e delle dimensioni della rotatoria programmata in corrispondenza di via Carpellina.
La realizzazione della complanare tra il casello di Bassano Ovest e quello di Bassano - richiesta avanzata anche dall'amministrazione comunale di Bassano del Grappa - è stata di massima accolta, ma la stessa sta seguendo un iter diverso dal restante progetto e sarà oggetto di futuri incontri.
Soddisfazione è stata espressa dal sindaco on. Manuela Lanzarin per la conferma dello spostamento del casello di Bassano Ovest ad ovest di viale De Gasperi a Bassano del Grappa nella logica di collegamento con la futura Bretella Ovest.
“Alla presenza anche dell'assessore provinciale alla viabilità di Vicenza Giovanni Forte - spiega il sindaco on. Manuela Lanzarin - il Commissario Vernizzi ha sottolineato che lo spostamento del casello è stato studiato ed approvato anche per la maggior funzionalità in previsione della Bretella Ovest. La scelta della Regione fornisce così un'ulteriore conferma della necessità di studiare il tracciato ad ovest della ss 47. Ribadisco ancora una volta che questa è l'unica soluzione possibile nel collegamento tra Limena e Bassano.”
Il Commissario Vernizzi, presentato il progetto ai numerosi enti coinvolti, dichiarerà nelle prossime settimane l'urgenza di pubblica utilità per l'opera, dando in seguito il via alla fase di esproprio prevista nel mese di settembre.
Sul progetto definitivo della Pedemontana interviene anche il sindaco di Cassola Silvia Pasinato.
“Per quanto riguarda la parte ad est della ferrovia - dichiara - possiamo dirci soddisfatti in quanto i progettisti hanno accolto la richiesta di realizzazione dell'intero tratto abitato in galleria. Anche per la parte a sud della discarica possiamo ritenerci in parte soddisfatti, in quanto il livello altimetrico dell'arteria è stato notevolmente abbassato. Gli uffici commissariali, nonché i progettisti, si sono impegnati ad effettuare i sondaggi sulla discarica finalizzati ad un abbassamento ulteriore del livello altimetrico.”
Per quanto afferisce il tratto a ovest della ferrovia Trento-Venezia e di connessione con la Valsugana a San Zeno, il sindaco Pasinato aveva chiesto - nel caso in cui il sistema di realizzazione delle stazioni di esazione fosse previsto non ad esazione elettronica - che il progetto definitivo venisse modificato. Tale tratto dovrebbe essere riprogettato con lo scopo di ridurre le aree di occupazione, mantenendo inalterate le funzioni di svincolo e le aree di esazione.
Dovrebbe essere semplificato anche lo svincolo di collegamento di San Zeno con la Valsugana. In merito a tale proposta il Comune di Cassola ha ottenuto dal Commissario l’impegno alla riverifica e alla riprogettazione.
Allo stato attuale, pertanto, l’Amministrazione di Cassola seguirà con gli uffici commissariali tale fase di riverifica e riprogettazione che dovrà tener conto anche delle indicazioni di ANAS e del Comune di Rosà.

Pubblicità

MostraOpera Estate

Ultimora

Più visti