Alessandro Tich
bassanonet.it
Pubblicato il 15-11-2009 04:04
in Attualità | Visto 2.321 volte
 

Test antidroga per l'on. Lanzarin

La deputata leghista, sindaco di Rosà, si è sottoposta volontariamente al “drug test” per i parlamentari promosso dall'on. Giovanardi. “Opportuno e doveroso, per il ruolo pubblico che ricopro”

Test antidroga per l'on. Lanzarin

L'on. Manuela Lanzarin, "negativa" al test antidroga a cui si è sottoposta a Montecitorio

“Canne” e coca tra le abitudini dei nostri parlamentari? Giammai fosse, soprattutto dopo il polverone sollevato dal caso-Marrazzo. Lo ha ben pensato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi che ha promosso nei giorni scorsi - in collaborazione col Dipartimento per le Politiche Antidroghe e col beneplacito del ministro Ignazio La Russa - il “drug test” volontario per i senatori e deputati della Repubblica.
Il test in questione permette di accertare se nella persona sono presenti tracce di sostanze stupefacenti come ad esempio cocaina, eroina, anfetamine e cannabis. L'esame è stato proposto ai parlamentari in tre diverse modalità: analisi delle urine (che verifica la presenza di eventuali sostanze anche in piccole dosi utilizzate sino a pochi giorni prima), analisi del capello (che “scova” le sostanze utilizzate in periodi più lunghi, anche per parecchi mesi, e in quantità superiori) e analisi combinata di capello e urine.
Tra i parlamentari che hanno risposto all'invito del “drug test” c'è anche l'on. Manuela Lanzarin, deputato della Lega Nord e sindaco di Rosà, che ha eseguito tutti i test previsti dalla procedura nell'ambulatorio di Palazzo Montecitorio nella giornata di mercoledì 11 novembre.
L'onorevole rosatese ha richiesto di poter effettuare per primo il test rapido sulle urine, eseguito direttamente alla presenza del personale sanitario e quindi privo di riservatezza. L'esame ha dato esito negativo - tra le altre sostanze - agli oppiacei, cocaina, marijuana, anfetamine e metanfetamine. I campioni sono stati quindi trasmessi ai laboratori di analisi e il risultato definitivo sarà comunicato nell'arco dei prossimi giorni.
“Nel massimo spirito di trasparenza che caratterizza il mio operato e nel ruolo pubblico che ricopro - commenta l'on. Lanzarin in una nota - ho trovato opportuno e doveroso effettuare il test nella modalità più completa. Con questi test vogliamo dare un segnale ai cittadini, in particolare dopo i recenti episodi.”