Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore Responsabile
Bassanonet.it

Politica

Trova l’intruso

Nella foto di gruppo della cena di Natale del Circolo di Bassano del Grappa di Fratelli d’Italia, pubblicata su Facebook, c’è anche una…presenza interessante

Pubblicato il 21-12-2023
Visto 10.700 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

“Trova l’intruso”.
Non è una sfida della Settimana Enigmistica ma il messaggio di un nostro lettore che mi è arrivato questa mattina su WhatsApp.
Anzi, il testo esatto del messaggio, che dà già un’indicazione per risolvere l’enigma, è il seguente: “Trova il (civico) intruso”.

Foto da Facebook / Silvio Giovine

Il gioco in stile “Aguzzate la vista” riguarda una foto di gruppo pubblicata su Facebook nel profilo di Silvio Giovine, figura emergente di Fratelli d’Italia a livello provinciale e regionale, parlamentare vicentino di FdI nonché delfino politico di Elena Donazzan.
L’istantanea è stata scattata in occasione della cena di Natale del circolo di Bassano del Grappa di Fratelli d’Italia, svoltasi in una trattoria della zona.
“La carica di Atreju alla cena del circolo di Fratelli d’Italia di Bassano del Grappa”, scrive Giovine nel post a commento della foto, riferendosi alla kermesse nazionale di FdI svoltasi a Roma. Continua Giovine: “A primavera si rinnoverà l’amministrazione della “Capitale mondiale degli Alpini”! E le nostre donne ed i nostri uomini sono pronti per questa importante sfida”.
Ma veniamo al vero oggetto di questo articolo e cioè alla foto di gruppo, distesa e sorridente come le liete occasioni conviviali del genere impongono.

Al centro del gruppo e in prima fila non può che esserci Elena Donazzan, primadonna di partito in tutti i sensi.
Alla sua destra per chi guarda la foto si vede Silvio Giovine mentre alla sua sinistra riappare sul suolo di Bassano e dintorni Vincenzo Forte, esponente di punta in FdI Veneto della corrente di Sergio Berlato di cui è anche il genero, antagonista dichiarato della Donazzan alle ultime elezioni regionali poi vinte nettamente da quest’ultima e oggi, evidentemente, intento alla ripresa delle relazioni diplomatiche.
Subito dietro al terzetto di punta si riconosce Davide Berton, consigliere provinciale, candidato sindaco perdente alle ultime elezioni comunali di Rossano Veneto e soprattutto responsabile dal 18 ottobre 2022 della segreteria a Venezia dell’assessore all’Istruzione, Formazione, Lavoro e Pari Opportunità della Regione Veneto Elena Donazzan. Incarico che Berton ha intrapreso subentrando al capo segreteria uscente Silvio Giovine, a seguito dell’elezione di quest’ultimo alla Camera.
Gira e rigira, i nomi sono sempre quelli.
Poi, tra i vari volti sorridenti nella foto, non mancano ovviamente i Fratelli di Bassano.
Nella parte a sinistra dell’inquadratura si scorge subito un noto esponente della vecchia guardia. È il già vicesindaco Stefano Giunta, il cui nome peraltro è tra i più ricorrenti nelle toto-chiacchiere sul possibile candidato sindaco del centrodestra per Bassano 2024.
In mezzo o al lato del gruppo, in ordine sparso, altri attuali amministratori cittadini con la tessera di FdI in tasca: il vicesindaco Andrea Zonta e i due consiglieri comunali Gianluca Pietrosante e Paolo Bertuzzo, quest’ultimo confluito dalla Lega nella recente campagna acquisti pro campagna elettorale.
In fondo, nell’ultima fila, c’è anche - e non potrebbe certamente mancare - il referente e portavoce del circolo di Bassano del Grappa di Fratelli d’Italia Nicola Giangregorio.
Ed è proprio qui, nell’ultima fila, che compare il “personaggio misterioso”: il (civico) intruso che bisogna trovare.
Si tratta del consigliere comunale di #PavanSindaco Antonio Guglielmini.

Sinceramente non so se anche Gugliemini abbia ufficialmente in tasca la tessera del partito della Meloni.
La sua vicinanza a Fratelli d’Italia è già cosa nota e fonti bene informate di Palazzo riferiscono che la sua candidatura alla presidenza del consiglio comunale, diventata il caso politico dell’anno in città, è stata fortemente sostenuta da Elena Donazzan in persona.
Partiamo dal presupposto che nel nostro Paese chiunque - fortunatamente - è libero di andare dove e con chi voglia. Non è questo il punto: se Guglielmini ha ritenuto di partecipare alla cena di Fratelli d’Italia, è stata una sua libera scelta su cui non c’è nulla da ridire e buon appetito in ritardo.
Il punto politico è un altro. Ed è il fatto che la sua capogruppo Ilaria Brunelli, nel proporre “per la maggioranza” il nome di Antonio Guglielmini alla candidatura della presidenza del consiglio comunale, lo ha presentato come candidato “civico”.
Ma come può essere considerato “civico” un consigliere che ha frequentazioni di partito?
Il problema è che a questo punto dobbiamo chiederci se lo stesso gruppo #PavanSindaco sia ancora da considerare un gruppo “civico”.
Degli attuali 6 consiglieri comunali di #PavanSindaco, che è diventato il gruppo consiliare di maggioranza relativa, i Fratelli d’Ilaria sono ben 4: Gianluca Pietrosante, Mauro Zen e Paolo Bertuzzo che sono ufficialmente iscritti a FdI e Antonio Guglielmini che, se magari non ancora con la tessera di partito in tasca, ne è un palese simpatizzante.
Altro che #PavanSindaco: il gruppo consiliare dovrebbe cambiare il suo nome in #MeloniPremier.
È la più evidente anomalia politica di questo ultimo mezzo miglio di legislatura comunale a Bassano, nella quale un partito che nel 2019 non è riuscito a raggranellare nemmeno il 3% dei consensi, sospinto dalla “carica di Atreju” citata da Giovine, ambisce oggi al dominio di coalizione in prospettiva elettorale.
Ne vedremo certamente di belle e di crude, come mi disse anni fa in un’intervista televisiva l’indimenticabile Cipriano Chemello, mito del nostro ciclismo su pista, facendo uno strepitoso mix tra di belle e di brutte e di crude e di cotte.
Intanto non pensiamoci troppo e godiamoci l’atmosfera del Natale, come in questa foto di gruppo della cena di Fratelli d’Italia in cui tutti sorridono proprio come quando il fotografo dice “Cheese!”. Che in inglese vuol dire Formaggio.
Ma, stranamente, nella foto di gruppo lui non c’è.

Più visti

1

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.065 volte

2

Politica

09-04-2024

Carraro in carriera

Visto 10.708 volte

3

Politica

09-04-2024

Centro(destra) giovanile

Visto 10.296 volte

4

Attualità

10-04-2024

Calci di rigore

Visto 9.844 volte

5

Attualità

11-04-2024

Pavan for President

Visto 9.609 volte

6

Politica

11-04-2024

Old Wild Finco

Visto 9.609 volte

7

Politica

08-04-2024

Di tutto, di più

Visto 9.443 volte

8

Attualità

09-04-2024

Reportich

Visto 9.347 volte

9

Attualità

11-04-2024

W le Women

Visto 9.054 volte

10

Politica

12-04-2024

Cavallin Marin

Visto 8.334 volte

1

Politica

18-03-2024

Coalizione da Tiffany

Visto 19.889 volte

2

Attualità

19-03-2024

L’Asparagruppo

Visto 15.130 volte

3

Politica

06-04-2024

Teatro Verdi

Visto 13.640 volte

4

Politica

22-03-2024

Cuando Calenda el sol

Visto 13.620 volte

5

Politica

05-04-2024

Mazzocco in campagna

Visto 12.667 volte

6

Politica

21-03-2024

Tavoli amari

Visto 12.420 volte

7

Cronaca

20-03-2024

I Pfas di casa nostra

Visto 12.162 volte

8

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.065 volte

9

Politica

25-03-2024

Io Capitano

Visto 11.287 volte

10

Attualità

27-03-2024

Dove sito?

Visto 11.218 volte