Aiutiamo i nostri ospedali

CC intestato a Fondazione di Comunità Vicentina per la Qualità di Vita.
IBAN IT 37 S 08807 60791 00700 0024416 - Causale "Aiutiamo i nostri ospedali"

Campagna di raccolta fondi per l'emergenza Coronavirus a favore dell'Ulss7 Pedementana in collaborazione con
Comune di Bassano del Grappa, Comune di Santorso, Comune di Asiago, Fondazione di comunità vicentina per la qualità della vita, Bassanonet.it

Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 21-02-2009 22:28
in Attualità | Visto 3.250 volte

Ai "Fedelissimi" del Bassano Calcio la bandiera della città

La grande bandiera giallorossa consegnata dal sindaco agli incrollabili supporter, inventori del "terzo tempo"

Ai

Il sindaco e i tre assessori allo sport consegnano la bandiera ai "Fedelissimi"

Cambia proprietario la grande bandiera giallorossa del Comune di Bassano con lo stemma della città, che nelle occasioni importanti ha sventolato, a turno, su una delle quattro torri cittadine.
Con una simpatica cerimonia in Sala Consiliare il prestigioso vessillo è stato consegnato dal sindaco Gianpaolo Bizzotto ai “Fedelissimi” del Bassano Calcio che ogni domenica, allo Stadio Mercante e in qualsiasi trasferta, seguono con impegno e passione la squadra giallorossa.
Intervenuti alla consegna anche i tre assessori comunali allo Sport che si sono succeduti nelle due amministrazioni Bizzotto, tutti vicini alle imprese del Bassano Virtus: Egidio Torresan, Gianni Menegon e Mauro Lazzarotto.
Al sindaco e agli assessori, i supporter bassanesi hanno omaggiato una sciarpa giallorossa e una targa ricordo.
Tra i banchi del pubblico un'ampia rappresentanza dei “Fedelissimi”, il presidente del Bassano Virtus 55 Soccer Team Roberto Masiero, l'allenatore Giorgio Roselli e alcuni giocatori della prima squadra.
La consegna della bandiera è stata motivata dal grande contributo che i “Fedelissimi” danno ogni settimana all'immagine di un calcio pulito da polemiche e veleni. Una caratteristica che i fans giallorossi - conosciuti ovunque per la loro sportività - concretizzano nell'ormai famosissimo “terzo tempo”: il ricco buffet offerto a fine partita al “Mercante” a tutti i presenti, tifosi e giocatori avversari compresi.
“Noi crediamo in quello che facciamo - ha dichiarato il portavoce e coordinatore dei “Fedelissimi” Gian Antonio Bertoncello - perché portare il calcio nel pre-partita e postpartita a livelli di buon divertimento fa bene anche ai nostri figli”. “La fede per il Bassano Calcio - ha ancora detto Bertoncello - risale a tanto tempo fa e noi faremo di tutto perché non tramonti mai.”
Riferendosi all'altalenante stagione della prima squadra, il sindaco Bizzotto ha ribadito la vicinanza dell'Amministrazione e di tutta la città ai colori giallorossi. “Teniamo duro! ha affermato il primo cittadino - Il mio invito è quello di incoraggiare la squadra e l'unica cosa da fare è quella di battere le mani.”
Non è mancato anche il fuori programma: incitati da Bertoncello - che fa lo speaker allo stadio, e che anche in questa occasione è stato il mattatore al microfono - i tifosi hanno scandito in coro un beneaugurante “Bas-sa-no! Bas-sa-no! Bas-sa-no.!”
L'ennesimo “Fedelissimi-moment” a conferma di un incrollabile amore giallorosso.

    Più visti