Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 03-08-2016 14:01
in Attualità | Visto 5.866 volte

I Have a Dream

La Dream Coffee Caffetterie Srl di Montichiari (Brescia) si aggiudica la gara di pubblico incanto indetta dal Comune di Bassano per la concessione del Caffè Italia. Era l'unico partecipante al bando

I Have a Dream

Foto Alessandro Tich

“Sono contento di essere arrivato uno.”
La frase che ricorda l'antica parodia televisiva del ciclista vincitore di tappa potrebbe a pieno titolo riferirsi alla Dream Coffee Caffetterie Srl, la società di Montichiari (Brescia) che si è aggiudicata la gara di pubblico incanto indetta dal Comune di Bassano del Grappa per la concessione d'uso del Caffè Italia.
La Srl lombarda, infatti, era l'unico concorrente che ha partecipato al bando, presentando nei termini previsti la richiesta documentazione amministrativa e la relativa offerta economica per il canone di concessione.
L'apertura delle buste - anzi, per meglio dire, della busta - è stata effettuata questa mattina alle 9.30 in seduta pubblica nella sede dell'Area Lavori Pubblici al Castello degli Ezzelini. Dal punto di vista della documentazione amministrativa, la proposta è stata ritenuta regolare ed è stata accettata. L'offerta economica di canone mensile di concessione presentata dal concorrente ammonta a 2000 euro oltre Iva, su una base di gara di 1540 euro mensili oltre Iva escluso plateatico, utenze, manutenzione ordinaria e tutto il resto a carico del concessionario.
Nei confronti di Dream Coffee Caffetterie Srl, con legale rappresentante l'amministratore delegato Marco Bertoli di Voghera (Pavia), è stata pertanto disposta l'aggiudicazione provvisoria della concessione in uso dello storico locale, di proprietà del Comune, di piazzale Giardino.
Segue adesso l'iter delle ulteriori verifiche d'ufficio per arrivare all'atto di aggiudicazione definitiva e alla conseguente stipula del contratto di concessione, valido per sei anni eventualmente rinnovabili.
La società ha indicato nella documentazione prodotta per la partecipazione alla gara che il gestore sarà Marco Alban, di Rossano Veneto.
Dopo i lavori di ristrutturazione terminati nel 2014 e l'indizione, nello stesso anno, della prima gara di concessione del locale vinta dall'allora unica offerente famiglia Miotti del Caffè Danieli, poi ritiratasi, il pubblico esercizio che fu decantato a suo tempo da George Sand trova finalmente un nuovo investitore deciso a reggerne le sorti.
Nata ed attiva sul mercato nazionale come azienda di distribuzione di macchine da caffè e di caffè alla clientela privata, la Dream Coffee sta attuando una politica di espansione con l'apertura di locali, ovvero caffetterie, con il proprio prodotto e il proprio marchio.
“Ho voluto propormi a Bassano - ci spiega il presidente della società Davide Cuccato, originario del Padovano - perché Bassano è una città molto bella, interessante, favolosa, dove un altro veneto come Renzo Rosso vive e lavora. Il nostro brand è giovane, con una strategia espansionistica. Un mese fa, ad esempio, abbiamo aperto una caffetteria a Castello di Godego. Ho saputo che c'era la possibilità di prendere in gestione un locale storico come il Caffè Italia. In passato ci sono già stato, è molto bello, con una vista panoramica straordinaria. Ho pensato che i cittadini di Bassano meritino una caffetteria aperta in quel sito.”
“La conduzione del locale - continua il presidente di Dream Coffee - sarà basata sul nostro prodotto, sul nostro format e sulla nostra strategia. Della nostra filosofia si è occupato “Capital” nel mese di giugno, con un redazionale di due pagine. Nelle nostre corde c'è un senso di responsabilità, per fare nuovamente del Caffè Italia un punto cardine della comunità bassanese. Ho piacere di poter dimostrare chi siamo a Bassano del Grappa, una città a cui sono molto affezionato e dove vado a comprare le penne Montegrappa, avendo incontrato anche di recente l'amico Gianfranco Aquila.”
“Noi siamo nati con le macchine da caffè e con il nostro caffè di alta qualità, e il nostro target è la famiglia - aggiunge Cuccato -. Abbiamo migliaia di clienti in tutta Italia e lo stesso spirito è alla base delle nostre caffetterie. Per noi le caffetterie sono un punto di aggregazione e di socializzazione. Abbiamo anche fondato allo scopo il “Dream Coffee Club Mondiale dell'Intelligenza” che promuove incontri per la diffusione della conoscenza. Voglio portare a Bassano, ad esempio, Michele Lombardi che è uno dei massimi esperti di Leonardo da Vinci. Ma anche Alberto Lori, uno dei massimi esperti di fisica quantistica, che ha lavorato dodici anni in Rai. Oppure Fabio Zancanella, guru del marketing.”
“Loro - conclude il presidente dell'azienda - sono i nostri “George Clooney”. Sono i testimonial che non hanno il ”fascino” di Clooney ma che propongono un profilo di interventi sui temi dell'intelligenza negli incontri col pubblico. E' una cosa che faremo anche per una platea come Bassano del Grappa.”
Insomma: un Caffè corretto di idee e di buoni propositi.
Attendiamo ora solamente l'aggiudicazione definitiva della concessione da parte del padrone di casa.

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 - Candidati Bassanesi a confronto

Libertà è Parola - Speciale #RegionaliVeneto2020 Candidati Bassanesi a confronto #conosciltuovoto Il progetto Libertà è Parola nasce con una...

Più visti