Canova
Canova

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it

Il "Tich" nervoso

And the winner is...

Ecco il vincitore dello speciale concorso di Bassanonet sul santino elettorale delle regionali più fora de testa

Pubblicato il 23-09-2020
Visto 3.354 volte

Canova

L'ho trovato, assieme a tanti altri suoi simili, sulla mensola di un bar di Bassano del Grappa.
È il santino elettorale di Joe Formaggio. Già sindaco di Albettone (quello passato alla storia come “il sindaco col fucile”) e consigliere regionale uscente, Joe Formaggio si è candidato alle regionali nella lista di Fratelli d'Italia. Il suo santino elettorale, semplicemente, è un capolavoro di comunicazione casereccia. Si vede lui sorridente accanto al governatore Luca Zaia.
Sotto, lo slogan: “Forza e coraggio con Zaia e Formaggio”. Devo riconoscere che è uno di quegli slogan talmente banali, o se vogliamo anche cretini, che ti rimangono in testa, come il famoso “Più lo mandi giù e più ti tira su” della pubblicità del caffè di qualche decennio fa.

Foto: Alessandro Tich

Il motto elettorale di Joe da Albettone mi ha persino ricordato gli ormai lontani tempi del liceo, quando io e vari miei compagni di classe salivamo sull'autobus riservato che ci portava a scuola anche sotto la pioggia o in mezzo alla nebbia (abitavo a Mestre) e l'autista, guardando le espressioni dei nostri volti non propriamente entusiaste, era solito dirci: “Forza e coraggio che la vita è un raggio”.
Qualcuno, quando gli ho mostrato il cimelio che avevo raccolto al bar, mi ha detto che quello del candidato “sembra un nome da spaghetti-western”. Ma è un nome verissimo, anche perchè Formaggio è un cognome piuttosto diffuso nel Basso Vicentino.
Solo che Joe Fratello d'Italia ci scherza abilmente sopra, trasformandolo in un marchio di fabbrica. Io lo capisco, perché, col cognome particolare che mi ritrovo, è la cosa che faccio anch'io da sempre: e non a caso questa rubrica è intitolata “Il Tich Nervoso”. E questa è l'unica cosa - e sottolineo unica - che ci accomuna.
L'auto-propaganda di Formaggio basata su questo suo cognome così lattiero-caseario raggiunge livelli stratosferici. In campagna elettorale, sulla sua pagina Facebook “Formaggio Joe”, è arrivato a pubblicare una foto di Giorgia Meloni e un'altra foto di Luca Zaia, entrambi immortalati in visita a qualche caseificio, in mezzo alle forme di formaggio. Postando il seguente commento, che riporto tale e quale, maiuscole comprese: “ZAIA E MELONI in campagna ELETTORALE mandano segnali importanti di CHI VOTARE...”.
Si tratta di performance in perfetta linea con il personaggio. Scoppiettante a prescindere.
Cioè Formaggio non ci fa, ci è. È destinato agli annali il suo intervento durante un pubblico confronto tra candidati a Gallio nell'ultima campagna elettorale, ripreso da un telefonino e finito in maniera virale su una marea di altri telefonini, compreso il mio. Interpellato sul tema di cultura e turismo, il candidato della lista della Meloni ha detto di voler “andare fuori tema” e ha parlato di sport sull'Altopiano. Così parlò Joe Formaggio: “Sono stato felice quando ho visto che è stato inaugurato il trial park, la pista da motocross. Manca una pista importante per le jeep. Facciamo una pista enorme per gli enduro e per i gipponi.”
Non si può dire, in questo senso, che non pensi in grande. Bisogna riconoscere che questo suo modo così variegato di proporsi alla gente, un po' gorgonzola piccante e un po' bastardo del Grappa, esercita un indubbio fascino su una non esigua fetta di elettorato.
E infatti Joe Formaggio, alle elezioni regionali appena celebratesi, si è portato a casa la bellezza di 7.867 preferenze. Tante, tantissime, ma non sufficienti per essere rieletto in consiglio regionale. Sopra di lui, e sopra tutti gli altri candidati della sua lista, è passato infatti il ciclone-Donazzan. Ma a lui va assegnato un meritato premio di consolazione.
Il suo santino vince infatti, all'unanimità, lo speciale concorso di Bassanonet per il santino elettorale delle regionali più fora de testa. Come attesta il verbale della giuria monocratica del concorso, composta solamente da chi vi scrive, lo slogan “Forza e coraggio con Zaia e Formaggio” esprime una rima baciata di pura poesia elettorale.
Inoltre il santino emana idealmente i profumi ancestrali delle tradizioni conviviali della nostra terra. Il formaggio ce l'abbiamo già: manca solo un toco de poenta e na feta de saeado, e semo a posto.

Più visti

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 12.097 volte

2

Attualità

21-11-2022

Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Visto 7.070 volte

3

Attualità

23-11-2022

Pantani in pista

Visto 6.373 volte

4

Attualità

24-11-2022

Born To Be Wild

Visto 6.371 volte

5

Musica

24-11-2022

Flaviada con Paolo Conte

Visto 3.359 volte

6

Lavoro

26-11-2022

È sparito il potere d’acquisto

Visto 2.006 volte

7

Lavoro

21-11-2022

E i salari?

Visto 202 volte

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 12.097 volte

2

Attualità

15-11-2022

L’Osservatore Romano (d’Ezzelino)

Visto 8.387 volte

3

Politica

11-11-2022

Ho visto cose

Visto 8.124 volte

4

Politica

09-11-2022

Una Giada in Museo

Visto 7.564 volte

5

Attualità

12-11-2022

Abbey Road

Visto 7.533 volte

6

Attualità

29-10-2022

O mia cara finestra

Visto 7.393 volte

7

Cronaca

14-11-2022

La febbre del sabato sera

Visto 7.352 volte

8

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.278 volte

9

Politica

19-11-2022

Park Condicio

Visto 7.276 volte

10

Attualità

21-11-2022

Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Visto 7.070 volte