Laura Vicenzi
bassanonet.it
Pubblicato il 01-07-2014 07:43
in Libri | Visto 1.718 volte
 

Regalaci un libro!

Oltre 800 i volumi distruibuiti alle scuole dalla Biblioteca civica grazie alla campagna promossa dalle Librerie Giunti al Punto

Regalaci un libro!
Le librerie Giunti al Punto rinnovano anche quest’anno il loro appuntamento con la campagna “Aiutaci a crescere. Regalaci un libro!”. La campagna prevede la raccolta di donazioni, operata in città delle due librerie “Bassano 1”, ubicata in via Angarano, e “Bassano 2” collocata al Grifone, di testi acquistati con 15% di sconto e destinati ad arricchire le biblioteche scolastiche delle scuole dell’Infanzia e Primarie. I clienti delle due librerie, dal 1 al 31 agosto, saranno invitati a comprare i libri scontati – si tratta di pubblicazioni nuove appartenenti al settore della narrativa per bambini e ragazzi – per destinarli alla Biblioteca civica il cui personale si incarica anche quest’anno della raccolta e della distribuzione dei testi nel corso dell’anno scolastico 2014/2015 alle scuole che hanno aderito all’iniziativa.
Sono oltre 150 000, a livello nazionale, i libri donati alle scuole nel 2013 dalla prima edizione di “Aiutaci a crescere. Regalaci un libro!”. In città il progetto ha consentito la raccolta di oltre 800 volumi che la Biblioteca ha distribuito alle scuole che ne hanno fatto richiesta. Moltissime le adesioni da parte di istituti del territorio che hanno apprezzato questo progetto volto a sostenere, in un periodo di ristrettezze economiche, la diffusione della lettura e il mantenimento delle biblioteche scolastiche private.
Con l’occasione gli insegnanti e i bambini hanno avuto modo di visitare e conoscere gli spazi e i servizi che la Biblioteca civica ha attivato per i più piccoli. Le classi hanno effettuato la visita guidata alla Biblioteca e partecipato ad alcune attività, in seguito hanno ricevuto i volumi destinati al loro istituto. Complessivamente quasi 1500 bambini hanno visitato la Biblioteca: oltre 1000 provenienti dalle scuole bassanesi (37 classi delle Primarie, 11 della scuola dell’Infanzia), circa 500 frequentanti le scuole di altri Comuni del territorio (17 classi delle Primarie, 5 della scuola dell’Infanzia).
L’iniziativa verrà replicata anche il prossimo anno.