B.

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Incontri

L'Uruguay in libreria

Alla Bassanese, ospite Milton Fernàndez, è partita la rassegna dedicata agli scrittori migranti

Pubblicato il 03-02-2012
Visto 2.509 volte

B.

E’ iniziato con Milton Fernàndez, scrittore, regista e docente originario dell'Uruguay il giro del mondo in libreria organizzato dalla Bassanese. La rassegna anche quest’anno offre alla città l’occasione di trascorrere alcune serate in viaggio – la valigia all’ingresso della libreria un invito, il veicolo scelto le parole – attraverso un ciclo di incontri con autori che vivono nel nostro Paese, e che scrivono nella nostra lingua, ma che portano con loro il bagaglio di un patrimonio linguistico e culturale che non è solo il nostro, che allunga le radici da altri Stati e da altri Continenti. Il confronto, o meglio l’amalgama consentito dalla conoscenza e dal dialogo, soprattutto quando il tema centrale è quello della migrazione, è utile anche a restituire uno sguardo lucido sull’Italia e sull’essere Italiani. Introdotto da Marco Bernardi e da Ali Fadel, dell’associazione Il quarto Ponte, e salutato dall’assessore al Sociale Lorenza Breda, il viaggio è iniziato con Milton Fernàndez. L’autore ha conversato a lungo con l’intervistatore, Riccardo Poletto, e con il pubblico numeroso e attento presente in libreria. Milton Fernàndez vive in Italia da più di trent’anni, ha lasciato l’Uruguay “un piccolo Paese schiacciato tra due giganti (Argentina e Brasile)” mentre la sua terra subiva l’offesa di una dittatura militare – tanto per capire quanto sia interessante a volte cambiare prospettive, nei documenti i suoi conterranei portano la dicitura di “nazionalità orientale”. L’Uruguay è un Paese a forte tasso di immigrazione italiana, l’Italia vista da oltreoceano è una terra amica, conosciuta attraverso la narrazione di tanti italiani che a loro volta sono migrati lì. Parlando di migrazione, di andate e di ritorni, Fernàndez ha sottolineato che non è la distanza fisica, quella che si misura in chilometri, la lontananza che viene sentita di più quando si ritorna nel proprio Paese, ciò che fa provare lo straniamento più grande è che da migranti spesso ci si accorge di avere in mente un luogo-casa narrato, non più vero, un’immagine falsata dal ricordo che non corrisponde alla realtà, dove hanno operato nel frattempo il tempo e la vita, è questo lo sradicamento che fa sentire sospesi, che rende aeree le radici.
Fernàndez nel corso dell’intervista ha parlato spesso del suo amore per le storie, quelle narrate dai vecchi del suo Paese e quelle incontrate nei libri, non a caso la sua passione più grande, oltre alla scrittura, è il mondo del teatro. L’autore ha cominciato a scrivere e a pubblicare in italiano “perché questa è la lingua in cui vivo, quella della quotidianità, se avessi scritto utilizzando la mia lingua madre, lo spagnolo, avrei finito per adoperare una lingua scolastica, o letteraria, non in grado di dire quello che volevo”. Nel corso della serata è stato possibile ascoltare alcuni brani tratti dai suoi libri, in particolare da Sapessi, Sebastiano… , pubblicato da Rayuela edizioni. I passi scelti, letti da Anna Branciforti, hanno raccontato di migrazioni, di spostamenti, di inquietudini, e anche del bisogno umano di radici non senza un’ombra di tristezza, ma con sottofondo positivo di fiducia, di serenità, che forse, come italiani, ci appartiene poco, e che dovremmo sforzarci, anche attraverso l’ascolto di altre voci, di imparare. A fine incontro, gettati i ponti, gli organizzatori hanno invitato tutti a partecipare a un piccolo buffet ricco di specialità sudamericane.

Milton Fernàndez e Marco Bernardi alla libreria La Bassanese

Più visti

1

Politica

15-05-2022

Essere o non essere

Visto 10.709 volte

2

Politica

15-05-2022

“Doc” Paolo

Visto 10.694 volte

3

Politica

15-05-2022

Sogno di una notte di Mezzalira

Visto 10.406 volte

4

Politica

15-05-2022

La profezia di Moro

Visto 10.203 volte

5

Politica

15-05-2022

Ancora Tu

Visto 9.600 volte

6

Attualità

16-05-2022

Da Platoon al Cartoon

Visto 8.640 volte

7

Attualità

17-05-2022

Tour de l’Avenir

Visto 8.308 volte

8

Politica

16-05-2022

Il nome della Rosa

Visto 7.993 volte

9

Politica

17-05-2022

La guerra dei Roses

Visto 7.674 volte

10

Attualità

18-05-2022

La Corazzata Manfrotto

Visto 7.030 volte

1

Politica

13-05-2022

Area qua

Visto 12.601 volte

2

Attualità

10-05-2022

Maria che Biosfera

Visto 11.808 volte

3

Cronaca

11-05-2022

Il fumo fa male

Visto 11.648 volte

4

Attualità

11-05-2022

Salute!

Visto 11.431 volte

5

Politica

15-05-2022

Essere o non essere

Visto 10.709 volte

6

Politica

15-05-2022

“Doc” Paolo

Visto 10.694 volte

7

Attualità

11-05-2022

Tanta Rob

Visto 10.637 volte

8

Attualità

12-05-2022

Caesars Palace

Visto 10.558 volte

9

Attualità

09-05-2022

La Cosa

Visto 10.495 volte

10

Attualità

12-05-2022

Cosa dolce Cosa

Visto 10.441 volte