Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 21-11-2011 18:32
in Attualità | Visto 5.022 volte

Tutti per Sammy, Sammy per tutti

I macellai di Confcommercio Bassano consegnano all'Associazione Italiana Progeria Sammy Basso onlus il ricavato della manifestazione “Sapori&Profumi”. “La carica di spirito di Sammy ci dà la forza di andare avanti”

Tutti per Sammy, Sammy per tutti

La consegna del ricavato all'A.I.Pro.Sa.B nella sede di Confcommercio Bassano

La Progeria, o Sindrome di Hutchinson-Gilford, è una malattia genetica rarissima che provoca nell'organismo i segni e i sintomi dell'invecchiamento precoce.
In tutto il mondo i bambini affetti da questa patologia sono appena 50.
Uno di questi è Sammy Basso, il ragazzo di Tezze sul Brenta da anni in prima linea - con i suoi genitori - nella promozione di iniziative per aiutare la ricerca sulla malattia, per una battaglia che lo vede vivace e simpatico testimonial.
Perché Sammy, come tutti gli altri bambini affetti da Progeria, è un ragazzino attivo, intelligente e brillante. Famoso per le sue barzellette, che non manca mai di raccontare ai suoi interlocutori, frequenta attualmente la 3° Liceo Scientifico e il suo sogno è quello di diventare un biologo o un fisico nucleare.
Per aiutare il proprio figlio ma soprattutto per diffondere la conoscenza di questa rarissima sindrome, raccogliere fondi da destinare alla ricerca e organizzare incontri tra le famiglie dei bambini affetti dalla malattia, la famiglia Basso ha fondato nel 2005 la “A.I.Pro.Sa.B. - Associazione Italiana Progeria Sammy Basso” onlus.
Una realtà nei confronti della quale si è attivata, già da anni, la solidarietà della categoria dei macellai aderenti a Confcommercio Bassano. Che anche quest'anno, in occasione della manifestazione “Sapori&Profumi” - svoltasi il 12 e 13 novembre scorsi nelle casette del mercatino in Piazza a Bassano - hanno promosso un'iniziativa a favore dell'associazione, destinandole i proventi delle vendite di un piatto tipico proposto in degustazione al numeroso pubblico presente.
Questa mattina, nella sede di Confcommercio in Largo Parolini, i macellai bassanesi - affiancati dal presidente mandamentale Luca Maria Chenet e dal funzionario dell'associazione Simone Mattesco - hanno consegnato ai genitori di Sammy, Amerigo e Laura, la somma raccolta a sostegno dell'A.I.Pro.Sa.B: 1.284 euro.
“Quest'anno è andata molto bene - ha dichiarato il presidente dei macellai Fabio Dal Monte -, rispetto al brutto tempo dell'anno scorso. Per questa iniziativa abbiamo preparato un piatto tipico che è stato molto gradito dal pubblico: “salsiccia del Grappa con morlacco e broccolo di Bassano”. Siamo felici di contribuire e di riuscire a combattere questa malattia. La carica di spirito che ci dà Sammy ci dà la forza di andare avanti.”
“Andiamo avanti tutti insieme - ha aggiunto il vicepresidente di categoria Walter Fontana -. C'è grande collaborazione, e continueremo così.”
“Devo dire grazie ai nostri associati - ha sottolineato, allargando il tiro, il presidente mandamentale Luca Maria Chenet - perché quello che fanno è un esempio di etica, di deontologia, di comportamento civile e di attenzione al prossimo in questo momento di crisi. Un comportamento che dovrebbe essere seguito anche dalle banche, che sono molto efficienti quando è il momento di incamerare soldi e che invece non si comportano in modo etico quando invece dovrebbero essere di appoggio all'economia in crisi.”
“Sammy - ha affermato il padre del ragazzo, Amerigo Basso - è un bambino stupendo, colpito da questa rarissima malattia genetica al momento incurabile. Tanti ragazzi, come i macellai bassanesi, ci stanno dando una mano per raccogliere fondi per la ricerca, con l'obiettivo di trovare una cura che possa anche solo rallentare questa malattia.”
“Noi ce la stiamo mettendo tutta - ha ancora detto il genitore -, sacrificando il nostro tempo e anche il tempo di Sammy, oberandolo di impegni. Ma Sammy ha uno spirito combattivo e molto solare. Oggi non è qui perché in questo momento è a scuola, cerchiamo di fargli perdere meno tempo possibile e di non sacrificare gli impegni scolastici. Gli è dispiaciuto, perché voleva essere qui anche lui.”
E non lo mettiamo in dubbio: per quel poco che abbiamo conosciuto Sammy Basso, sappiamo quanto gli piaccia incontrare gli altri e parlare della sua esperienza. Cogliendo magari l'occasione, tra un discorso e l'altro, per raccontare l'ennesima barzelletta. Sei forte, Sammy: siamo tutti con te.

LIBERTÀ È PAROLA #LIVE: “VIAGGIO AL CENTRO DEL PARLAMENTO” - Ospite: Vittoria Gheno

Seconda puntata di #libertàèparolalive. Direttamente da #Roma, questa settimana torna a trovarci Vittoria Gheno, la nostra giovane concittadina,...

Più visti