Pubblicità

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 20-09-2016 00:36
in Attualità | Visto 2.681 volte

Dall'asta alla pasta

Renzo Rosso mette all'asta il suo tempo per devolvere il ricavato ai terremotati del centro Italia. Da 1000 euro in su per incontrare Mr. Diesel. Per chi non può permetterselo, c'è sempre l'amatriciana in piazza di mercoledì sera a Bassano

Dall'asta alla pasta

Renzo Rosso. Fonte immagine: charitystars.com

Non è la prima volta che Renzo Rosso, filantropico guru dei jeans, mette all'asta il suo prezioso tempo. Lo aveva già fatto nel 2014, per contribuire alla raccolta fondi per il restauro del Ponte di Bassano. Ora Mr. Diesel, nella sua veste di presidente della Fondazione OTB (Only the Brave), si ripete.
E questa volta a sostegno della Croce Rossa, impegnata nell'opera di assistenza alle persone colpite dal terremoto del 24 agosto in centro Italia.
Lo fa attraverso il sito Charity Stars (charitystars.com), dedicato alle aste benefiche lanciate dai vari vip dello sport, dello spettacolo e dell'imprenditoria. Nella fattispecie Rosso propone ai benefattori interessati un pranzo di business, valido per due persone.
“Aggiudicati l'esclusiva opportunità di incontrare Renzo Rosso, fondatore di Diesel e Presidente di OTB, il gruppo che controlla i marchi di moda Maison Margiela, Marni, Viktor & Rolf, e ovviamente Diesel - è il lancio dell'asta pubblicato sul sito -. Avrai modo di conoscerlo, pranzare con lui e parlare di business con un uomo che, partendo da un sogno, è riuscito a realizzarlo creando uno dei gruppi di moda più noti del panorama mondiale. Renzo Rosso ha deciso di donare questo pranzo per sostenere la Croce Rossa e le persone colpite dal terremoto del 24 agosto 2016.”
L'incontro si terrà nella sede di OTB a Breganze “entro 6 mesi dalla chiusura dell'asta in una data da definire in base alla disponibilità di Renzo Rosso e dell'aggiudicatario dell'asta”. E se per caso l'aggiudicatario arriva da lontano, sono cavoli suoi: le spese di viaggio sono infatti a carico del compratore e non comprese nel prezzo definitivo dell'asta, lanciata su una base di 5500 euro.
La quale non è andata deserta: l'ultima offerta, al momento in cui scriviamo, ammonta a 6500 euro.
Ma non è tutto: ancora Rosso, sempre tramite Charity Stars, offre l'ulteriore possibilità di farsi incontrare in una visita aziendale con pranzo di gruppo per un massimo di 20 persone e al prezzo fisso di 1000 euro a testa.
“L'incontro avverrà nella sede del gruppo a Breganze - informa ancora il sito -. Renzo Rosso racconterà privatamente i segreti del suo successo e scambierà domande e foto con i presenti.” Qui, al momento, la risposta è più “tiepida”: soltanto una, mentre scriviamo, l'adesione ricevuta.
Entrambe le aste scadono domenica 25 settembre alle 16.48.
Non tutti i soldi raccolti andranno integralmente all'ente destinatario della donazione: il massimo del 20% del ricavato, dopo aver dedotto i costi delle carte di credito e dell'Iva, viene trattenuto da Charity Stars, che in parte copre i propri costi di struttura e in parte lo reinveste in marketing.
Per chi invece non può permettersi di spendere dai 1000 euro in su per scambiare quattro chiacchiere con l'industriale del casual, ma vuole contribuire alla causa pro terremotati, c'è sempre la molto più abbordabile Bassano AMAtriciana: la cena solidale in programma mercoledì sera, dalle 19 alle 23, nelle piazze a Bassano.
Nell'occasione - su iniziativa congiunta del Comune, delle varie realtà del volontariato solidale, della Protezione Civile cittadina e del Gruppo Ristoratori Bassanesi - si potrà degustare un piatto di Penne all'amatriciana, sempre per sostenere le popolazioni colpite dal sisma in centro Italia. Contributo minimo solidale richiesto: 5 euro. I fondi raccolti, informano gli organizzatori, “saranno impegnati per la realizzazione di un progetto di ricostruzione che sarà concordato con le Amministrazioni dei territori colpiti per il tramite delle locali associazioni di Protezione Civile”.
Dall'asta alla pasta. A voi la scelta: sempre che riteniate utile, e soprattutto ben spesa, la partecipazione a simili iniziative.

Pubblicità

Più visti