Pubblicato il 14-09-2010 06:02
in Cineforum | Visto 6.718 volte

Cineforum Solagna: al via la nuova rassegna

Una delle rassegne di cineforum più gradite nel bassanese. L’edizione 2010/2011 parte il primo ottobre. La formula di tanto successo

Cineforum Solagna: al via la nuova rassegna

primo film in programma a Solagna “The Twilight Saga Eclipse

Appuntamento rinnovato anche quest’anno nel bassanese con una delle rassegne di cineforum più gradite ed apprezzate dagli amanti del cinema, quella di Solagna. Dal primo weekend d’ottobre partirà la serie di proiezioni, di incontri e di appuntamenti con lo spettacolo e la cultura che accompagnerà i fedelissimi della rassegna dall’autunno fino a tarda primavera. L’esordio in Sala Teatro Valbrenta è affidato al terzo capitolo della celebre serie tratta dai romanzi di Stephenie Meyer, “The Twilight Saga Eclipse”. Ben quattro le possibilità di assistere agli spettacoli, al venerdì e al sabato alle 21, la domenica alle 17 e alle 20.30. La sala è a dimensione parrocchiale, una caratteristica che riporta alle consuetudini di un recente passato, ma i piccoli adeguamenti che l’aspetto comporta vengono puntualmente compensati dal rispettoso silenzio che regna in sala durante le proiezioni, dalla cura dagli organizzatori nel fornire presentazioni critiche ai film e produzioni attuali, spesso recentissime, e dall’ampiezza della proposta, offerta come sempre ad un prezzo davvero accessibile.
Una formula vincente e tanta passione da parte degli organizzatori del Gruppo Cineforum, alla cui guida come sempre troviamo Alfonso Vanzo, hanno portato nel tempo la rassegna a rappresentare per il territorio un appuntamento culturale di primo piano. Ne parliamo con Marco Vianello, portavoce del gruppo.

Quella di Solagna è una rassegna di cineforum molto apprezzata e seguita nel bassanese, quali sono le caratteristiche che la rendono così gradita?

Crediamo che la gente ci segua con affetto e simpatia perché proponiamo puntualmente una rassegna che offre diversi spunti interessanti. Cerchiamo di presentare sempre una scaletta ricca e non banale. Quest'anno proponiamo ben 32 film compresi quelli proiettati infrasettimanalmente, e anche se sembra una frase fatta, ogni film scelto è frutto di una selezione attenta e ponderata, che tiene in debito conto le opere più interessanti della stagione cinematografica appena terminata e le uscite più interessanti previste per quella che inizia, con un'attenzione sincera anche al gradimento che di volta in volta i nostri abbonati manifestano verso determinate opere. Inoltre i nostri punti di forza sono la possibilità di scegliere tra diverse proiezioni nel week end, il prezzo dell'abbonamento che rimane confermato da diversi anni, e l'ambiente cordiale e familiare che respira chi viene a trovarci.

Negli anni il cineforum di Solagna è cresciuto e si è arricchito di serate a tema, di cicli culturali, di spettacoli e concerti. Un bello sforzo di impegno e di risorse

Lo sforzo è meno pesante se accompagnato da una passione profonda e sincera, e dalla gioia di portare nella piccola Solagna degli eventi che offrono opportunità stimolanti per i nostri cittadini e per quelli del comprensorio. Naturalmente alcune iniziative richiedono davvero uno sforzo non indifferente a livello organizzativo, ma ci sentiamo di dire che finora lo abbiamo fatto e lo facciamo con grande piacere.

Come vengono scelti di volta in volta i film da proporre al pubblico?

La scelta dei film per quanto possibile avviene durante l'estate. Consultiamo le uscite dichiarate dalle varie case distributrici, stiamo attenti ai festival e alle mostre dedicate al cinema e come detto prima non dimentichiamo i film più belli usciti alla fine della stagione precedente.
Poi davanti ad una pizza si decide, carta e penna alla mano!

Quali sono i "pezzi forti" della rassegna 2010-2011?

Abbiamo diversi film che ci sentiamo davvero di consigliare. alcuni tra questi sono già passati nelle sale, come “La prima cosa bella” di Virzì o “Cosa voglio di più” di Soldini, ma attendiamo con trepidazione anche “Inception” di Christopher Nolan, “Benvenuti al Sud”, con Claudio Bisio, il ritorno di Oliver Stone al suo “Wall Street”. Occhio poi a maestri come Kiarostami con “Copia conforme”, Woody Allen con “Incontrerai uno sconosciuto alto e bruno”, Moretti con “Habemus Papam”... insomma ce n'è per tutti i gusti. Una dritta in particolare però ve la passiamo: “Le quattro volte di Frammartino”, in programma martedì 1 febbraio.

Si è appena conclusa a Venezia la 67^ edizione della Mostra del cinema: un giudizio e qualche consiglio di visione sulle novità nel panorama italiano

I giudizi sulla mostra del cinema li lasciamo ai critici. E’ interessante però lo sforzo del direttore Müller di proporre un concorso fatto di registi molto giovani, che possano davvero far assaggiare le nuove tendenze che il cinema d'autore mondiale sta esplorando. anche il cinema italiano ci sembra davvero ben rappresentato, e la sensazione è che una nuova generazione di attori molto preparati e amati dal pubblico (Favino, Ragonese, Timi, Battiston, Murino, Rohrwacher eccetera) stia ravvivando l'interesse attorno al nostro cinema. Tornando alla Mostra di Venezia, un titolo italiano ci è sembrato particolarmente gustoso: l'opera prima di Ascanio Celestini, “La pecora Nera”

LIBERTA' E' PAROLA - AVANTI CON CORAGGIO

Cari #amici di Libertà è Parola, il momento che stiamo vivendo richiede responsabilità e noi stiamo facendo la nostra parte, anche se vorremmo...

Più visti