Canova
Canova

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Associazioni

Al Cenacolo tutte le lettere di Mozart

Ospite in Galleria Scrimin venerdì 20 aprile alle ore 18 è Marco Murara con il suo lavoro dedicato al grande musicista e al Settecento

Pubblicato il 19-04-2012
Visto 3.382 volte

Canova

Venerdì 20 aprile il Cenacolo degli scrittori propone un appuntamento dedicato a Mozart che intende dipingere, partendo questa volta dalla lettura di un ricco epistolario, accanto al grande genio della musica il ritratto di uomo nuovo del Settecento. Ospite in Galleria Scrimin alle ore 18 è un giovane giurista, Marco Murara, notaio a Enia e Bressanone e studioso appassionato che presenterà il suo lavoro monumentale, si tratta di tre volumi, di raccolta e di traduzione di tutte le lettere giunte fino a noi della famiglia Mozart, la pubblicazione patrocinata dall’associazione Mozart Italia, è edita da Zecchini, ed è intitolata Tutte le lettere di Mozart. L’epistolario contiene lettere scritte dal padre di Mozart, Leopold, dalla madre, dalla sorella Nannerl, dalla moglie Costanza, da Amadeus, e oltre a far conoscere la vita domestica di uno dei più prodigiosi musicisti della Storia – morto a soli 36 anni Wolfang Amadeus Mozart ha scritto più di seicento opere, composizioni per ogni strumento, per ogni formazione, dal solista all'orchestra, per ogni forma musicale, dalla sonata all'opera lirica – traccia uno spaccato molto interessante e denso di dettagli e di curiosità sul periodo storico in cui l’artista è vissuto. Nelle lettere si parla dei viaggi in Italia e in Europa, dei rapporti poco sudditi di Mozart con il mondo dell’aristocrazia, dei costumi del tempo, dell’acqua di Parigi, quella che probabilmente ha causato la morte per tifo di sua madre, morte che Amadeus racconta in una delle lettere che verranno lette dagli attori del Cenacolo e da Chiara Ferronato. Amadeus e la sua famiglia attraverso la scrittura forniscono un racconto di loro stessi e del mondo che li circonda. “Dalla lettura emerge il ritratto dell’uomo nuovo, del genio che non affonda le radici solo nella sua epoca, di una figura ricca di modernità” conferma la Presidente del Cenacolo “Amadeus è un osservatore, ha una personalità particolare, a sé, giocosa e disincantata assieme, ad esempio si limita a dire quasi niente di loro, quando si tratta di far capire come considera alcuni colleghi”, della sua presunta rivalità con Antonio Salieri e della leggenda del Requiem ha parlato anche Miloš Forman nel suo film Amadeus, ispirato a un’opera di Puškin. A raccontare Mozart, oltre che la sua musica e l’arte letteraria, sono ora le lettere. L’appuntamento al Cenacolo è a ingresso libero.

Più visti

1

Attualità

24-11-2022

Born To Be Wild

Visto 6.404 volte

2

Attualità

23-11-2022

Pantani in pista

Visto 6.387 volte

3

Musica

24-11-2022

Flaviada con Paolo Conte

Visto 3.370 volte

4

Lavoro

26-11-2022

È sparito il potere d’acquisto

Visto 2.973 volte

5

Politica

28-11-2022

Grande Fratello Vip

Visto 1.374 volte

1

Attualità

21-11-2022

Oh che bel Macello

Visto 12.169 volte

2

Attualità

15-11-2022

L’Osservatore Romano (d’Ezzelino)

Visto 8.396 volte

3

Politica

11-11-2022

Ho visto cose

Visto 8.129 volte

4

Politica

09-11-2022

Una Giada in Museo

Visto 7.567 volte

5

Attualità

12-11-2022

Abbey Road

Visto 7.535 volte

6

Politica

19-11-2022

Park Condicio

Visto 7.432 volte

7

Cronaca

14-11-2022

La febbre del sabato sera

Visto 7.364 volte

8

Attualità

20-11-2022

Veni, Vidi, Deficit

Visto 7.290 volte

9

Attualità

21-11-2022

Chi ha incastrato Roger Rabbit?

Visto 7.241 volte

10

Attualità

10-11-2022

Sei personaggi in cerca di attori

Visto 6.910 volte