Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 21-11-2011 19:17
in Altri sport | Visto 2.259 volte

Il ritiro di Enrico Fabris

Il pattinatore di Roana, eroe delle Olimpiadi di Torino 2006, lascia le competizioni dopo il fallimentare esordio di Coppa del Mondo in Russia. “Mi ritiro perché in gara non mi divertivo più”

Il ritiro di Enrico Fabris

Enrico Fabris ai tempi d'oro di Torino 2006 (fonte: enricofabris.com)

La notizia è ufficiale: Enrico Fabris, 30 anni, campionissimo del pattinaggio di velocità su ghiaccio di Roana sull'Altopiano di Asiago, medaglia d'oro nei 1500 metri e nell'inseguimento a squadre e medaglia di bronzo nei 5000 metri ai Giochi Olimpici invernali di Torino 2006, ha annunciato il suo ritiro dalle competizioni.
Le decisione di appendere i pattini al chiodo è giunta dopo le ultime delusioni in campo agonistico, e in particolare dopo la fallimentare gara di apertura della Coppa del Mondo di venerdì scorso a Chelyabinsk in Russia, nella quale Fabris è si è classificato al 24simo e ultimo posto.
“La sua motivazione è andata a fondo - ha dichiarato il ct della Nazionale Gianni Romme -. Ma non è accaduto tutto in un giorno, è stato un lungo processo. Come atleta, Fabris ha raggiunto il massimo, non c'è trionfo maggiore di quello delle Olimpiadi.”
Nei cinque anni successivi al fantastico exploit di Torino 2006, il campione altopianese aveva tuttavia fatto fatica a raggiungere gli stessi risultati. Assillato dagli infortuni, aveva tentato un nuovo grande colpo ai Giochi di Vancouver dell'anno scorso, terminando le competizioni senza vincere alcuna medaglia.
“Fabris - ha rivelato Romme - mi ha semplicemente detto di non voler più fare questa vita.”
Una motivazione confermata dallo stesso Enrico Fabris a Winter Sport News: “Mi ritiro - ha dichiarato - perché in gara non mi divertivo più. Per me è arrivato semplicemente il momento di dire basta.”

Più visti