Aiutiamo i nostri ospedali

CC intestato a Fondazione di Comunità Vicentina per la Qualità di Vita.
IBAN IT 37 S 08807 60791 00700 0024416 - Causale "Aiutiamo i nostri ospedali"

Campagna di raccolta fondi per l'emergenza Coronavirus a favore dell'Ulss7 Pedementana in collaborazione con
Comune di Bassano del Grappa, Comune di Santorso, Comune di Asiago, Fondazione di comunità vicentina per la qualità della vita, Bassanonet.it

Pubblicato il 26-03-2011 08:55
in Attualità | Visto 2.824 volte

Bassano il 27 marzo è la Città dei Ragazzi

Torna domenica 27 marzo la Città dei Ragazzi la manifestazione che da 18 anni riempie di festa e di colore le piazze di Bassano

Bassano il 27 marzo è la Città dei Ragazzi
La "Città dei ragazzi" diventa maggiorenne. Giunta alla 18^ edizione, la manifestazione porta nelle piazze domenica 27 marzo la meglio gioventù (e infanzia) bassanese. Come ogni anno dalla sua nascita nel 1994, il sogno a colori che porta la firma di Tarcisio Frigo aggrega istituzioni e piccoli cittadini ridisegnando in maniera sempre nuova il rapporto tra adulti attuali e adulti del futuro. I temi che attraversano la città in questa edizione sono le dediche della manifestazione all’anno Internazionale delle foreste e all’anniversario dell’Unità d’Italia. Il primo è toccato dai tanti laboratori che parlano di natura e di ambiente - in particolare dell’importanza degli alberi - di energia, di riciclo; il secondo è un nastro che percorre tutta la rassegna e che sarà ben visibile coi suoi colori nelle coccardine da collezionare.
La manifestazione è organizzata e gestita da cittadini volontari con il patrocinio e il supporto logistico del Comune di Bassano e della Provincia di Vicenza. Come sempre in prima linea nell’organizzazione dell’evento la Fondazione Pirani Cremona, ma sono davvero moltissimi i gruppi, le scuole, gli enti e le associazioni, che collaborano alla sua riuscita. Oltre cinquanta i laboratori proposti in un percorso a tappe che coinvolge anche la biblioteca, il Museo civico e palazzo Bonaguro e che parla con un linguaggio accessibile anche ai più piccoli di salute, di sicurezza, di cultura: parla cioè in modo semplice e partecipativo di cittadinanza e di Stato. L’apertura degli stand è prevista dalle ore 10 fino alle ore 18. La manifestazione si svolgerà anche in caso di maltempo.

Più visti