Pubblicità

Opera Estate Festival

Pubblicità

Opera Estate Festival

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore Responsabile
Bassanonet.it

Attualità

80 voglia di Ciliegie

A Marostica l’80sima Festa della Ciliegia di Marostica I.G.P., preceduta dalla Festa di Pianezze e seguita da quella di Colceresa. Nonostante i problemi di produzione per freddo e pioggia, tutto è pronto per onorare la “Regina Rossa”

Pubblicato il 16-05-2024
Visto 9.965 volte

Pubblicità

Sullo sfondo il profilo in rosso delle Mura di Marostica, in basso una scacchiera e la “regina bianca” degli scacchi e in primo piano tre ciliegie che formano il numero 80.
Swoosh: giù la tela.
È il nuovo simbolo della Festa della Ciliegia di Marostica I.G.P. che viene svelato nella sala consiliare del Castello Inferiore in occasione della conferenza stampa di presentazione della tradizionale manifestazione marosticense dedicata alla “Regina Rossa” della Pedemontana, che quest’anno arriva appunto all’80sima edizione.

Sindaci, organizzatori e sostenitori in conferenza stampa

“A Marostica celebriamo un altro compleanno - afferma il presidente della Pro Marostica Simone Bucco, ancora memore del centenario della Partita a Scacchi dell’anno scorso -. Quest’anno abbiamo l’80sima edizione della Festa della Ciliegia e il 70simo anniversario della Partita a Scacchi moderna, nata nel 1954.”
Dunque è tutto pronto per onorare la “Regina” a Marostica 80.
Ma l’evento in Piazza Castello alias Piazza degli Scacchi è come sempre inserito nel tradizionale trittico di manifestazioni della Ciliegia nei tre Comuni cerasicoli della zona.
Si parte con la 54sima Festa della Ciliegia Sandra di Pianezze (domenica 19 maggio), si continua con la Festa della Ciliegia di Marostica I.G.P. (domenica 26 maggio, fortunatamente nel Day After e con in concomitanza con l’arrivo di tappa del Giro d’Italia a Bassano) e si finisce con la Ciliegia in Festa a Colceresa, località Mason Vicentino (domenica 2 giugno).
Ovviamente qui ho solo indicato le tre giornate-clou e cioè le tre domeniche, perché ciascuna delle tre manifestazioni è preceduta da un programma di eventi collaterali, che qui non riporto per motivi di tempo e di spazio, nei giorni precedenti.
Nella sola Marostica, oltre all’80sima Mostra Mercato Provinciale della Ciliegia di Marostica I.G.P. sono in programma nella sola giornata di domenica 26 maggio una caccia al tesoro fotografica, un laboratorio con degustazione per adulti, una “merenda ciliegiosa” per i bambini, lo spettacolo dei Vessilliferi di Marostica e ancora escursioni e passeggiate tra le colline e in centro storico.
Si aggiungono alcuni convegni tematici e - per tutto il periodo di produzione delle ciliegie - vari appuntamenti enogastronomici e menù degustazione a base di Ciliegia di Marostica I.G.P. nei locali del territorio.
Per tutti i dettagli del caso, vi rimando ai social della Pro Marostica e al sito www.visitmarostica.eu

Anche quest’anno il trittico delle manifestazioni della Ciliegia viene presentato in conferenza stampa a ranghi compatti.
Simone Bucco, presidente di Pro Marostica non può mancare perché è proprio la Pro Loco il soggetto organizzatore della manifestazione a Marostica assieme al Comune, rappresentato all’incontro con i media dal sindaco Matteo Mozzo e dall’assessore al Turismo Ylenia Bianchin, e al Consorzio di Tutela Ciliegia di Marostica I.G.P. in collaborazione con Confcommercio Marostica, Coldiretti con Campagna Amica e col sostegno di BCC Veneta, main sponsor della manifestazione.
Il vicesindaco di Pianezze Dario Guadagnini e il sindaco di Colceresa Enrico Costa (nota a margine: due Comuni che l’8 e il 9 giugno andranno al voto per il rinnovo del sindaco e dell’amministrazione comunale) anticipano i momenti clou delle due rispettive manifestazioni.
E come non c’è prato senza erba e non c’è notte senza stelle, così non può esserci presentazione della Festa della Ciliegia di Marostica I.G.P. senza l’intervento di Giuseppe Zuech, già parlamentare della DC delle Balene Bianche che furono, produttore di ciliegie a Pianezze e imperituro presidente del Consorzio di Tutela della Ciliegia di Marostica I.G.P.
“La cerasicoltura è diventata un’attività difficile, perché l’andamento climatico influisce sulla produzione - afferma Zuech -. La stagione è partita abbastanza bene con la fioritura e l’allegagione, ma poi la pioggia e il freddo di questi giorni ha complicato la produzione delle varietà precoci, che hanno subìto una batosta molto forte. Per le varietà medio-precoci potremo recuperare, ma solo se il tempo migliora.”
“Il nostro Consorzio ha 23 anni - continua Zuech in questa giornata particolarmente dedicata ai compleanni -. Siamo nati nel 2001 e siamo stati il primo Consorzio in Italia. Oggi ci sono Consorzi di Tutela in tutte le Regioni italiane a vocazione cerasicola. Grazie al marchio I.G.P. e alla collaborazione dei Comuni, siamo riusciti a far conoscere la Ciliegia di Marostica in tutta Italia.”
Non si tratta di un settore marginale. Il presidente informa che oggi attorno alla Ciliegia di Marostica I.G.P. ruotano 101 aziende certificate, 13 aziende confezionatrici e 14 aziende trasformatrici.
E ringrazia ancora una volta i produttori “per i sacrifici enormi che fanno per questo prodotto”.
Sono qui anche per vedere se viene nominata almeno una volta una delle mie leggende assolute: la “Pèca del Salbaneo”, il dolce del territorio di recente invenzione che unisce tra i suoi ingredienti la Ciliegia di Marostica I.G.P., il vino Torcolato D.O.C. di Breganze e l’olio EVO (extravergine di oliva) della Cooperativa Pedemontana del Grappa.
Ed è proprio l’onorevole Zuech a non deludere le mie attese, nel momento in cui benedice la collaborazione tra i due Consorzi della Ciliegia I.G.P. e dei Vini D.O.C. e la Cooperativa per la realizzazione di questo dolce “sano, buono e a chilometro zero”.
Aaah, che bello: possono tornare a casa soddisfatto. Anche perché, come leggerete più avanti, sulla “Pèca del Salbaneo” c’è pure il gran finale.

Matteo Mozzo, sindaco di Marostica, parla anche in veste di consigliere provinciale con la delega al Turismo e pone nuovamente l’attenzione sulla sinergia fra i tre Comuni e fra il suo Comune e la Pro Marostica.
“Ancora una volta voglio sottolineare il nostro continuo gioco di squadra - dichiara Mozzo -. Un’unione finalizzata alla promozione del territorio. Non è scontato saper lavorare assieme.”
“C’è un mondo da conoscere e da scoprire dietro alla ciliegia - sono ancora le parole del sindaco di Marostica, ma affidate ad un comunicato stampa diffuso nell’occasione e lo vogliamo promuovere in chiave agricola, commerciale e turistica. Lo facciamo grazie all’insostituibile apporto e collaborazione delle tante attività economiche e dei volontari che si sono resi parte attiva di questo grande evento.”
“Festa delle Ciliegie per Marostica significa promozione territoriale e sviluppo turistico, coinvolgimento e valorizzazione del territorio e delle nostre eccellenze - dichiara nella nota stampa l’assessore al Turismo di Marostica Ylenia Bianchin -. Essere arrivati all’80sima edizione vuol dire riuscire a proporre tradizione, storicità e tipicità ad un pubblico sempre più numeroso ed eterogeneo.”
“La Festa della Ciliegia di Marostica I.G.P. - sottolinea infine il presidente di Pro Marostica Simone Bucco - è sempre un’occasione per accogliere in città tanti visitatori mostrando il meglio della produzione cerasicola, ma soprattutto per accompagnarli alla scoperta dei nostri beni monumentali e paesaggistici.”
Insomma: 80 voglia di Ciliegie.

L’appunto da gran finale del mio bloc notes è riservato all’intervento in conferenza stampa del sindaco di Colceresa Enrico Costa, che mi fa illuminare d’immenso.
“A proposito di compleanni, quest’anno ricade anche l’80simo anniversario dello sbarco in Normandia - ricorda Costa, presentando una chiave di lettura del tutto nuova per l’argomento -. Il Comune di Colceresa è gemellato coi Comuni di Louvigny e di Saint Germain La Blanche Herbe in Normandia. L’anno scorso è sbarcata in Normandia la “Pèca del Salbaneo” e devo dire che è stata molto apprezzata.”
Siiiiiii!!! La “Pèca del Salbaneo” nei luoghi della Storia!
E mi immagino il sindaco Costa assieme al comandante delle truppe da sbarco Matteo Mozzo, bardati in stile “Salvate il soldato Ryan”, che organizzano il D-Day (D = Degustazione) per l’offerta alla popolazione normanna del dolce a base di siarèse, olio e Torcolato.
Da Omaha Beach, pardon da Marostica è tutto: a voi la linea.

Press Edition New

Bassanonet.it Press Edition

Più visti

1

Elezioni 2024

17-06-2024

Tribuno del popolo

Visto 19.556 volte

2

Elezioni 2024

16-06-2024

Ti FdI di me?

Visto 18.901 volte

3

Elezioni 2024

16-06-2024

Marin Le Pen

Visto 18.787 volte

4

Elezioni 2024

19-06-2024

Ultime lettere di Elena Pavan

Visto 18.366 volte

5

Elezioni 2024

19-06-2024

Impegno per Roberto

Visto 17.201 volte

6

Elezioni 2024

17-06-2024

La confederAzione

Visto 16.786 volte

7

Elezioni 2024

17-06-2024

Il ritorno dello Jedi

Visto 16.484 volte

8

Elezioni 2024

18-06-2024

Press conference

Visto 16.277 volte

9

Elezioni 2024

21-06-2024

Facoltà di voto

Visto 12.472 volte

10

Elezioni 2024

20-06-2024

Big Bang

Visto 9.077 volte

1

Elezioni 2024

02-06-2024

Tortelli d’Italia

Visto 45.582 volte

2

Elezioni 2024

31-05-2024

Promesso e non concesso

Visto 32.271 volte

3

Elezioni 2024

10-06-2024

Mezzo e Mezzo

Visto 31.454 volte

4

Elezioni 2024

12-06-2024

Per chi suona la campagna

Visto 30.742 volte

5

Elezioni 2024

03-06-2024

Chiedo Asilo

Visto 30.198 volte

6

Elezioni 2024

05-06-2024

Centrodestra Brenta

Visto 27.101 volte

7

Elezioni 2024

05-06-2024

O così o PD

Visto 24.777 volte

8

Elezioni 2024

15-06-2024

Tutti insieme apparentemente

Visto 24.663 volte

9

Elezioni 2024

29-05-2024

Long Playing

Visto 24.101 volte

10

Elezioni 2024

11-06-2024

Think Fink

Visto 23.767 volte