Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 22-10-2015 20:17
in Attualità | Visto 2.087 volte

Ingresso libero

Ecco a voi i dati dei visitatori, paganti e non paganti, ai Musei Civici di Bassano

Ingresso libero

Fonte immagine: museibassano.it

Ma quanti ingressi fanno i Musei di Bassano?
Non si tratta di un dato immediatamente disponibile, se è vero che alcuni consiglieri comunali hanno posto la questione all'ordine del giorno della riunione, tenutasi ieri, della Commissione Consiliare Cultura.
Nell'ambito dell'incontro, sono finalmente usciti i primi numeri.
Ebbene: secondo il bilancio reso in un unico foglio dagli uffici preposti, al Museo Civico, nel 2014, i visitatori paganti sono stati 5090 mentre nel 2015, ad oggi, la cifra è salita a 6078. A Palazzo Sturm, a pagare il biglietto nel 2014 sono stati 3319, mentre quest'anno la cifra si attesta al momento a 3001. Molto più giù i biglietti a pagamento staccati a Palazzo Bonaguro: 299 l'anno scorso, 396 quest'anno.
Le cifre in parte si “rimpinguano”, invece, quando si passa alla voce degli ingressi “non paganti”: 6652 nel 2014 e 6249 nel 2015 al Museo Civico; 2958 nel 2014 e 2210 nel 2015 a Palazzo Sturm; 387 nel 2014 e 436 nel 2015 a Palazzo Bonaguro.
Totale: 18707 visitatori (di cui 11742 al Museo Civico) l'anno scorso e 18370 (di cui 12327 al Museo Civico) nell'anno presente, non ancora concluso.
La schematica relazione presentata in Commissione specifica, tra le altre cose, che “per l'anno 2014 per la sede di Palazzo Bonaguro non sono stati considerati gli ingressi alla mostra Dinosauri in carne ed ossa terminata il 4 maggio 2014”.
Il documento precisa inoltre che “la quota più considerevole degli ingressi omaggio è attribuibile alle scuole che, come stabilito dal regolamento museale, hanno accesso gratuito e che incidono in minor parte nel periodo estivo” e che “le scuole provvedono al versamento di una quota fissa per la sola attività didattica”.
Infine lo schema sottolinea che “i dati presentati si riferiscono ai soli Musei civici, e pertanto non comprendono gli ingressi relativi alle sedi della Torre civica, di Palazzo Agostinelli e della Chiesetta dell'Angelo”.
Secondo alcuni consiglieri, i dati forniti in Commissione risultano insufficienti e non danno informazione circa il rapporto tra il numero di visitatori paganti e gli effettivi incassi delle strutture museali. Da qui la richiesta di ulteriori approfondimenti: se ne riparlerà quindi anche alla prossima Commissione Cultura, che oltre ad affrontare la voce degli introiti per le casse dei musei del Comune sarà informata anche sui dati dell'incasso complessivo della mostra, conclusasi domenica scorsa, di Federico Bonaldi.
Piccola nota a margine: se sarà convocata entro ottobre, sarà l'ultima Commissione Cultura dell'era-Ericani. A fine mese, infatti, la direttrice dei Musei Civici nonché dirigente dell'Area Cultura del Comune andrà in pensione.

LIBERTÀ È PAROLA - “Alla scoperta degli “Amici dei Musei e dei Monumenti di Bassano del Grappa”.

In questa nuova puntata, incontriamo una realtà di Bassano che da anni si impegna per sostenere e supportare il nostro patrimonio #artistico,...

Più visti