Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Teatro

È di scena B.Motion Teatro

Da giovedì 25 al 28 agosto, su il sipario per la sezione di Operaestate Festival dedicata al contemporaneo

Pubblicato il 24-08-2022
Visto 4.541 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Da giovedì 25 al 28 agosto, B.Motion la sezione di Operaestate Festival dedicata al contemporaneo parlerà il linguaggio del teatro. Anche B.Motion Teatro come l’intera rassegna indagherà il tema delle “Relazioni”, e lo farà affidandosi alla ricerca di artisti e compagnie del teatro d’innovazione italiano ed europeo. Prosegue con il programma 2022 anche l’impegno diretto al sostegno e alla promozione delle compagnie emergenti e dei linguaggi più legati alla contemporaneità, che prevede l’esibizione di compagnie selezionate con le reti partecipate Scenario e In-Box, dedicate a far emergere le esperienze più interessanti della nuova scena nazionale.
In apertura, giovedì 25 alle ore 18.30 nello Spazio Corona d’Italia è in cartellone Eutopia, il nuovo progetto degli svizzeri di Trickster-p che, coniugando performance, installazione e gioco da tavolo, mette in discussione vecchi modelli biologici, ecologici e antropologici (in replica in diversi orari fino al 28 agosto). Anche Ma Biche et Mon Lapin, del collettivo francese AÏE AÏE AÏE, in scena al Ridotto del Teatro Remondini il 27 e il 28 agosto alle ore 19.45, è uno spettacolo da tavolo, dove coppie si riuniscono e si sciolgono in un balletto di oggetti manipolati in un gioco di illusioni, delusioni, amori.
Sul fronte dell’analisi sociale, giovedì 25 Quotidiana.com proporrà al Teatro Remondini alle ore 20.30 A casa, bambola!, primo episodio di una trilogia in cui la compagnia si concentra sulla condizione femminile a partire dal celebre Casa di bambola di Ibsen. Venerdì 26, alle ore 20.30 al Teatro Remondini, Piccola Compagnia della Magnolia, con Favola, intreccerà teatro d'attore e video-art concentrandosi sul sogno di un’utopia e la necessità di rivolta.

da Eutopia, di Trickster-p (foto di Giulia lenzi)

MAT-Movimenti Artistici Trasversali, nuovo progetto teatrale nato dallo storico Teatro del Carretto, in Miele, di Jonathan Bertolai, sabato 28 alle ore 20.30 al Teatro Remondini rifletterà sul percorso imposto dai nostri tempi alle nuove generazioni, sull'alterazione del senso critico e sul libero arbitrio. La compagnia Sotterraneo, la sera di domenica 28, sempre al Remondini, porterà in scena L'Angelo della Storia, dove passerà in rassegna una collezione di aneddoti storici in cui persone compiono gesti irrazionali, ma al tempo stesso capaci di rappresentare intere epoche, una specie di “mappa del paradosso” come strumento per ripensare la Storia.
Dall’ultimo Premio Scenario, arrivano in città due segnalazioni speciali: Caterina Marino che in Still Alive proporrà al pubblico con ironia un racconto di debolezza personale e collettiva, affrontando il tema della funzione originaria del teatro come strumento per superare la fatica dell'esistere; inoltre i performer di Baladam B-side, in Surrealismo capitalista illustreranno una sorta di vademecum umoristico a chi potrebbe “soffrire di capitalismo” (rispettivamente sabato 27 e domenica 28 agosto, in Sala Da Ponte alle ore 22).
Dalla rete Inbox, giovedì 25 in Sala Da Ponte alle ore 22 sarà di scena lo spettacolo vincitore della selezione 2022: Questa splendida non belligeranza, di Marco Ceccotti: una “commedia moderata sul devastante quieto vivere” in cui vanno in scena i drammi della famiglia moderna.
In connessione con i temi ambientali, OHT-Office for a Human Theatre venerdì 26 nel Chiostro del Museo civico alle ore 19 si confronterà con un classico della letteratura occidentale Frankenstein o il moderno Prometeo e con il mito che racconta, alla cui origine c’è l’eruzione di un vulcano che agli inizi dell’800 provocò un’anomalia climatica spaventosa; Elisabetta Granara, con il Gruppo Teatro Campestre, domenica 28 ai Giardini Parolini (alle ore 18) inviterà il pubblico a Infestare, ispirata alla fiaba di Fiordirovo dei Fratelli Grimm, si tratta della terza tappa di un percorso teatrale che abiterà il Giardino e farà riflettere sul tema del rapporto tra l'uomo e l'incolto.
Per informazioni e aggiornamenti sul programma: www.operaestate.it.

Più visti

1

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.047 volte

2

Politica

07-04-2024

Gimme Five

Visto 11.183 volte

3

Politica

09-04-2024

Carraro in carriera

Visto 10.694 volte

4

Politica

09-04-2024

Centro(destra) giovanile

Visto 10.281 volte

5

Attualità

10-04-2024

Calci di rigore

Visto 9.833 volte

6

Politica

08-04-2024

Di tutto, di più

Visto 9.432 volte

7

Attualità

11-04-2024

Pavan for President

Visto 9.340 volte

8

Politica

11-04-2024

Old Wild Finco

Visto 9.334 volte

9

Attualità

09-04-2024

Reportich

Visto 9.333 volte

10

Attualità

11-04-2024

W le Women

Visto 8.780 volte

1

Politica

18-03-2024

Coalizione da Tiffany

Visto 19.876 volte

2

Attualità

19-03-2024

L’Asparagruppo

Visto 15.120 volte

3

Politica

22-03-2024

Cuando Calenda el sol

Visto 13.606 volte

4

Politica

06-04-2024

Teatro Verdi

Visto 13.558 volte

5

Politica

05-04-2024

Mazzocco in campagna

Visto 12.652 volte

6

Politica

21-03-2024

Tavoli amari

Visto 12.410 volte

7

Cronaca

20-03-2024

I Pfas di casa nostra

Visto 12.151 volte

8

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.047 volte

9

Politica

25-03-2024

Io Capitano

Visto 11.276 volte

10

Attualità

27-03-2024

Dove sito?

Visto 11.207 volte