Gianpaolo Giacobbo
bassanonet.it
Pubblicato il 20-09-2016 15:47
in G8 | Visto 5.965 volte
 

La Fresca

Presentata a Bassano “La Fresca”, la birra pensata voluta e creata sulle sponde del fiume Brenta.

La Fresca
Le birrerie “Ai Buei” e “Pacelli”, non è un mistero, da oltre un decennio sono un po’ il simbolo e il punto di riferimento per gli amanti dei malti e del luppolo. Luoghi di incontro di discussione, dove nascono idee progetti e dove si organizzano gli eventi più disparati. Da oltre sei mesi, queste birrerie sono state il laboratorio per volere pensare e creare una birra che più rappresentasse il gusto dei gestori e il gusto di chi ruota attorno ai locali bassanesi. “La Fresca” è stata presentata nel lungo Brenta, sotto Villa Angaran San Giuseppe in un luogo forse poco frequentato dalla movida bassanese ma che merita sicuramente un passaggio. Proprio lungo il fiume che da tempo scandisce il ritmo della città, alla presenza degli amici di sempre, I Pacelli e i Buei hanno spillato per la prima volta la loro “La Fresca”. Una birra a bassa fermentazione non filtrata, quindi torbida alla vista, dalla beva scorrevole marcata sul finale di bocca dalla presenza di luppoli tipo pils e aromatizzata con luppoli più pregiati. “La Fresca” viene proposta anche in bottiglia da 0,50 litri in cartoncini da trasportare in ogni luogo. Sarà la birra degli eventi locali, la birra di Bassano. E’ il momento in cui i commercianti si devono reinventare creando qualcosa nuovo e di originale. Sono scelte forti che impegnano, sotto vari profili chi sta vivendo la realtà economica attuale, ma è arrivato il momento di essere professionisti e professionali magari senza subire le logiche di un mercato eccessivamente indirizzante. Ben venga “la Fresca” e altri progetti che possano dare personalità alle proprie attività.