Barbara Cenere
bassanonet.it
Pubblicato il 21-03-2016 21:35
in Rugby | Visto 1.344 volte
 

Bassano fermato dal Fiumicello

Il team giallorosso dopo la sconfitta bresciana di ieri, perde il primato in classifica

Bassano fermato dal Fiumicello

Foto di Viero Giachetti

Si è sciolto così, ieri, al termine della trasferta bresciana, il sogno giallorosso di essere campione di primavera. Dopo la vittoria contro il Rovato, infatti, la banda di Ca’ Baroncello ha ceduto; il Fiumicello ha vinto 43 a 37.
È stata una partita intensa e combattuta dove le due squadre, con il medesimo obiettivo, si sono rincorse assiduamente. Il campo di Poncarale, si sa, al team nostrano è indigesto. Già nella penultima partita della scorsa stagione, infatti, il Bassano aveva mollato la presa, rincasando con una fastidiosa sconfitta. Lo spirito di rivalsa, come preannunciato, era forte. Purtroppo, però, l’aria lombarda ha scheggiato l’obiettivo che, dall’inizio di questa poule promozione, anima i leoni bassanesi ovvero la sacra “continuità” che, finora, ha portato a risultati più che soddisfacenti. Un calo d’attenzione, del resto, può essere ammesso, tuttavia, d’ora in poi dev’essere bandito ogni passo falso.
Il Fiumicello, fusione tra Fiumicello Rugby e Borgo Poncarale, ieri ha condotto un gioco all’insegna dell’aggressività in attacco, fattore che, di certo, ha colto impreparati i giocatori del Bassano. Tuttavia la rosa di Segafredo ha risentito non poco delle mancanze in campo di Zalunardo, Ganassin e Lorenzato. Oltre al danno, però, non è mancata anche la beffa; il capitano di giornata, Maroso, è stato vittima di un infortunio nel corso del primo tempo.
In buona sostanza, le assenze e il gioco al piede -utilizzato dai bresciani- hanno messo in grande difficoltà i bassanesi.
“Non abbiamo ottimizzato e non abbiamo sfruttato al meglio le occasioni offerte – spiega con rammarico coach Segafredo – Dobbiamo essere più aggressivi. Non c’è nulla di compromesso però è necessario dare il massimo nei prossimi incontri”.
Ieri il Bassano è rincasato con 2 punti, tuttavia, il Rovato vincendo 49 a 13 contro il Gussago è riuscito ad impossessarsi nuovamente del primato ed ora millanta un punto in più in classifica rispetto al team del De Danieli.
Ora a rifocillare gli animi dei giallorossi ci penserà una sostanziosa pausa di tre settimane. Il campionato, per i seniores, riprenderà il 10 aprile, dove si susseguiranno ben 5 partite di fila.