Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Alessandro TichAlessandro Tich
Direttore Responsabile
Bassanonet.it

Politica

Seconda fascia tricolore

Verso il voto: il Comune di Bassano valutato “di seconda fascia” dai vertici regionali dei partiti di centrodestra. Roberto Campagnolo: “Non si può immaginare che Bassano sia governata da qualcuno che la considera una città di serie B”

Pubblicato il 08-02-2024
Visto 10.463 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

“Non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra”.
In tempo di elezioni, il famoso motto evangelico si scioglie come neve al sole.
Sinistra e destra si osservano, si inseguono, studiano le reciproche mosse elettorali. Non solo per capire dove i competitor vanno a parare, ma anche per utilizzare a proprio vantaggio le informazioni sulle “grandi manovre” dell’avversario politico.

Il candidato sindaco di PD e Bassano Passione Comune Roberto Campagnolo (foto Alessandro Tich)

È il caso del comunicato stampa trasmesso oggi in redazione da Roberto Campagnolo, candidato sindaco a Bassano del Grappa di fresca nomina della coalizione di centrosinistra formata da Partito Democratico e Bassano Passione Comune.
Campagnolo trae spunto da un articolo pubblicato oggi dal Mattino di Padova per lanciare alcuni strali nei riguardi del centrodestra.
L’articolo in questione si occupa di ciò che anche noi su Bassanonet abbiamo iniziato a delineare nel mio precedente articolo “Giunta comunale”.
Vale a dire i tentativi d’intesa nel centrodestra - e in particolare tra Fratelli d’Italia e Lega - per la spartizione dei candidati sindaci di coalizione nel Comuni del Veneto che andranno al voto alle amministrative del prossimo giugno, tra i quali (in ordine alfabetico) Bassano del Grappa, Montecchio Maggiore, Portogruaro, Rovigo, Selvazzano Dentro.
La novità è costituita dal fatto che ieri la questione è stata affrontata in una riunione tra i coordinatori regionali del Veneto dei partiti interessati, svoltasi a Roma, al Senato.
C’erano tutti: Luca De Carlo (Fratelli d’Italia), Alberto Stefani (Lega), Flavio Tosi (Forza Italia), Antonio De Poli (Udc) e Martina Semenzato (Coraggio Italia).
Niente è ancora definito e si parla di “prime ipotesi”, ma l’articolo riporta un’inversione di marcia rispetto a un primo accordo tra meloniani e salviniani che prevedeva un candidato sindaco di FdI a Bassano del Grappa e uno della Lega a Rovigo.
Ora però, come sarebbe emerso dal vertice romano, FdI rivendica Rovigo che in quanto capoluogo di Provincia rappresenta la piazza più importante.
In cambio, la Lega vorrebbe Bassano del Grappa, col nome del vicepresidente del consiglio regionale Nicola Finco ancora e sempre in pole position.
Si tratta solo di un’ipotesi, per l’appunto e per il momento, visto che per Bassano Fratelli d’Italia non vuole mollare l’osso e intende giocare la carta Stefano Giunta.
Ma le sorti della candidatura di coalizione bassanese dipenderanno dal resto dei giochi spartitori dal momento che, come riporta il quotidiano, Bassano del Grappa è un Comune valutato di “seconda fascia”.
Ed è questo il vero spunto del comunicato stampa di Campagnolo, che pubblichiamo di seguito.

COMUNICATO

Bassano Comune di seconda fascia.

In questi giorni sulla stampa tiene banco il toto candidato per il centrodestra.
La notizia di oggi lascia però l’amaro in bocca: a scegliere per Bassano non saranno i partiti sul territorio, ma ordini di scuderia che arrivano da Roma.

“Fratelli d’Italia e Lega, invece di ascoltare i propri cittadini, aspettano che sia qualche riunione tenuta a Roma a decidere chi sarà il candidato sindaco per Bassano - interviene Roberto Campagnolo, consigliere comunale e candidato sindaco per il centrosinistra a Bassano, che prosegue - Si dividono i territori come in una partita di Risiko, senza nessuna considerazione per i bassanesi.”
Stando a quanto riportato dalla stampa Bassano del Grappa viene trattata come un Comune di seconda fascia.

“Bassano è uno dei Comuni più importanti del Veneto, sia per numero di abitanti ma soprattutto per il suo valore storico ed economico, per la sua ricchezza culturale e la sua importanza sul territorio. Non si può neanche immaginare che sia governata da qualcuno che la considera una città di serie B” conclude Campagnolo.

Un anno passato ad ascoltare i bassanesi e le loro istanze, le loro lamentele e le loro speranze di avere una buona amministrazione: così il centrosinistra ha scelto il proprio candidato.
La destra invece gioca con le figurine, trattando Bassano e i bassanesi come hanno amministrato negli ultimi 5 anni: male, malissimo.

Roberto Campagnolo

Più visti

1

Attualità

25-02-2024

The Sound of Silence

Visto 9.994 volte

2

Attualità

25-02-2024

Robe di Tappa

Visto 9.920 volte

3

Attualità

24-02-2024

Un anno di Fulvio

Visto 9.842 volte

4

Attualità

23-02-2024

Facciamo sul Serio

Visto 9.817 volte

5

Cronaca

26-02-2024

Centro Schei

Visto 9.785 volte

6

Politica

24-02-2024

I Vernillez

Visto 9.683 volte

7

Attualità

26-02-2024

Eau de Toilette

Visto 9.463 volte

8

Politica

23-02-2024

Lista cinica

Visto 9.368 volte

9

Politica

27-02-2024

Marinweek

Visto 9.291 volte

10

Attualità

26-02-2024

DG La7

Visto 9.194 volte

1

Politica

20-02-2024

Sant’Elena

Visto 20.682 volte

2

Politica

10-02-2024

Il grande momento

Visto 13.623 volte

3

Attualità

03-02-2024

Da Bassano con Furore

Visto 12.869 volte

4

Attualità

06-02-2024

Piani Baxi

Visto 11.677 volte

5

Politica

03-02-2024

Campagnolo elettorale

Visto 11.518 volte

6

Politica

04-02-2024

Giunta comunale

Visto 11.411 volte

7

Attualità

07-02-2024

Sarò lapidario

Visto 11.349 volte

8

Attualità

04-02-2024

Vota Antonio, Vota Antonio bis

Visto 11.119 volte

9

Politica

18-02-2024

A Brunei

Visto 10.915 volte

10

Attualità

02-02-2024

Il sig. Francesco

Visto 10.853 volte