Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Laura VicenziLaura Vicenzi
Giornalista
Bassanonet.it

Cineforum

L’arca vincente del Gruppo Cineforum

Da venerdì 3 ottobre, in Sala Valbrenta a Solagna, riparte con Noah la rassegna cineforum 2014/2015. Un'intervista agli organizzatori.

Pubblicato il 19-09-2014
Visto 3.536 volte

Pubblicità

Rinascimento in bianco e nero

Da venerdì 3 ottobre, a Solagna, parte puntuale l’edizione 2014/2015 della rassegna cineforum organizzata in Sala Valbrenta. Il ciclo ha in programma una serie di proiezioni, di incontri e di appuntamenti con lo spettacolo che accompagnerà gli abbonati fino a tarda primavera. L’esordio è affidato al film Noah, diretto da Darren Aronofsky, un kolossal del 2014 in cui Russell Crowe interpreta Noè.
Sono quattro le possibilità di assistere agli spettacoli: il venerdì e il sabato alle ore 21, la domenica alle ore 17 e alle 20.30.
Una formula vincente quella del Gruppo Cineforum, diretto come sempre da Alfonso Vanzo: la rassegna, giunta alla 29^ edizione, continua a rappresentare nel Bassanese un appuntamento culturale di primo piano.

dal film "Noah"


Quali sono gli appuntamenti da non perdere quest'anno?

Il piatto forte della nostra proposta, naturalmente, è e resta la rassegna cinematografica, che coinvolge tutto il gruppo nell’organizzazione e nell’offerta ai nostri abbonati, articolata da ottobre ad aprile tutti i fine settimana. Da non perdere, però, come vuole la nostra consolidata tradizione, il concerto di Natale in programma il 20 dicembre, nonché la rassegna “Uomini e Montagna” nei primissimi mesi del 2015. Abbiamo in mente poi alcune proiezioni infrasettimanali da offrire ai nostri abbonati (allo studio) e non è mai da escludere qualche sorpresa pensata durante il percorso.

Il programma accoglie proposte per tutti i gusti. Quali aspetti avete privilegiato nella scelta dei film?

La scelta dei film è come sempre uno degli aspetti più delicati durante i mesi estivi. Come si può intuire, al momento della stesura della scaletta, molti dei film non sono ancora usciti, i listini delle case di distribuzione non sono completi. Ecco perché, oltre a recuperare alcune delle pellicole più belle della stagione appena terminata non uscite in tempo utile l’anno precedente, la nostra formula è sempre quella di affidarci a un mix di esperienza del nostro staff, la cui conoscenza cinematografica consente un ragionamento sui registi, sugli attori e sulle aspettative che circondano i film in uscita, e un certo slancio verso quelle che possono essere le novità interessanti scovate spulciando le offerte delle case distributrici.
La selezione ha premiato quest’anno la commedia. Quello che può essere un luogo comune, infatti, cioè la voglia di evasione e di una certa lievità dei toni durante una congiuntura economica difficile per molte famiglie, è in realtà una sensazione precisa registrata ascoltando i commenti dei nostri abbonati. Ecco perché la commedia secondo noi ha spesso il registro giusto per far riflettere senza rinunciare a una componente di ironia e leggerezza. Inoltre, la commedia ci permette anche di proporre buoni prodotti guardando alla nostra cinematografia italiana (che tra l’altro in questi anni sceglie spesso il Nordest per ambientare le proprie storie), notoriamente in sofferenza invece per quanto riguarda kolossal ed effetti speciali. Effetti speciali che però in qualche occasione ci concediamo, convinti anche che sia necessario portare i giovani al cinema.

Alcuni ragguagli sulla tessera di abbonamento?

Il ragguaglio più confortante è ancora una volta la conferma del prezzo dell’abbonamento: 40 euro, spalmati su 27 film e quindi su altrettanti fine settimana, riteniamo costituiscano una proposta davvero attenta verso quelle che possono essere le difficoltà per alcune famiglie. Nonostante le intuibili difficoltà nel mantenere stabile il prezzo, pensiamo in questo modo di fare una scelta sensibile rispetto a quelle che sono le difficoltà di cui prima abbiamo parlato, e per alimentare così l’impulso alla vita culturale della nostra vallata. Da segnalare anche che tutti i punti vendita degli scorsi anni sono confermati, inoltre abbiamo preso accordi con due nuovi esercizi per la distribuzione, a Campolongo e a Cismon.
Infine, stiamo pensando come lo scorso anno a delle iniziative promozionali per i più giovani. Invitiamo quindi tutti a passare all’inizio della rassegna, per un saluto, un abbraccio e per avere nuovi dettagli in merito.

Più visti

1

Politica

19-04-2024

Campagnolo per tutti

Visto 10.586 volte

2

Politica

19-04-2024

Van der Finco

Visto 10.058 volte

3

Politica

21-04-2024

Fort Zen

Visto 9.960 volte

4

Politica

18-04-2024

Pump Fiction

Visto 9.810 volte

5

Attualità

21-04-2024

Norwegian Wood

Visto 9.585 volte

6

Attualità

22-04-2024

La storia siamo noi

Visto 8.157 volte

7

Politica

22-04-2024

Euroberto

Visto 7.066 volte

8

Lavoro

20-04-2024

Cottarelli in cattedra allo Scotton

Visto 6.158 volte

9

Scrittori

21-04-2024

Modalità lettura 3 - n.14

Visto 3.564 volte

10

Scuola

20-04-2024

Giovani scacchisti crescono

Visto 2.620 volte

1

Politica

06-04-2024

Teatro Verdi

Visto 14.193 volte

2

Politica

05-04-2024

Mazzocco in campagna

Visto 12.989 volte

3

Attualità

08-04-2024

La Terra è rotonda

Visto 12.415 volte

4

Politica

07-04-2024

Gimme Five

Visto 11.451 volte

5

Attualità

27-03-2024

Dove sito?

Visto 11.449 volte

6

Attualità

15-04-2024

Signori della Corte

Visto 11.448 volte

7

Politica

12-04-2024

Cavallin Marin

Visto 11.082 volte

8

Politica

09-04-2024

Carraro in carriera

Visto 10.965 volte

9

Politica

03-04-2024

Pavanti tutta

Visto 10.806 volte

10

Politica

19-04-2024

Campagnolo per tutti

Visto 10.586 volte