Alessandro Tich
Direttore responsabile
Bassanonet.it
Pubblicato il 31-07-2009 22:53
in Attualità | Visto 2.134 volte

“Bassano è una città fotogenica”

E' entusiasta della città Wolfram Paulus, regista del film TV austriaco-tedesco “Ognuno ha bisogno di un segreto”. E già pensa alla seconda parte della fiction, da ambientare nuovamente a Bassano

“Bassano è una città fotogenica”

Il regista austriaco Wolfram Paulus: con Bassano è stato amore a prima vista

“I bassanesi sono sicuri di sé ma non arroganti, persone decise ma in modo gentile e sono soprattutto molto aperte”. Insomma: un po' tedeschi e un po' mediterranei.
Parola del regista austriaco Wolfram Paulus che per quattro giorni, con la sua troupe, ha girato a Bassano le scene italiane del film per la TV tedesca “Ognuno ha bisogno di un segreto”.
In una pausa dell'ultimo giorno di riprese il filmmaker di Salisburgo ha incontrato la stampa in Municipio, affiancato dall'organizzatrice italiana Cristina Romagnoli, per tracciare il bilancio della sua esperienza bassanese.
L'assessore comunale al turismo Alessandro Fabris, che ha salutato l'ospite parlando in tedesco, ha sottolineato l'importanza della produzione per la città di Bassano che - pur essendo stata in passato il set di alcuni film anche molto noti - non vedeva da lunghi anni delle cineprese in azione.
“Conoscevo già il Veneto perché andavo in vacanza a Montegrotto Terme - ha confidato il regista - e così ho chiesto alla mia scenografa di venire in questa zona per cercare una città che andasse bene come location della storia. Quando mi ha mandato delle foto di Bassano, sono rimasto meravigliato e mi sono chiesto: come mai non conoscevo già questa città? Mi ha colpito la fotogenicità di Bassano del Grappa. E' una città fotogenica da qualsiasi angolo la si veda. Non ho avuto dubbi e l'abbiamo scelta.”
Nella trama del film TV scritto e diretto da Paulus - di coproduzione austriaco-tedesca e in onda il prossimo gennaio nella rete televisiva tedesca ARD - Bassano del Grappa gioca un ruolo centrale, soprattutto nel finale. “E' la storia di un uomo di 60 anni che da una cittadina di confine tra Austria e Germania decide di ricostruirsi una vita a Bassano. Ho pensato che questa era la città giusta per una persona del genere.”
Il quattro giorni di riprese il regista e la produzione hanno avuto modo di incontrare la gente “estremamente gentile” e anche molto paziente in qualche situazione di disagio: come il blocco del traffico a più riprese nella centralissima Via Matteotti dove sono state realizzate diverse scene del film.
“Ogni mattina - ha raccontato Paulus - andavo a piedi dal mio albergo al centro storico, facendo sempre percorsi nuovi e rimanendo continuamente ispirato da tante cose nuove.” Complimenti anche nei confronti delle comparse bassanesi, reclutate dalla Pro Bassano: “Sono stati tutti molto collaborativi e sono molto soddisfatto.” “Meravigliosa” la scena del Ponte Vecchio girata ieri sera: con due attori che camminano tra le architetture di legno circondati dalla luce di uno splendido tramonto italiano.
Insomma: tra Paulus e Bassano è amore a prima vista. Al punto che sta già pensando al “numero 2” della fiction: una “seconda puntata” del film televisivo da ambientare nuovamente a Bassano, come si capirà dalle ultime battute della pellicola.
Magari, la prossima volta, la viabilità in Via Matteotti sarà cambiata - come ha anticipato, scherzando ma non troppo, l'assessore Fabris.
Vuoi vedere che il film tedesco ispirerà una parte del PUT, l'atteso Piano Urbano del Traffico?

LIBERTA' E' PAROLA - AVANTI CON CORAGGIO

Cari #amici di Libertà è Parola, il momento che stiamo vivendo richiede responsabilità e noi stiamo facendo la nostra parte, anche se vorremmo...

Più visti