Pubblicato il 03-06-2013 19:34
in Hockey | Visto 2.292 volte

Tre nuovi campioni d'Europa, ex bassanesi

Domenica il Benfica ha vinto la Coppa dei Campioni 2013 di Hockey su Pista battendo prima Barcellona poi il Porto. 3 gli ex bassanesi coronati campioni d'Europa: Viana, Abalos e Cacau.

Tre nuovi campioni d'Europa, ex bassanesi

Con le tre frecce gialle i tre ex bassanesi: da sinistra a destra Esteban Abalos, Claudio Cacau e Luis Viana (foto SLBenfica.pt)

L'ultimo scudetto bassanese dell'hockey su pista, ma di tutti gli sport cittadini, capitava proprio il 2 giugno 2009. E proprio 4 anni dopo, 2 giugno 2013, due degli ex condottieri di quel successo clamoroso contro Follonica, hanno alzato la Coppa dei Campioni 2013 con la prestigiosa maglia del Benfica. Si tratta del brasiliano Claudio "Cacau" Selva e dell'argentino Esteban "Tuco" Abalos.

Due gladiatori di quella squadra che annoverava anche Sergio Silva (ora al Valdagno campione d'italia), Valerio Antezza (ora a Matera), l'amuleto Enrico Giaretta (che ha lasciato l'hockey), il tutt'ora portiere Massimo Cunegatti, il tutt'ora difensore Giovanni Zen. Alberto Peripolli (ora a Breganze) e Stefano Campagnolo (ora a Trissino): in panchina Franco Vanzo (ora a Valdagno campione d'Italia).

Ed il terzo gladiatore portoghese "Zorro" Luis Viana, il goleador di Viana do Castelho, a nord di Porto, ma da alcuni anni gioca al Benfica, anche lui tra i protagonisti nella vittoria della Supercoppa 2007 a Follonica, la prima, bissata dal successo proprio di Cacau e Abalos nel 2009.

Sono riusciti nell'impresa di battere il Porto all'overtime nella finalissima della Final Four dello scorso weekend. Hanno sconfitto ai rigori il 1° giugno contro il Barcellona, la squadra accreditata alla vittoria, e dopo 44 anni di sconfitte, un'innumerevoli sconfitte in Campionato (quasi sempre secondo da almeno 8 anni), sono riusciti a sbancare la bolgia del palazzetto di Oporto per 6-5, segnando così la storia sia del Benfica sia della Champion's. Doppietta per Zorro Viana e un gol per Cacau nella finalissima, segnata dal golden goal di Diogo Rafael (ex Barcelos)

Tre giocatori che hanno segnato la recente storia della Bassano hockeystica e che ora con questa vittoria raggiungono l'Olimpo di quei pochi giocatori a conquistare la Champion's League. Non solo tanti gol nei ricordi dei tifosi, ma soprattutto uno spirito di squadra davvero unico dal 2004 al 2009, quando Bassano era costantemente tra le big d'Europa in Coppa dei Campioni e vinceva i due scudetti sino ad ora in bacheca.

Nella storia giallorossa solo quattro giocatori avevano conquistato, prima di loro, la Coppa dei Campioni, tutti con il Follonica, i gemelli Michielon, Alberto ed Alessandro, ora emigrati in Brasile (ma qualche volta fanno un giro a Bassano a salutare genitori ed amici), Sergio Silva, ora a Valdagno in attesa del prossimo scudetto, ed Enrico Mariotti, che ha lasciato l'hockey qualche settimana fa dopo aver perso in semifinale contro il Viareggio.

La Bassano hockeystica conferma nella sua storia di quasi 60 anni di aver annoverato grandi campioni che hanno segnato la storia di questo sport, merito non solo della piazza che alletta e cresce i campioni ma anche di tutti i presidenti che hanno voluto investire in "top player" alimentando il tifo e la passione della Torcida. Non va dimenticato uno dei miti dello sport sulle rotelle, ed ancora mito dei tifosi più anziani: il portoghese Antonio Livramento. Poco più di un anno (1984-1985) in panchina come allenatore ma rimane sempre uno dei più grandi della storia dei colori giallo e rossi

    Bassanonet TV

    CULT tv

    "Non è invisibile"

    Un virus invisibile ma allo stesso tempo presente nella realtà di tutti i giorni. Marco Chiurato è artista poliedrico, spazia tra performances,...

    Più visti